Il muro dei buoni propositi: #giornopergiorno

Tempo di lettura: 2 minuti

Il 2018 si avvicina e, con lui, l’inevitabile momento in cui si fanno i buoni propositi per il nuovo anno. A volte sono delle vere promesse, delle sfide che lanciamo a noi stessi; altre volte sono delle enormi balle che ci raccontiamo per vederci migliori di quanto non siamo. E c’è una differenza, una sola, che separa questi due lati della stessa medaglia – perché di premio si tratta, no? – ed è quello che io chiamo “giorno per giorno”.

Mi spiego meglio, perché mi rendo conto che – per colpa di cene e pranzi natalizi – potrei essere un po’ confuso.

Quando si vuole raggiungere un risultato non è sufficiente visualizzarlo e creare la condizione mentale per arrivarci – cose comunque importantissime – ma serve costruirlo un po’ alla volta, affrontando tutte le fatiche e i problemi che ci si porranno davanti.

Giorno per giorno

Per costruire la piramide di Cheope ci sono voluti da dieci a vent’anni, ne hanno impiegati 8 i romani a erigere il Colosseo, 2 ore 2 minuti e 57 secondi ci ha messo Dennis Kipruto Kimetto per stabilire il record mondiale in maratona; cosa sarebbe successo se tutti questi si fossero fermati dopo i primi passi? Non sarebbe successo nulla, semplicemente le cose sarebbero rimaste com’erano prima.

Sullo stesso argomento:
I prodotti più RunLovers del 2017

Nello stesso modo anche noi, quando ci prefiggiamo un nuovo obiettivo, dovremo fare fatica ogni giorni – alcuni più, altri meno – per avere qualcosa di nuovo, di migliore. E, se non ci riusciremo, semplicemente non accadrà nulla.

Non amo granché il concetto comune di “fallimento”, perché può portare grandi insegnamenti e benefici, ma in questo caso può venirci utile perché, nello specifico, abbiamo un risultato da raggiungere.

Diamoci un obiettivo “realista”

La prima cosa da fare è questa. Non importa quale sia l’obiettivo, basta che non sia troppo irraggiungibile. Può essere iniziare a tenersi in forma, correre più forte, dimagrire, riuscire a svegliarsi alle 5 del mattino per allenarsi, finire una maratona, quello che vuoi tu, ma non avrebbe alcun senso prefiggersi di frantumare il record di Usain Bolt sui 100 metri. Non è che voglio fare come il Grinch però, anche tu, cerca di essere realista. Ok?

Sbatti contro al muro

Come nella maratona, l’inizio è facile per tutti ma – prima o poi – arriva il muro, quel momento in cui le energie vengono meno, ti scoraggi, ti pare di non farcela, e solo con la caparbietà riesci a venirne a capo. Magari rallenterai un po’, ma ciò che conta è non fermarsi e continuare ad avanzare giorno per giorno.

E poi il muro lo usi

Ma in senso diverso. Perché vogliamo darti la possibilità di SCRIVERE – tutti sappiamo quanto pesino di più le parole scritte – il tuo proposito per il 2018. Basta un commento qui sotto e poi torneremo ogni mese con un nuovo post per vedere a che punto siamo. E poi confronteremo i nostri giorno per giorno nel Club su Facebook (è un posto straordinario, con persone altrettanto straordinarie). Ma iniziamo qui e scriviamo i nostri propositi, i nostri obiettivi, i traguardi che vogliamo raggiungere.

Sullo stesso argomento:
Quando l'allenamento è troppo?

Oggi è il 28 dicembre. E si inizia sul serio.

CONDIVIDI
Sandro Siviero (detto BIG): vive, lavora, scrive e corre in una località sconosciuta a tutti, localizzata dall'intelligence in una non meglio definita area nelle terre di Mordor. Big è una sorta di entità grigia che tutto vede e tutto controlla. Essere mitologico, ai collaboratori di RunLovers è concesso vederlo solo in occasione delle festività nazionali della Papuasia e solo in fermo immagine. Cioè mentre corre.
 Qua dentro è quello che decide chi vive e chi muore e, per questo, noi lo amiamo di un amore disinteressato e spontaneo.

178 COMMENTI

  1. Sono tre anni che per un motivo o per l’altro continuo a rinviare il mio obiettivo principe… e finché non avrò le risposte mi tocca aspettare per l’obiettivo di quest’anno. Lo hai detto tu, deve essere realista, quindi ci si sente il prossimo mese ed avrò il mio buon proposito! (Sono un capricorno, quindi precisetti per natura! )

    E che il 2018 realizzi tutti i nostri desideri!

  2. Nel 2018 ho due obbiettivi :
    • vorrei riuscire a correre la mia prima mezza
    • vorrei arrivare ad un passo medio di corsa di 4.30

  3. La mia seconda maratona. Sarà completamente diversa dalla prima. L’obiettivo è prepararla sola… e sopratutto correrla da sola.
    Mi piace molto questo articolo… mi piace poter condividere il mio obiettivo con chiunque.
    Quindi ci aggiorniamo il mese prossimo?

  4. Correre meglio: più veloce (ma dato che la mia media è 5.50 ho ampi margini di miglioramento..), ma anche capendo meglio come funziono e lavorando su quello che c’è attorno (quindi nutrizionista, curare di più lo stretching ecc). Buon anno a tutti :-)

  5. Ciao!!
    In realtà ho due buoni propositi x il 2018!
    Il primo è quello di correre la Maratona di Roma!
    Il secondo, altrettanto importante è quello di lasciare correre( in questo caso in senso metaforico) e di non rispondere se sono arrabbiata!
    Buona giornata!

