Bose Soundlink Mini

Articoli correlati

Mantenere il ritmo giusto

Ci sono strumenti che ci aiutino a tenere il ritmo giusto per raggiungere i nostri obiettivi? Sì, si chiama Garmin PacePro ed ecco come funziona

COMPEX: l’elettrostimolatore per gli sport di endurance

Per un figlio degli anni '80 come come me - anche se sono nato nei '70 - fino a un po' di tempo fa,...

Nuovo Garmin Fenix 6: sempre più in alto!

È appena stato presentato il nuovo Garmin Fenix 6. Ecco tutte le sue caratteristiche più importanti, dalla funzionalità PacePro alla versione Solar.

Le app per allenarsi bene

App ce ne sono moltissime ma quali scegliere per rendere il nostro allenamento più facile ed efficace? Ecco la selezione delle nostre preferite.
Sandro Siviero
Sandro Siviero (detto BIG): vive, lavora, scrive e corre in una località sconosciuta a tutti, localizzata dall'intelligence in una non meglio definita area nelle terre di Mordor. Big è una sorta di entità grigia che tutto vede e tutto controlla. Essere mitologico, ai collaboratori di RunLovers è concesso vederlo solo in occasione delle festività nazionali della Papuasia e solo in fermo immagine. Cioè mentre corre.
 Qua dentro è quello che decide chi vive e chi muore e, per questo, noi lo amiamo di un amore disinteressato e spontaneo.

Tempo di lettura: 2 minutiHai mai ascoltato un concerto uscire da un panino? Il Soundlink Mini di Bose si presenta infatti con delle dimensioni simili a quelle di un sandwich ma può lasciare un sapore decisamente migliore.

Quando lo prendi in mano la prima volta, la solidità e la compattezza ti fanno percepire la qualità del prodotto. “Ok, facile, è Bose” dirai ma quando si parla di suono nulla è mai così scontato. Ho sentito diffusori e cuffie di marche molto blasonate gracchiare come cornacchie spaventate e oggetti inaspettati deliziare le orecchie. Se non hai voglia di andare oltre con la lettura, te lo dico subito: il Soundlink Mini è fenomenale e sorprendente.

Visto che sei rimasto, meriti di saperne un po’ di più. :)

I brividi

Il Soundlink Mini si collega a qualunque device via Bluetooth: premi un bottone, accoppi le due periferiche e il gioco è fatto. Apri iPhone, Spotify, Play, iTunes, quello che vuoi e fai partire un pezzo. Io stavo già ascoltando della musica (questa) e improvvisamente la stanza si è riempita di suono. Un suono pieno, ricco, pulito, naturale. Letteralmente. Sembrava che Eddie Vedder & soci stessero suonando proprio davanti a me. Da brividi. È quasi impossibile descrivere la qualità sonora che esce da un oggetto così piccolo; l’unico consiglio – amichevole e sincero – che posso darti è di provarlo. Dopodiché probabilmente sarai ancora di più mio amico.

Compagni inseparabili

Da quando l’ho acceso la prima volta, penso di non essermene mai separato. Il problema principale di questo diffusore portatile è che la musica che modifica i tuoi standard di ascolto: è molto difficile ascoltare musica con qualcos’altro dopo che l’hai provato. Oltretutto, essendo appunto portatile, lo metti in borsa o nello zaino e ti accompagna al mare, a fare le scampagnate con gli amici, yoga in un parco, in barca (o nel tuo megayacht) o dove vuoi. Tanto è piccolo (18 x 5,1 x 8,8 cm), leggero (670 gr) e facilmente trasportabile.

Stimola l’asocialità

Onestamente, appena l’ho ricevuto, temevo sulla durata della batteria ricaricabile al litio. E invece no. L’unico difetto che ho trovato è che quando lo abbini al telefono (al computer o a qualunque altra cosa), lui tiene in memoria la connessione e quindi non “capisce” quando vuoi fare uno switch di device. Quindi se la tua fidanzata lo accoppierà al suo telefono, poi dovrai riabbinarlo al tuo per riprenderne il controllo altrimenti lui continuerà a cercarla (anche se è uscita per correre). L’unico neo è che il range della connessione Bluetooth non è così ampio: puoi tranquillamente cambiare stanza ma, se metti due o tre muri di separazione tra te e lui, la connessione salta.

Vale la pena?

Il Soundlink Mini costa 199,99€ e li vale tutti. Quando l’ho provato ho pensato “una musica così perfetta non può uscire da un diffusore che costa così poco”. E, no, non sono ricco (e nemmeno sono stato pagato da Bose per scrivere questa recensione). Consigliatissimo.

Altri articoli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

News più recenti

Lo strano caso delle scarpe LIDL

LIDL ha messo in vendita delle sneaker per cui tutti sono impazziti, fino a pagarle cifre assurde

Il latte di mandorla siciliano

Sorseggiato con del ghiaccio sotto il patio e un libro in mano guardando le onde. Ecco la vera Estate siciliana

L’alimentazione dopo l’allenamento

In che maniera e con cosa bisogna alimentarsi dopo un allenamento? Vediamo nel dettaglio come gestire l'allenamento anche nell'alimentazione

Il caldo può farti correre meglio

Correre con il caldo non è solo un ottimo allenamento mentale ma anche fisico: ecco perché, secondo la scienza

Brooks Glycerin 18, missione morbidezza e protezione

Più morbide, più leggere, sempre reattive e versatili: ecco la 18a versione delle Brooks Glycerin

Wilson Kipsang squalificato per 4 anni

Dopo le indagini, la sentenza: quattro anni di squalifica per Wilson Kipsang

Basta pancia! Ecco come farla diminuire in poche mosse

Come diminuire la pancia? Con la triade: alimentazione, allenamento e recupero/riposo. E qualche accorgimento.

Scelti dalla redazione

Ti scrivo su Telegram

Nasce il canale ufficiale Runlovers su Telegram. Lì ti avviseremo in tempo reale sull’uscita di nuovi post, news, appuntamenti e approfondimenti.

La bici nell’Ironman

Per molti versi, la prestazione in un ironman si decide nella frazione in bici. Ecco come affrontarla, pianificarla e gestirla al meglio.

Correre con il caldo

Se non vuoi rinunciare a correre anche d'estate e col caldo, almeno fallo seguendo i consigli di RunLovers.