10 motivi per cui odio correre

Su RunLovers parliamo sempre di quanto sia bello correre, di quanto faccia bene, di come migliori la qualità della vita. Ma vi è mai capitato di odiare questo bellissimo sport? A me sì, molto spesso (e se voi dite il contrario probabilmente state mentendo e andrete all’inferno!). ;)

Sicuramente ce ne saranno centinaia ma io ho i miei 10 motivi per cui odio correre:

UNO. Quando dopo 4 km devo assolutamente trovare un bagno o fare una “sosta tecnica” a bordo strada.

DUE. Togliere i calzini e trovarli insanguinati è un’esperienza che eviterei volentieri.

TRE. L’incontro con un runner 20 anni più vecchio che mi sorpassa andando 1’/km più veloce e senza fiatone. (maledetto!)

QUATTRO. I “pantaloncini svolazzini”.

CINQUE. Quando esco con 30°C mentre in casa – con l’aria condizionata – sembra di essere sul Monte Bianco.

SEI. Il giorno dopo aver fatto un allenamento intenso mi sento il figlio di Geppetto.

SETTE. Certe mattine starei molto meglio a letto.

OTTO. Ho sempre una fame fottuta.

NOVE. Quando il naso cola per il freddo e io ho dimenticato i fazzoletti. (No, non pensatelo nemmeno: lo snot rocket è molto pericoloso!)

DIECI. Sentire che i miei amici si infortunano correndo. (Forza Anne, guarisci presto e torna a spaccare culi!!)

Ora vado a correre perché, in fondo, questi sono i motivi per odiare la corsa ma ce ne sono molti di più per amarla.

Intanto – se ne volete aggiungere altri – accomodatevi pure. C’è posto per tutti.

(via innovationforendurance)
(credits immagine principale: ©iStockphoto.com/Eva-Katalin)

Altri articoli come questo

4 COMMENTS

  1. Io odio la corsa d’inverno, con questo maledetto freddo che ti dice di stare a casa!!!ma poi esco lo stesso, affronto l’angoscia e dopo ne son felice!

  2. … scusa, cos’è lo “snot rocket” (forse il soffiare forte lateralmente una narice per volta … che schifo, non lo sopporto)?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.