  6. Purtroppo ho scoperto di essere insulino resistente e correre potrebbe rappresentare la mia medicina..il mio proposito è quello di riuscire a sostituì gli attuali farmaci con la corsa..perché si può fare ..confermato dal mio medico.. quindi eccolo il mio proposito per il nuovo anno ..a settembre farò la visita medica e se ci sarò riuscita sospenderò l’assunzione dei farmaci ..😊

  7. Il mio obiettivo è arrivare a correre almeno 1500km nel 2018 (200km in più di quest’anno) trovando il giusto equilibrio tra la corsa e la bimba che arriverà a Maggio.
    (Ps: quindi ogni mese sarete autorizzati a cazziarmi se non avrò fatto almeno 125km)

  8. Correre 3 volte a settimana per la mia prima 21 km:
    la Romeo & Giuliet Half Marathon, 18 febbraio 2018.

    Per rinascere. Per dimostrare a me stessa che sono in gamba. Perché la ragazzina che faceva fatica pure a correre il test di Cooper, ora è finalmente diventata una donna!

  9. È molto difficile rispondere in modo specifico. Ho un obiettivo generale che è quello di mantenere e migliorare il mio stato di forma fisica, ma non so se possa essere considerato realmente un buon proposito.
    Aspetto qualche altra risposta per prendere spunto! 😀

  10. Il mio buon proposito riguarda la mia vera maratona.. sono in dolce attesa e mi auguro ovviamente che vada tutto benissimo e di riuscire a ritornare runner “attiva” nella seconda metà del 2018

  11. Tra i miei buoni propositi del 2017 c’era di correre la mia prima mezza maratona. Tra alti e bassi ci sono riuscita il 26 novembre nella mia Verona.
    Per il 2018 voglio regalarmi la mezza maratona del lago Maggiore. Finire meglio, finire prima: questo sarà il mio motto. Ma soprattutto l’obiettivo sarà allenarmi bene e con costanza, che per una pigrona come me è una grande sfida. So che la famiglia Runlovers mi sarà di enorme aiuto!
    Ah! Dimenticavo: il 2018 è lungo! Il secondo obiettivo è partecipare al maggior numero possibile di manifestazioni comprese nel circuito Verona con la corsa. Ce la farò?? Stay tuned!!

  12. Ciao, anche per me il mio obiettivo del 2018 è correre la mia prima mezza maratona.
    E sì… sarà un obiettivo da costruire giorno per giorno, non solo fisico (nelle gambe), ma soprattutto nella testa… convincermi che ce la posso fare, che sì… ce la posso fare!

  13. Scrivere su questo muro è meno facile di quel che sembra, soprattutto perché non ho in programma maratone o tempi migliori. Ci provo ugualmente: tempo x me.
    La routine, le scadenze, il traffico, i clienti, il traffico… la stanchezza e chissà quanto altro, rubano minuti e ore che, invece, dovrei dedicare a me, per ricaricarmi, ogni giorno. Una corsa per alleggerire il peso della giornata, un po’ di yoga per ritrovare il centro, qualche capitolo del libro che ho sul comodino o ascoltare della buona musica a tutto volume… non importa come, ma ritagliarmi più tempo x me è l’impegno che voglio prendermi per il 2018 ^_^
    Che possiate realizzare tutti i vostri propositi migliori, auguri a tutti!

  14. Continuare il lavoro intrapreso nel 2017 con la stessa perseveranza e tenacia, non lasciandomi sopraffare dagli ostacoli che inevitabilmente incontrerò. L’obbiettivo è la maratona, ma non mi chiudo a riccio su altre strade. L’importante è che si corra🙂

  15. L’obiettivo per il 2018 è fare la mia prima maratona…spero tanto di riuscirci…tante corse a tutti nel 2018!!!!

  16. Nel 2018 vorrei correre la mia prima mezza e se sarà divertente come immagino magari farne anche qualche altra.
    E poi vorrei svegliarmi ogni mattina con il sorriso. Non è solo un desiderio è un buon proposito. Perché per svegliarsi con il sorriso bisogna impegnarsi in prima persona.

  17. Per questo nuovo muro credo di avere fin troppi obiettivi… Il primo obiettivo è sempre e comunque perdere qualche chilo, mi piacerebbe portare la mia 10 km più vicina possibile ai 50 minuti e progetto almeno 5 mezze per il 2018.

  18. Propositi per il 2018?
    Primo passare la visita sportiva
    Fare tante tapasciate sperando di trovare nel pacco gara le ciambelline Ilaria
    La mia prima mezza
    Rimini staffetta triathlon parte del nuoto
    E migliorarsi sempre
    Parola d ordine DIVERTIMENTO!
    In bocca al lupo a tutti ❤️

  19. Il mio grande desiderio è correre una maratona dopo l’estate: sarebbe davvero un sogno, ma senza mai perdere di vista il divertimento, la gioia e la libertà che la corsa mi trasmette. Ecco, è questo il mio obiettivo: mantenere il giusto equilibrio tra il traguardo e i mezzi per raggiungerlo. Perché la corsa mi arricchisce e voglio che sia sempre così.

  20. Non tanto nel 2018.. ma fin tanto che non lo raggiungo:
    – arrivare a fare 10K in un tempo sempre migliore (ora sono quasi, ma non ancora, a 6min/km)
    – continuare a fare attività divertendomi.

    Fra i sogni nel cassetto invece mi piacerebbe fare una Spartan Race, ma per questioni logistiche e di allenamento, non credo di riuscire in questo nuovo anno.

  21. Io vorrei riuscire a completare il mio sesto anno di corse giornaliere consecutive, arrivare a 7000km nell’anno, fare 3h30…

  22. Runlovers è da sempre la fonte di ispirazione dei miei obiettivi! e per il 2018 sogno di:
    – correre la mia prima Mezza Maratona (tempo obiettivo 2h 20′)
    – abbattere il muro dei 10 km in 59′ (attualmente 1h 02′)
    – allenarmi almeno 1 giorno in settimana dopo il lavoro
    – FARE SEMPRE RISCALDAMENTO PRIMA DI COMINCIARE A CORRERE !!!

    In bocca al lupo a tutti voi, compagni e colleghi di corsa!

  23. il mio obiettivo/proposito è correre ‘bene’ la maratona di venezia ad ottobre! Non è impossibile, ho già fatto una maratona e so che posso farne un’altra, la fase in cui mi servirà la pazienza di fare un passo alla volta, è che a febbraio mi opererò al piede, quindi la parte difficile sarà il recupero, fatto bene fino ad arrivare alla maratona. e’ già successo, mi sono già operata al piede e ho poi recuperato migliorando i miei tempi nella mezza, attualmente all’idea di dover ricomincuiare tutto da zero mi viene male.. ma ce la farò!

