Le prime Nike fatte a mano vanno all’asta

Le prime scarpe di Bill Bowerman disegnate e fatte a mano vanno all’asta. Prezzo base: 110.000 dollari

Lo swoosh (il caratteristico “baffo” di Nike) non è ancora visibile sul fianco ma non c’è dubbio che queste siano le prime scarpe da pista fatte da Bill Bowerman stesso nel 1970. Al tempo Nike non esisteva ancora, o meglio, si chiamava Blue Ribbon Sports.

Le scarpe che andranno all’incanto il prossimo 26 giugno da Sotheby’s sono a tutti gli effetti dei prototipi disegnati da Bowerman e realizzati da John Mays, un atleta che lui allenava e che le ha possedute da allora.

La scarpa destra mostra inoltre una delle prime applicazioni del caratteristico waffle fatto usando la piastra da waffle (esatto, il dolce) della moglie di Bowerman. All’asta andrà anche una nota autografa di Bowerman che dava indicazioni a Mays:

John – l’intervallo del tallone della scarpa destra è quello che stiamo testando per calzarla. Scrivi su questo voglio la distanza che ci fai su pista. Chiamami eventualmente e fammi sapere come procede

Le scarpe, per quanto usate, sono in buone condizioni.

Le vuoi?

A questo punto parliamo di quanto costano: la base d’asta è 110.000 dollari e si pensa che possano raggiungere una valutazione tra i 130.000 e i 150.000.

Impossibile quindi che raggiungano la quotazione da capogiro fatta segnare lo scorso maggio da un paio di Air Jordan mai entrate in commercio e firmate dallo stesso Michael Jordan che sono state valutate 560.000 dollari e che avevano battuto anche il precedente record detenuto sempre da un paio di Nike, ossia le Waffle Racing Flat “Moon Show” del 1972, vendute all’asta a 437.500 dollari.

A quanto arriveranno queste? Il 26 giugno lo sapremo.

(Via Input Magazine)

Altri articoli come questo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.