Scott Speed Carbon RC: il gioco si fa interessante

La svizzera Scott ha un’idea per il mondo del running, ed è fatta di fibra di carbonio.

Tempo di lettura: 2 minutiDa qualche anno si parla di scarpe con piastra in fibra di carbonio integrata nell’intersuola. All’inizio si trattava di modelli che assomigliavano a prototipi da gara e poi, come spesso accade per le nuove tecnologie, ne abbiamo visto declinazioni sempre più sofisticate, diverse e via via più economiche. Come già anticipato da Runlovers, ogni nuova tecnologia – specie quelle più radicali – divide: c’è chi la accoglie incuriosito o entusiasta e chi la osteggia. È la storia dell’uomo, niente di nuovo insomma.

Quello che è però più interessante osservare è che dicendo “piastra di carbonio” si dice tutto e niente: tutto nel senso che si definisce correttamente la componente fondamentale di queste scarpe ma niente perché ogni brand ha una sua particolare ricetta. Tutte le auto hanno un motore ma ogni auto ha un particolare motore, semplificando all’estremo.

La ricetta di Scott

L’azienda svizzera – nota soprattutto nel mondo della bici e degli sport invernali – dopo essersi affermata nel mondo trail, aggredisce oggi in senso pacifico l’universo del running e lo fa con una proposta molto interessante. Lo è sia perché segna una strategia evolutiva che aggiunge una nuova offerta nel settore e soprattutto perché risponde ad alcune osservazioni sollevate da chi usa le scarpe con piastra in fibra di carbonio. Tipo: hanno senso solo se corri molto veloce, se vai più lento in fondo non servono e anzi ti rallentano, sono troppo rigide ecc.

Scott ha lavorato su questi spunti e ha creato Speed Carbon RC, una scarpa basata su alcuni concetti fondanti (a parte, ovviamente, la piastra in carbonio):

  • Una tecnologia al carbonio proprietaria, basata su una particolare versione chiamata Carbitex, dotata di rigidità e risposta propulsiva alle alte velocità ma anche flessibile a quelle medie e basse. Come dice Scott, “È come avere ai piedi una scarpa da velocità e una da lunga distanza allo stesso tempo”
  • Un peso contenuto garantito da una tomaia monostrato praticamente trasparente e da una gommapiuma in EVA leggerissima e durevole
  • Un profilo di suola e intersuola ad arco molto accentuato chiamato Evolved Rocket 2 che stacca molto dal suolo punta e tallone, in modo da facilitare un certo sbilanciamento in avanti per attivare la corsa e favorire la rullata.

L’obiettivo di Scott è chiaro: fornire una scarpa il più possibile versatile non solo in termini di utilizzo ma anche di tipologia di runner: da chi corre fortissimo a chi va più piano ma vuole migliorarsi, ma sempre calzando una scarpa molto veloce eppure protettiva.

In più lo fa a un prezzo allineato alle scarpe di punta ma senza piastra in carbonio e sensibilmente più basso di quelle dotate di carbonio: le Speed Carbon RC costano infatti 179,90 euro.

Altri articoli come questo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.