  24. Il mio proprosito del 2018? Beh ho veramente tante cose da fare quello legato alla corsa parla della mia prima mezza da completare, e chissà vedremo.

  25. Il mio traguardo realistico è arrivare a correre 15 km.. ad oggi sono arrivato non costantemente ai 12-13.. il mio obiettivo prima dell estate sarà 15.. poi si potrà pensare a fare 21k e la mia prima mezza maratona

  26. Il mio obiettivo è continuare a correre per il mio benessere fisico e mentale,senza mollare mai perché da quando ho iniziato sto molto meglio e mi sento una persona diversa. A livello prettamente materiale fisso nella mia mente Roma,aprile 2018.La preparerò in maniera scrupolosa ma non stressante,non ho in mente dei temponi, vorrei fare una vacanza con le mie bimbe e respirare l’atmosfera della regina. Naturalmente dovrò essere sicuro di poterla portare a termine grazie al mio allenamento, dovrà essere una cosa fantastica. Ciao ci sentiamo presto!!!

  27. Ciao! il mio obbiettivo è quello che ho fallito l’anno scorso perchè non era realista.
    Quest’anno è diverso, sono più consapevole e ho più possibilità.
    2018 km nel 2018!
    Che passeranno tra alcune mezze maratone, la Sarnico Lovere di 26 e la Cortina Dobbiaco di 30…
    Infondo, sono ‘solo’ 166 km al mese che da Agosto in poi ho già fatto !!

  28. Vorrei perdere 10kg. Correrei più veloce e rischierei meno infortuni. Ci provo E non dovrebbe essere difficilissimo….forse

  29. I miei buoni propositi per il 2018 sono: essere un po’ più presente con la famiglia, rinunziando a qualche kilometro di corsa. Rinunziare definitivamente alla tentazione di rispondere con polemica ai posts di tutti coloro che utilizzano i social per rispondere alla “necessità” di dover per forza dire al mondo qualcosa; in funzione di ciò, evitare poi di commentare i commenti che tali posts generano.

  30. 3 cose per il 2018
    – Continuare a non fumare
    – Partecipare ad una Mezza a Roma (giugno) e a Pisa (ottobre)
    – Andare sotto i 5:00/km in una gara ufficiale

  31. Correre la mia prima mezza..il 4 marzo a Lecco…e non avere paura di provare a superare i miei limiti (spesso mentali e creati da me)

  32. Avendo iniziato a correre “seriamente” due mesi fa.. ho due buoni propositi per questo 2018:
    – Riuscire ad abbattere il moribondo sui 10K (e ci siamo quasi, bisogna limare quei fastidiosi 2/3 min)
    – Riuscire a chiudere la mia prima mezza.. 25 marzo 2018, Stramilano. Molto vicino, forse troppo ma DEVO farcela. Una corsa che per i più probabilmente risulta essere una delle tante mentre per me, è LA corsa della mia città. Amore, devozione, passione!

    Incrociamo le dita, ma soprattutto allacciamoci le scarpe! Sempre di corsa :)

  33. Migliorare, assolutamente, sui 10km.
    Abbattere il muro del “Ma dai, in fondo va bene così!”, che è un muro spesso, costruito con un sacco di cura e dedizione, che dà sicurezza perché è l’unico che resta lì, fermo, stabile, anche quando tutto il resto crolla.
    Sono una fan del #giornopergiorno, quindi sì, obiettivo 2018: dare se non altro una pennellata di colore a questo – tanto bello quanto dannato – blocco di cemento.

  34. Il mio obiettivo è combattere sempre e non fermarsi mai e tornare a correre dopo l’operazione qualunque sarà l’esito dell’esame istologico …lottare come un maratoneta…lotrare come un runlovers…
    #gorunnersgo

  35. Il mio è semplice: correre una 10k come oggi corro una 5k, con l’obiettivo di finirla in meno di 1h e 20, continuando ad allenarmi con costanza senza problemi fisici

  36. Per il 2018 mi propongo di concludere dignitosamente almeno un triathlon olimpico, e partecipare ad una maratona autunnale.

  37. Il muro é vincere, assaporare il gusto della vittoria col primo posto assoluto! Considerando le mie capacità non posso certo ambire a gare importanti, al massimo a tapasciate di basso livello o a trail sperduti e poco partecipati, ma sarebbe comunque una piccola soddisfazione che mai avrei preventivato quando iniziai a correre provenendo dal ciclismo

  38. Ho incominciato a dare i miei primi passi..di corsa..nel Gennaio 2015, l’obbiettivo era quello di tirare giu’circa 30 KG. ci sono riuscito! Adesso Il prossimo e’ quello di festeggiare i miei primi 50 anni a New York correndo la mia 5^maratona,magari sotto le 4 ore.

  39. I buoni propositi per l’anno nuovo per me sono due. Riuscire a ritagliarmi almeno tre giorni alla settimana per la corsa e imparare a farmi scivolare via tutto ciò che mi fa male e avvelena il mio essere inutilmente..

  40. Nel 2018 voglio correre. Nel senso che non voglio fermarmi mai, vivendo appieno ogni giorno.
    Voglio avere la forza e le energie per poter raggiungere tanti obiettivi. Alcuni “piccoli”, come correre la mia prima mezza maratona, altri “grandissimi” come portare mia figlia in piscina e aiutarla a muovere i primi passi.
    Nel 2018 voglio essere un corridore, ma prima di tutto voglio essere il miglior padre e marito possibile.

  41. Il mio proposito? Continuare a correre e a divertirmi correndo, continuare ad aspettare il momento in cui metteró le scarpe e usciró…continuare a volermi bene. E beh si, se ci scappa, migliorare il mio ritmo gara, migliorare il pb sulla mezza coltivare il sogno chiamato Maratona di Roma, ma questa è un altra storia…

  42. Tre mesi fa avrei risposto diversamente, ma la vita fa il suo giro e quindi devo ridimensionare i miei obiettivi.
    Voglio rimettermi in forma fisica e correre le tre gare a cui sono già iscritta con divertimento e soddisfazione.
    Non avete idea di quanto sarà dura per me, ma credo nella forza del gruppo!

