5 consigli per superare la prova costume

L'estate si avvicina e, anche per i ritardatari, è giusto il momento di affrontare la tanto temuta prova costume. Ecco come superarla senza tanta fatica.

Eh già, nonostante non sembri affatto, l’estate si avvicina a grandi passi e, da un giorno all’altro, saremo costretti a sentire per la sedicesima volta che quella che sta arrivando sarà l’estate più calda del secolo. Il che non è un grosso problema perché – da millenni – i meteorologi amano spaventare le masse con proclami spaventosi. Lo facevano gli stregoni moltissimi anni fa guardando i fondi del tè e lo fanno gli analisti adesso interpretando le immagini infrarosse satellitari. Quindi, non avere paura: andrà tutto bene! ;)

Ma con l’arrivo dell’estate però, giunge anche quel giorno terribile in cui ti rendi conto che tra poche settimane dovrai togliere tutti i vestiti per indossare il costume. Ecco, quello può essere terrore puro!

Che sto scherzandro occorre dirlo? Il terrore è ben altra cosa, lo sappiamo bene.

Ti rendi conto di essere in ritardo per recuperare le abbuffate invernali ben celate da maglioni larghi e abiti studiati appositamente e quindi non sai cosa fare. Non preoccuparti: c’è qui lo Zio Big con i suoi 5 consigli per arrivare alla prova costume più in forma che mai e, se proprio vuoi mettercela tutta, anche con un programmino di allenamento che ti renderà spettacolarmente in forma. ;)

LEGGI ANCHE:
5 Cose da NON infilare nel Carrello della spesa

1. Cosa mangiare e cosa no

La forma si trova con due attività: lo sport e l’alimentazione. E fin qui non ti ho detto nulla di nuovo. Ma cosa dobbiamo mangiare e cosa evitare?

Gli alimenti da preferire

Sicuramente frutta e verdura regnano incontrastate nella tavola di chi vuole tornare in forma. Li puoi preparare in moltissimi modi: dall’insalata allo smoothie per chi ha più fretta, fino ad arrivare alle preparazioni più complicate per strutturare i pasti più coreografici.

Non esagerare con la carne – molte proteine si possono trovare anche nella verdura, come i legumi – e prediligi sempre la carne e gli affettati più magri.

I carboidrati non sono tuoi nemici, il loro abuso sì. Quindi la pasta va bene – magari condita con un paio di cucchiaini d’olio e un po’ di pomodoro e parmigiano – ma mangiarne 2 etti alla volta potrebbe non essere la soluzione ideale per raggiungere il tuo scopo.

Bevi tantissima acqua (ma di questo parleremo dopo) e non pensare MAI che si possa dimagrire saltando i pasti. Per assurdo, mangiando troppo poco otterrai l’antiestetico risultato di gonfiarti. Infatti il nostro corpo è molto semplice nelle sue logiche: se mangi pochissimo, lui cercherà di trasformare in “riserva” tutto quello che assimilerai perché è convinto che tu stia vivendo un periodo di “carestia”.

LEGGI ANCHE:
Come allenarti anche quando non ti alleni

Gli alimenti da evitare

Togli i formaggi, i fritti, le salse, gli insaccati; limita al massimo gli alcolici e le bibite gassate. Di certo non morirai se eviti i panini con la sopressata (buonissima!) che ti ha inviato la nonna calabrese o se per un aperitivo preferirai una spremuta di frutta a un superalcolico ipercalorico.

Questi ovviamente sono consigli generici dettati dal buon senso e non una dieta. Per quella, come sempre, devi rivolgerti a un medico che saprà indicarti precisamente che regime alimentare seguire.

2. Bevi tanta acqua

La regola è facile: cerca di bere 1,5 lt d’acqua fuori pasto al giorno. Non ci vuole tanto, credimi. Sono solamente 3 bottiglie da 0,5 litri. È questione d’abitudine, basta portare con sé l’acqua e bere ogni tanto.

Il risultato sarà che la ritenzione idrica si ridurrà e – cosa ancora più importante – ti sentirai più leggero e purificato (e farai molta più plin-plin). ;)

3. Fa’ le scale

Pare una sciocchezza, lo so, ma preferire le scale è il primo passo verso uno stile di vita attivo. Quello successivo sarà prendere i mezzi per spostarti una fermata più lontano e non essere spaventati dal non riuscire a trovare un parcheggio a 5 metri dalla nostra destinazione oppure alzarsi dalla scrivania ogni ora per fare qualche passo. Insomma, tutto questo per dire che una leggera attività fisica costante aiuta moltissimo il nostro metabolismo ad attivarsi.

LEGGI ANCHE:
Iniziare a correre: 10 regole per principianti

È davvero utile!

4. Dormi e fa’ una vita regolare

Siamo delle macchine perfette, questo è indubbio. E, fare una vita regolare con sufficienti ore di sonno, ci permette di rendere al meglio, sia fisicamente che mentalmente. L’importanza del sonno quindi non va trascurata anche perché i tre cicli del sonno permettono ai nostri muscoli di rigenerarsi e di bruciare grassi nella maniera corretta.

5. Il programma di allenamento per dimagrire

Dulcis in fundo, ecco il programma da seguire ogni settimana per rimettersi in forma dopo un periodo di inattività e riuscire a superare (o, quantomeno, a contenere i danni) la prova costume.

È facilissimo perché prevede solo due tipi di esercizio: la corsa e l’HICT (che puoi trovare qui). Non ti ruberà più di 37 minuti al giorno (doccia esclusa) e, alla fine, non sarai stanco: rimarrà solo una bellissima sensazione di benessere.

La corsa

Una nota particolare va fatta per la corsa. Se già sei in forma allora puoi prevedere di fare 30′ di corsa facile (riuscendo ipoteticamente a sostenere una conversazione) inserendo, ogni 5 minuti, 20 secondi di allungo a velocità un po’ più sostenuta.

LEGGI ANCHE:
Come distribuire il chilometraggio settimanale

Se invece non riesci a correre per 30 minuti consecutivi, ti consiglio di seguire il programma “di Homer Simpson” in cui puoi alternare cammino e corsa per migliorare la tua forma fisica.

La tabella settimanale

Lunedì: HICT
Martedì: 30′ corsa
Mercoledì: HICT
Giovedì: 30′ corsa + HICT
Venerdì: 30′ corsa
Sabato HICT
Domenica: 30′ corsa

È facilissimo da seguire e i risultati, non temere, arriveranno sotto all’ombrellone! ;)

CONDIVIDI
Sandro Siviero (detto BIG): vive, lavora, scrive e corre in una località sconosciuta a tutti, localizzata dall'intelligence in una non meglio definita area nelle terre di Mordor. Big è una sorta di entità grigia che tutto vede e tutto controlla. Essere mitologico, ai collaboratori di RunLovers è concesso vederlo solo in occasione delle festività nazionali della Papuasia e solo in fermo immagine. Cioè mentre corre.
 Qua dentro è quello che decide chi vive e chi muore e, per questo, noi lo amiamo di un amore disinteressato e spontaneo.

2 COMMENTI

  1. Complimenti per l’articolo, ho solo una domanda: la tabella è un programma flessibile? nel senso che per le mie esigenze “spaziotemporali” ho bisogno della domenica libera per cui vorrei spostare i 30′ di corsa della domenica aggiungendoli all’HICT del lunedì e all’occorrenza invertire il venerdì con il sabato. Si può fare?
    Grazie

    Marco

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.