Colazione vegetariana per il Runner

Abbiamo chiacchierato molte volte sulle innumerevoli proprietà dell’avocado. Mai come in questi ultimi anni si è imposto sul mercato -e di conseguenza nelle diete alimentari di tutti noi- questo alimento che non è soltanto un “semplice” frutto. Ricco di acido grasso linoleico e omega 3, i cosiddetti grassi buoni, l’avocado viene considerato grande amico della salute del cuore se opportunamente inserito in una dieta corretta e bilanciata. Insieme abbiamo scoperto come farlo maturare velocemente in casa, come abbinarlo e inserirlo in tutti i pasti principali della giornata: dalla colazione con uova/ceci/tofu strapazzati, al pranzo con pesti per primi piatti gustosi e sani sino ad arrivare alla cena con buonissime piadine, falafel, tartare e in abbinato con le alghe (fondamentali per una corretta e sana alimentazione). Poi del fatto che venga pure una “maionese” buonissima ne parliamo un’altra volta? 

Se cerchi nell’archivio di RunLovers troverai poi anche quella cremina deliziosa a base di avocado e cacao, senza zuccheri e grassi aggiunti, perfetta da spalmare sul pane o nei momenti in cui hai voglia di dolce. 

Cotto però insieme, mio caro RunLover, non l’abbiamo mai fatto; eppure è una delle ricette più semplici, gustose e sane che tu possa preparare. Perfetto al mattino ma anche come secondo.

L’avocado all’occhio di bue

Un piatto ricco che ti farà ricredere -qualora facessi parte della fazione “no all’avocado”- sul gusto perché cotto assume sfumature diverse e interessanti. L’importante è scegliere un avocado maturo perché nel caso fosse troppo verde sprigionerebbe un retrogusto amaro davvero insopportabile. 

Come si prepara? 

Niente di più facile. Tagli l’avocado e togli il nocciolo. Scava un pochino con un cucchiaio qualora volessi mettere l’uovo per intero, altrimenti se metti solo il tuorlo non occorre. Gli albumi li potrai strapazzare a parte come accompagnamento. Sale e pepe se vuoi ma senza olio perché non c’è bisogno. In forno a 200 per 10 minutini ma dipende dal forno e dalla consistenza dell’uovo che vuoi ottenere. Massimo 15 minuti comunque e il gioco è fatto.

LEGGI ANCHE:
Col cavolo (che) dimagrisco!

Per un pranzo o una colazione speciale e ricca puoi anche aggiungere dei buonissimi würstel di tofu speziati; in commercio ormai ce ne sono di buonissimi. Anche di seitan e lupino, li trovo deliziosi.

Se dici “no al tofu” saprai abbinare una proteina animale di tuo gusto.

CONDIVIDI
Si dice che, all'inizio, Lewis Carroll avesse scelto lei e che il romanzo si intitolasse Maghetta nel Paese delle Meraviglie ma lei, volendo rimanere nell'ombra per continuare i suoi progetti di conquista del mondo, rifiutò la parte di protagonista per lasciarla a quella sciacquetta di Alice. Dalle pendici dell'Etna, Maghetta cucina, fotografa, disegna e continua a progettare la conquista del mondo; infatti le sue giornate durano circa 144 ore (12 al quadrato). Per reggere questi ritmi infernali corre tutti i giorni almeno per un'ora, poteva essere altrimenti? Ha pubblicato per Mondadori "Le ricette di Maghetta Streghetta", best seller in cima alle classifiche nelle categorie: gnomi da giardino, unicorni e cani retriever. Ti consigliamo di comprarlo - seriamente: è in cima alla classifica "cucina per le feste" - e di leggerla; il ricavato andrà all'AIRC quindi avrai un bel libro e contribuirai alla ricerca!

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.