  43. Obiettivo 2018: riuscire a correre senza dolore, migliorando i tempi sulla mezza maratona..e se proprio questo 2018 sarà carino con me, una seconda maratona!!

  44. Obiettivo raggiungibile (almeno spero!): concludere una maratona dopo adeguato allenamento, per vedere la differenza con tutte quelle fatte finora…poi se non mi fermo di nuovo il resto verrà da sé! Buon 2018 a tutti!

  45. obiettivo ambizioso ma raggiungibile : portate a termine la mia prima maratona, a Padova.
    Obiettivo del cuore ❤ : conciliare il tempo per l’uomo che amo con il mio amore per la corsa, e farlo innamorare un po’ dell’attività fisica… sarebbe una cosa meravigliosa!

  46. Il mio obiettivo è terminare la mia prima maratona, sarebbe bello sotto le 4 ore.
    La maratona scelta é Ravenna 11.11.18.

  47. Il mio 2018? Vorrei superare quanto prima le conseguenze post intervento subito a novembre per il quale ho appeso le scarpe al chiodo temporaneamente. E poi correre, correre verso nuovi traguardi, correre con il sorriso sulle labbra tra le strade della prima maratona a Firenze e tra i vicoli tortuosi della vita. Voglio un 2018 che sappia di strada, sudore, scarpe consumate e sorrisi eterni. Sarà così? #Io ci provo

  48. Sono 12 mesi che ho smesso di fumare ed ho iniziato a correre quasi in contemporanea! Vorrei continuare per il 2018 con questo bellissimo hobby che ho scoperto e che mi fa stare strabene! A ottobre 2017 ho corso la mia prima mezza maratona competitiva.. mi è piaciuto tantissimo e con il tempo che mi ero prefissato! Per il 2018 vorrei riprovare la stessa esperienza almeno un paio di altre volte! In questo primo anno da runner ho corso più di 1000 km (chi l’avrebbe mai detto!)..mi piacerebbe per il 2018 correrne un po di più e un po piu velocemente! Ma ci stiamo già lavorando!! Grazie #runloves

  49. Il mio obiettivo per il 2018 è:
    -Riuscire a correre con continuità, 3 volte a settimana.
    -Partecipare ad una mezza maratona
    Obiettivi molto semplici ma che la pigrizia e i troppi impegni mi hanno sempre rovinato tutto.

  50. Oggi sulla soglia dei cinquant’anni (oggi….) Posso propormi il “buon poppsito” di continuar a correre, ne sarei più fhe soddisfatto.
    ……anzi no….
    Sono anni che mi dico di boler gareggiare in un triathlon…
    E triathlon sia!

  51. Obiettivo per il 2018: correre e portare a termine la mia prima maratona, molto probabilmente quella di Firenze

  52. Aprile 2017. La mia prima mezza maratona a Chia (Sardegna), h 2.02, fatta senza essermi allenata a dovere e col solo intento di arrivare al traguardo senza fermarmi.
    Intento per il 2018.
    Premetto che sono 2 mesi ferma a causa di un mal di schiena che ad essere sincera si è risolto dopo 20 gg.
    Di conseguenza……
    Prima di tutto allenarmi con costanza senza cedere all’ “oggi non ho voglia….correro’ domani”; integrare la corsa con l’allenamento in palestra; arrivare a correre la mia seconda mezza, sempre ad aprile, sapendo di aver fatto tutto il possibile per prepararla al meglio. Con la testa ho già iniziato il mio nuovo percorso e spero che gambe e cuore seguano presto.

  53. Il mio obiettivo è:
    – Riprendere a correre almeno due volte a settimana. Causa lavoro e incertezze sul futuro mi sono rifugiato di nuovo in colui che sembra un amico ma in realtà è il peggior nemico (il divano).

  54. Io ho un obiettivo per i primi 3 mesi, ed è quello di costruire bene il fiato per i 10 km.
    Fatto questo, prendo le misure per l’obiettivo successivo.
    Prima devo assolutamente passare questo.

  55. Buoni propositi per il 2018:
    -riprendermi psicologicamente da alcune stangata prese a Cittadella, compreso il mio muro personale al 17esimo km.
    -perdere alcuni kg chiedendo aiuto ad una nutrizionista.
    -abbattere il muro delle 2h nella mezza. Voglio rosicare quei due minuti dal mio pb. Sempre che riesca a superare il punto 1.
    Magari chissà che tutto questo mi faccia andare più veloce.
    Vedremo che ne sarà alla Giulietta e Romeo a febbraio😳

  56. Il mio obiettivo 2018 è uscire da questo maledetto “infortunio” ( condropatia) e tornare ad indossare le mie scarpette: unica medicina per la mia mente!

  57. Io li ho messi anche nella wishlist di Babbo Natale, ma lui – come fa tutti gli anni – mi ha ignorata!
    Obiettivi ne avrei diversi, metto quelli più importanti:
    1. Imparare a correre con intelligenza: meno istinto, più cervello (avete presente il post sul runner stoico? Ecco, io sono un raro esemplare femminile della specie!);
    2. Portare il mio ritmo medio sotto i 5 per chilometro, va bene anche un 4.59 purché riesca a reggerlo per almeno 12 km;
    3. Riuscire a correre una maratona – tutta una maratona intera. Non so quale, non so dove, non so quando, perché – tornando al concetto di realismo – il mio limite massimo ad oggi sono i lunghi da 20-23 km. E quindi mi sembra saggio prenderla con calma, un po’ della serie: fly down Baby! Ma in un anno si fanno un sacco di progressi, no? “Passo dopo passo”, dice bene il Boss. ;)
    4. Correre entro il 2018 almeno 3000 km.

    Ce la farò? Non lo so. Forse il vero scopo di quest’anno di corse che sta per arrivare resta quello di continuare a metterci la grinta, l’impegno, il divertimento, l’ambizione e vedere dove posso arrivare chilometro dopo chilometro, chi posso diventare, quante Madonne riesco a vedere dopo due ore e mezzo di falcate sbilenche, quante me stessa riesco a superare.
    Giorno dopo giorno, “silenziosamente costruire” canta un mio vecchio amico.
    Tutto il resto lo sanno la strada, il cuore, gli orizzonti e la fatica.

