Mozzarella Burger

Non hai tempo per cucinare ma tempo per stupire, sì.

Com’è quella storia che “anche l’occhio vuole la sua parte?”

“Burger di mozzarella, con pachino, iceberg e maionese di riso accompagnato da pane tostato di grano saraceno”. Insomma lo/la convinci che hai perso molto tempo per servirgli qualcosa di sorprendente. E invece: hai acchiappato una mozzarella, l’hai tagliata. L’hai imbottita. E hai messo “maionese di riso” che sembra tutto più leggero e ricercato.
Tecniche subdole capitolo 1234243.

Le tecniche subdole sono concesse quando non si ha tempo, voglia e soprattutto non il frigo pieno. Che l’estetica nel cibo, poi, sia di primaria importanza è giusto per ribadire un’ovvietà. Stanchi della solita caprese si può pensare a qualcosa così. Divertente, creativo e con pochi minuti di realizzazione. I Mozzarella burger -come gli champignon burger molto in voga due anni fa- si possono imbottire con quello che vuoi ma qualche foglia di lattuga o verdura che preferisci e il colore del pomodoro renderanno tutto più divertente e colorato.

Altri articoli come questo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.