    Buoni inizi, a tutti.
    :)

  58. Il mio obbiettivo realistico è quello di tornare a correre almeno 10km in un ora, ma soprattutto continuare a correre sempre.

  59. Buoni propositi per il 2018???? Beh questo 2017 mi ha devastato in tutti i sensi… malattie, perdite, fallimenti, la terra da sotto i piedi sembrava non riuscire più a sostenermi… beh la corsa mi ha aiutato ad affrontare un po’ alla volta tutto… la fatica, lo sforzo, i piccoli risultati mi hanno fatto andare avanti ed affrontare tutto… per il 2018 vorrei…. riuscire a correre senza fatica i miei 10 km, vorrei che la corsa oltre ad essere la mia più grande medicina diventasse finalmente una parte felice della mia vita, vorrei finalmente correre e sorridere…..

  60. Correre la maratona di Roma. Godermi ogni singolo km. Non mi importa se ci impiegherà 5 oppure 6 ore.. Mi interessa solo finirla. Arrivando col sorriso.

  61. Il mio obiettivo? Il passatore.. nonostante infortuni e una miriade di problemi di contorno.. la corsa come una fuga da tutto il brutto che c’è.. correre per continuare a respirare e a sperare che qualcosa di bello possa ancora arrivare

  62. Obiettivi per il 2018:
    – correre la mia prima 10 km a marzo a Milano
    – correre per fine anno la mezza maratona….
    …..e poi smettere di lamentarmi…..

  63. L’obbiettivo per il 2018 è quello che mi sono prefissata ormai da anni.. stare bene ogni giorno, facendo solo cose che creano positività e danno una “botta di vita”, e la corsa è diventata una di queste, perché mi permette di stare in mezzo alla gente e di conoscere nuove persone, ma anche di trovare me stessa..
    L’obbiettivo su strada è di correre i 30km e migliorare i tempi sulle mezze.

  64. Obiettivo per il 2018? Correre la London Marathon il 22/04, sarà la mia prima gara ufficiale sulla distanza dei 42.195 m 😄

  65. A migliorare ci ho rinunciato quindi …
    – correre;
    – correre serena;
    -divertirmi;
    – sorridere;
    – avere più forza di volontà;
    – essere meno acida.
    Non so se riuscirò nell’ultimo proposito …

  66. I miei obietti per il 2018 sono questi:
    – correre la mia prima 10 km a Milano a marzo
    – correre entro fine anno la mezza maratona
    …e poi.. smettere di lamentarmi…!!!!!

  67. Il mio è dare ogni giorno di più e vedere dove riuscirò ad arrivare. Ma, se proprio devo dare un obiettivo “concreto”, vorrei riuscire a mettere in fila come si deve 1,9 Km di nuoto, 90 Km in bici e una mezza maratona. Di seguito.

  68. I miei obiettivi sono 3:
    – abbattere il muro dei 20′ sui 5 km;
    – abbattere il muro dei 40′ sui 10 km;
    – abbattere il muro dei 90′ sulla mezza.
    In bocca al lupo a tutti per il raggiungimento dei propri obiettivi.
    #giornopergiorno

  69. Obbiettivi 2018:

    – migliorare sui 10km (verso fine anno)
    – scendere sotto 1h24′ in mezza maratona (appuntamento a Lisbona, 11 marzo)
    – scendere sotto 3h in maratona (novembre/dicembre)
    – scendere sotto 10h nell’ironman (appuntamento a Roth, 1 luglio)

    L’ultimo lo vedo malino, ma sognare costa poco =D

  70. obiettivi 2018
    • scendere sotto 1:46:00 nella mezza maratona
    • scendere sotto i 69 kg
    • continuare a divertirmi facendolo

  71. Io ripongo per il 2018 2 obbiettivi principi. Il primo fare il mio secondo triathlon olimpico sotto le 2h50 e il secondo chiudere una maratona sotto le 3h45′. Poi tanti altri piccoli obbiettivi competitivi sulle 10km e 21km e chiudere Almenno 2 trail competitivi. Comunque l’importante è sempre divertirsi, star bene e condividere momenti di gioia con amici.

  72. Riuscire a organizzarmi meglio con il lavoro che spero di trovare…mezza a 1h50′ e magari il battesimo dei Trail 😜

  73. Io per il 2018 ho 4 prositi:
    Iniziare a correre in modo continuativo e senza scuse almeno 3/4 volte a settimana anche quando la stanchezza e le delusioni mi consigliano di stare ferma
    Dare meno importanza alle persone negative che ho intorno: quelle che criticano tutto, quelle che non sono in pace con loro stesse e criticano tutto come lavori, come mangi, come ti alleni…
    Concedermi più credibilità per le scelte che ritengo giuste senza ascoltare gufi e menagrami
    Togliere un po’ di tempo ai social e dedicarmi di più alla lettura ad esempio o ad una chiacchiera con chi ho vicino.

  74. L’Obiettivo principale è correre perché mi piace e non voglio annoiarmi. Correre la maratona di roma entro le 4 ore e 20 (lo scorso anno 4 e 50) correre la roma ostia entro le 2 ore e provare a fare un ultramaratona…

  75. Correrò la mia prima maratona, ma non mi accontento di “finirla”.. io la voglio correre! Vorrei stare sotto le 3h20′, penso di potercela fare 🙏

  76. Obiettivo???
    realistico? ok…
    – avere il coraggio di ritornare in pista, e non solo per una volta… ma avere questo appuntamento fisso tutte le settimane, e non preoccuparmi se sono l’ultima;
    – avere il coraggio di osare di più… più classi, più corsi, e provare cose nuove;
    – perdere questi 5 kg, rassodare, e definire…
    – riuscire a finire il challenge 12 mezze in 12 mesi;
    – correre le tre maratone di quest’anno e finire con un sorriso…
    – fare pb sui 5 km, sui 10 km, sulla mezza, e sulla maratona… anche solo di una manciata di secondi…
    – riuscire ad iscrivermi alla london 1 miles… e fare 1 miglio in 9 minuti o meno… senza vomitare!

    bah… vediamo! intanto pensiamo a gennaio!

  77. Il mio progetto è iniziato il 4 settembre ed ha come obiettivo 2018 quello di correre una maratona, passo dopo passo… giorno dopo giorno!! <3

  78. I miei propositi per il 2018 sono già partiti. Obiettivo principale Maratona di Roma. Con un po’ di sana incoscienza, tanta caparbietà, ma soprattutto tanta voglia di correre. Due mezze di preparazione, a febbraio e marzo, per approdare alla Regina. Il tempo…3:59:59…Ho da lavorare, divertirmi. L’emozione più grande non è l’obiettivo in se ma il percorso per raggiungerlo. Buona vita e buone corse. Buon anno a tutti

  79. In confronto a quello che leggo qua, un po’ mi vergogno per la mia velocità e i pochi km che corro. I miei buoni propositi sono: correre almeno 3 volte alla settimana, perdere 20kg lavorando sulle mie brutte abitudini alimentari. Più che lavorare di corpo, dovrò perciò lavorare di testa. Sarà una battaglia durissima. Aiuto! :-(

  80. Che bell’articolo, complimenti! L’obiettivo principale sarebbe trovare la costanza di correre #giornopergiorno, portare a casa in maniera decente l’Eroica 15-18 e.. shhhhh non ditelo in giro.., affrontare fooooorse il mio primo mezzo ironman senza morire 😁🤣🤣

  81. Il primo proposito è guarire dal ginocchio che dopo la maratona del 10/12 mi ha fermato ai box e non ce la faccio più..😔…il secondo è trovare un gruppo sportivo con cui allenarmi e provare il triathlon! Il terzo è diviso tra fare il PB nella mezza della mia città e fare la seconda maratona 😜 🙈
    #GIORNOPERGIORNO

  82. Correre ancora di più in montagna, ed effettuare un paio di lunghi raid tecnicamente molto difficili che finora non ho potuto/voluto chiudere (=affrontare i propri demoni interiori).

  83. I miei obiettivi per il 2018 sono:
    – correre la mia prima maratona, cercando di stare entro le 3h 30min.
    – correre un paio di mezze maratone magari stando sotto 1h 35min.
    – riuscire ad allenarmi con costanza conciliando famiglia e lavoro :)

    Leggendo gli altri commenti sono obiettivi molto comuni, non ho evidentemente molta fantasia! ;)

  84. Vorrei riuscire a correre la mia seconda mezza senza ansia, senza la paura di non farcela vanificando tutto l’impegno che ci ho messo.. Sopratutto dal punto di vista emotivo. Vorrei continuare a correre con la stessa determinata passione che ho avuto finora

  85. Vorrei correre la mia prima mezza ad aprile…ma soprattutto vincere l’ansia pre gara( vedi bagno, crampi allo stomaco tipo esame di maturità) che mi tormenta e che a volte rende vani tutti i sacrifici fatti

  86. Proprio in questi giorni pensavo ai buoni propositi per l’anno che arriva, li faccio sempre e quest’anno li condivido qui con voi (bella pensata Sandro!).
    L’obiettivo principale é senza dubbio riprendere in pieno la funzionalità del ginocchio, che é migliorato al punto di permettermi di correre ma ancora mi dà noie fastidi dolori etc…. ma siccome non so se sarà possibile, mettiamo questo pensiero nella lista Desideri. Intanto potenziamento e prevenzione in palestra come se non ci fosse un domani.
    A questo punto anche gli altri obiettivi diventano desideri, perché sono legati al benessere della mia santa articolazione:
    correre per le mie amate colline;
    fare allenamenti di qualità, non solo uscite a sensazione e ripetute a bomba;
    correre spesso le mezze (per conto mio, perché io non gareggio);
    fare almeno 50 km a settimana;
    usare spesso la spin bike, magare arrivare a due allenamenti al giorno… sarebbe fantastico;
    faticare tanto… quanto mi manca faticare!;
    trovare sempre nella corsa quella chiave di volta che mi riassetta il sistema nervoso e la giornata.
    Non accadrà certo tutto a gennaio, ma passo dopo passo spero di farcela… ci aggiorniamo!

  87. Mi piace, ok ci provo!
    – Seguire una tabella per la prima volta in vista della preparazione a una mezza (annoterò ogni mese le mezze che vi siete prefissati voi per sceglierne una da fare tra aprile e giugno).
    – Provare il trail in primavera per poi tentare una gara di trail in discesa dopo l’estate! Devo quindi fare ricerca su dei bei percorsi da provare fuori Milano, magari nella Brianza.
    Ci riaggiorniamo :)

  88. Per il 2018 vorrei crescere ancora di più come persona….maturare come uomo e ovviamente non farmi mancare nulla a livello sportivo…tornando al lato “umano” vorrei sapere ascoltare di più gli altri…soprattutto la Ita ragazza e Tutti quelli che mi vogliono bene.

  89. Prima di tutto l’obiettivo vero è quello di divertirmi, trovare tempo per me e migliorare un po’ per volta i tempi, conquistando piccoli traguardi con fatica, ma con il sorriso.
    Arrivare sotto i 50′ per i 10km., manca poco.
    Una Deejay Ten (Milano o Firenze).
    Provare l’emozione di una mezza maratona, penso quella di Reggio Emilia a metà marzo.
    Continuare ad avvicinarmi a questo sport che (incredibilmente) quest’anno mi ha iniziato a “prendere” molto, avendolo vissuto sotto una luce completamente diversa.
    Buone corse e buon 2018 a tutti!

  90. Il mio proposito?
    Beh dopo tre anni di questo splendido sport,(anche se non mi piace chiamarlo così)una decina di mezze e due maratone mi prometto di gestire meglio la competizione, essere meno emotivo e di conseguenza abbassare i tempi, continuando a divertirmi sempre e avvicinare nuove persone alla corsa e alla filosofia RUNLOVERS.

  91. Per il 2018 l’unico vero traguardo che mi prefiggo di raggiungere sarà portare a termine tutti e 4 gli Ironman che ho deciso di correre. Non importerà in che tempo, certo… Sarei felice di abbassare il mio personale sotto le 12 ore ma non è essenziale.
    Poi come target accessori vorrei chiudere il 2018 con una mezza sotto l’1h40′. Dubito di avere lo spazio per poter correre una maratona senza rischi ed in condizioni di forma tali da poter scendere sotto le 3h40′ ma dovessero arrivare anche questa, sarà proprio l’anno da incorniciare.

  92. Mi sono chiesto, prima di scrivere, cosa potesse significare porsi degli obiettivi nell’ambito della corsa, sono giunto ad una conclusione, è un pò come la fase di budgeting del controllo direzionale ed ogni allenamento non è altro che un report relativo al proprio stato fisico e di salute.
    Quello che mi auguro per questo 2018 è che #giornopergiorno non abbia impedimenti e riesca ad allenarmi con serenità, mi auguro di riucire nuovamente a percorerre 1500 km, ma quello che più mi auguro è di riuscire a coinvolgere #giornopergiorno quanta piu gente possibile in questo bellissimo sport che è la corsa.
    Provo un gran senso di appartenenza a questo gruppone di matti scatenati, ho conosciuto molta gente appassionata al running ed ho imparato molte cose.
    #giornopergiorno sarò a caccia del braccialetto dei Runlovers!

  93. Il mio non è un grande obiettivo. Non ho nulla in programma, ne gare, ne distanze, tantomeno tempi da abbassare. Penso che il vero obiettivo per me sia trovare, al rientro, sempre il “senso”. Riuscire per un anno ancora a rientrare con qualcosa in più rispetto a quando sono uscito.

  94. Il mio obiettivo per per il 2018 è: AMARMI
    attraverso la corsa, attraverso lo studio e soprattutto confidare un po’ più negli altri ❤️

  95. Due obiettivi per il 2018:
    – abbattere il muro delle due ore sulla mezza maratona
    – correre assieme ad una persona “speciale”

  96. #giornopergiorno cercare di allenarmi con serenità per ripercorrere 1500 km, #giornopergiorno cercare di coinvolgere quanta più gente possibile in questo meraviglioso sport che è la corsa

  97. Io nel 2017 vorrei riappropriarmi del mio tempo, tempo che ho dedicato nel 2017 allo studio – oltre che al lavoro ovviamente e alla famiglia. Vorrei riscoprirmi runner senza troppe tabelle o numeri (non mi ci vedo nella rincorsa ai 2000, 3000, 4000 o 5000 km), runner per piacere senza dover incastrare il mio amore per la corsa nei ritagli di tempo. Allo stesso tempo vorrei affrontare LA sfida, la gara più famosa di Svezia: la Lidingöloppet, un cross di 30km.

  98. Spero solo di continuare ad avere la salute per correre, divertirmi ed emozionarmi, non prendendomi mai troppo sul serio, e scoprire in corsa posti nuovi in Italia ed all’estero. Mi piacerebbe anche trovare il coraggio di fare un mio blog, in cui pubblicare tutte le mie emozioni che la corsa ha saputo regalarmi.

  99. Riuscire dopo le mie mille vicissitudini a portare a termine la mia prima mezza maratona e precisamente la LMHM del 4/3/18 ( magari stando intorno all’ 1h45′ speriamo che mi diano l’idoneita per l’attività agonistica !!!!! Sperem !!!!

  100. Obiettivi realistici del 2018: abbassare la fc media, correre piú veloce 🐌🐌🐌 e fare qualche bel giro in bici! 🤓

  101. Il primo obiettivo è essere costante dedicando almeno 2 volte a settimana alla corsa, unita alla mia lezione di nuoto settimanale.
    Il secondo obiettivo è correre una mezza maratona.
    E non posso nascondere il mio desiderio di correre la mia seconda maratona, magari a Berlino perché è la città che amo di più.
    Vorrei riprendere le lunghe distanze perché mi mancano le mie ‘avventure’ in giro per la mia città e zone limitrofe.
    Voglio riprendere a correre come si deve perché questo anno ho riflettuto molto e ora è il momento di agire! Do More, Do Move! 😊

  102. Temo che nel 2018 il mio tempo libero si riduca ulteriormente, quest’anno ho corso 800km facendo i salti mortali, tra cui due mezze maratone, due trail di 23 e 18 km più altre sei gare tra competitive e non, è stato il mio anno migliore, sarebbe un successone per il prossimo anno correre lo stesso numero di km del.2017…
    Ciao!

  103. Correre una mezza agonistica, fare pace con me stesso e con il mondo che ho intorno, portare Lei, chi ho nel cuore a correre una mezza con me… ma il primo è di imparare a nuotare seriamente e fare finalmente un triathlon, purtroppo prima devo fare i conti con un menisco lesionato…

  104. Sul mio muro dei buoni propositi ci voglio scrivere “superare il mio limite”: oltrepassare quella soglia psicologica che mi vieta di correre per più di 20km, quando i pensieri più bui si fanno strada e mi bloccano le gambe ed il respiro.

  105. Per il 2018 ho due buoni propositi:
    1. Svegliarmi alle 5.30 e poter correre senza sensi di colpa per il tempo tolto alla famiglia.
    2. Correre regolarmente almeno tre volte a settimana.

  106. Il 2017 è stato per me un anno sportivo fantastico. 10 kg in meno, record sulla mezza abbassato di 24 minuti, la prima Maratona, tre raduni Runlovers e…. soprattutto il primo braccialetto 😀😀😀
    Ripetere lo stesso anno e ontinuare a tenere questo stato di forma sarebbe fantastico. Il sogno? Chiudere un paio di gare di triathlon, una sprint o magari un olimpico.
    Per questo da gennaio via un allenamento settimanale di corsa e dentro uno di piscina.

  107. Vorrei correre tanto, coprire grandi distanze e godermi quell’inebriante sensazione che si prova mentre il mondo ti scorre da ambo i lati.
    Un po’ come un Albatros in migrazione…

  108. Potrei scrivere “maratona sotto le 3h e 30m” o “mezza in meno di 1h e35m” (e l’ho scritto e ci proverò il prossimo anno) ma mi piacerebbe “giorno per giorno” dare più spazio nella mia vita alle cose che la corsa mi ha insegnato: vivere il momento, il qui e l’adesso, un piede dopo l’altro, il piacere della condivisione, dello stare insieme, l’arte di imparare dalle sconfitte, la voglia di sfidarsi e di migliorarsi sempre, la soddisfazione per tutto quanto fatto di buono e il non accontentarsi, la capacità di divertirsi, di riuscire a staccare, il contatto con la natura e mille altre piccole ma insostituibili cose ancora.

  109. Obiettivo 2018, correre la prima maratona…
    Correrla con la consapevolezza che sto cercando da tempo e che piano piano sto trovando negli allenamenti.
    Allenarmi e correrla con la stessa grinta, coraggio, caparbietà e soprattutto umiltà con cui il mio angelo custode ha vissuto il suo ultimo anno. Mi accompagnerà, ne sono certa!

  110. L’obiettivo 2018 è correre la mia prima mezza, proprio nel periodo in cui si conclude il mio primo anno di corsa, primo weekend di maggio. Con la speranza che gli infortuni, sicuramente dovuti alla fretta e all’inesperienza, stiano per qualche tempo lontani dalle mie caviglie e ginocchia.

  111. Voglio riappropriarmi della mia continuità di corsa. Ritornare ad avere i miei spazi e i miei allenamenti. E soprattutto voglio riprendermi la mezza di Madrid, che l’anno scorso l’ho camminata a causa di un infortunio al 14km.
    #reborn

  112. Ciao a tutti, ho iniziato a correre da qualche mese come supporto alla dieta per perdere peso. Il peso piano piano ha iniziato a scendere ed io a sentirmi meglio, anche la corsa uscita dopo uscita è migliorata e mi fa star bene. A febbraio correrò la mia prima gara di 10km nella mia città Bergamo, come obiettivo vorrei raggiungere il mio peso forma e arrivare entro l’anno a finire una mezza. Buon anno di buoni propositi a tutti e grazie del supporto che mi date leggendovi.

  113. Ma quanto state avanti voi di runlovers 👏👏👏👏.
    Questa idea la trovo una genialata, perché diciamocelo chiaramente quante volte ci siamo dati degli obiettivi e puntualmente abbiamo trovato una scusa per non portarli a termine… siamo bravissimi a mentire a noi stessi… ma non agli altri.
    Nel momento in cui ci sono persone che si aspettano da noi dei risultati (amici, parenti, coach o semplicemente persone semisconosciute che condivisioni con noi la passione-LOVERS della corsa-RUN), tiriamo fuori il meglio di noi, la resilienza che ci fa fare cose straordinarie e per cose straordinarie intendo qualsiasi cosa che solo pronunciandola la nostra testa direbbe IMPOSSIBILE (partendo dal semplice riesce ad allenarsi per 3 volte a settimana, passando per i primi 10k, fino a arrivare a tempi record nelle varie mezze e maratone o ancora meglio l’IRONMAN).
    È arrivato il momento di svelare i miei buoni propositi per il 2018:
    1) fare 2 maratone in un anno
    2) stare sotto le 3:30
    3) terminare la TCS New York City Marathon

    Detto ciò auguro a tutti voi un 2018 ricco di successi e non dimenticate mai…. #sevuoipuoi

  114. Ciao a tutti !
    Diciamo che il mio buon proposito per il 2018 è molto più basic di tutti quelli che ho letto finora..io vorrei semplicemente iniziare a correre ed arrivare ai 10km !
    Ma testarda come sono, ce la farò!
    Ciao RunLovers !!

  115. Correre….. sarebbe gia’ un bel traguardo.
    Sul muro dei buoni propositi ci scriviamo: correre 2 volte a settimana…. non importa quanto o come. Ma so che mi fa stare bene.

  116. Io penso essere un “passista” … non amo le corse “veloci”, ho visto che per i miei problemi di salute passati non riuscirò mai ad abbassare i tempi e darmi un obiettivo di tempo.. quindi mi pongo un obiettivo in termini di lunghezza e il mio buono proposito è portare a termine un ultra trail …magari il Viaggio degli Eroi (110 km). Vedremo :-)

  117. Buongiorno a tutti, che dire… il primo buon proposito per il 2018 è certamente quello di continuare ad allenarmi almeno 4 volte alla settimana… ho in iniziato ad agosto in Calabria (tanto per non patire il caldo) e adesso inizio a vedere i primi risultati seri… poi… perdere gli ultimi chili di troppo e portare a termine la prima mezza e provare la prima maratona entro la fine dell’anno. Nel mezzo… correre, correre, correre, ovunque, divertendomi. Magari con qualche 10k come test… Che il 2018 sia un anno sereno e pieno di soddisfazioni per tutti i runlovers!

  118. Eccoci….
    Tenere i piedi per terra con lo spirito di un bimbo di 10 anni, ogni giorno un gradino in piu’
    Parlando di obiettivi di numeri:
    -migliorare il tempo nei 10…..sotto i 45′
    -migliorare il tempo nella Mezza sotto 1.45
    -magari fare la prima Maratona
    ….2018 a noi :)

  119. Si vorrei correre una maratona nel 2018 ma non credo sia l’obiettivo più importante perché è come lo si vive che fa la differenza. Spero sia emozionante e che lo possa vivere con persone speciali. Spero di poter vedere posti nuovi e visitarli correndo ma più di ogni cosa ho bisogno di occhi che sappiano apprezzare e di un cuore che sappia gioire 🙏😍

  120. Quando si parla di buoni propositi sono costantemente impreparata…ho tanti sogni quelli si…ma davanti ad uno specchio mi guardo e mi propongo di non mollare…aumentare Pian piano le distanze e riuscire a correre la mia prima maratona in autunno…per ora però resta un sogno
    #giornopergiorno

  121. Beh migliorare la forma fisica, (dieta) toccare la soglia dei 75 kg, correre la mia prima mezza maratona e sperare 0 infortuni

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.