training

Quasi quasi rimango sul divano, o forse no

Che sia la forza di volontà che ti spinge ad uscire dal letto la mattina alle 4:30, fare il primo passo sotto un acquazzone e correre, invece di dormire?

Prima il dovere, poi il flow

Dentro una bolla, azzurra e liquida, per quasi due ore. E’ iniziato così, con un test per capire il limite da cui parto, il programma di allenamento per l’IronMan Florida 2013, in un sabato mattina grigio e piovoso di fine ottobre.

La Via della Consapevolezza (3/3)

Come può aiutarci la tecnologia ad avere più coscienza di cosa mangiamo e quanto movimento facciamo? E quanto dovremmo mangiare o dovremmo muoverci?

La Via della Consapevolezza (2/3)

Alcune semplici regole che in senso lato si riconducono alla consapevolezza di sè, e in più un metodo poco tedioso per migliorarvi atleticamente.

La Via della Consapevolezza (1/3)

Quando iniziamo a correre non ci poniamo degli obiettivi. Forse abbiamo solo delle speranze: riuscire a perdere peso, fare qualche tipo di attività fisica, riuscire a fare qualsiasi cosa, pur di non stare fermi.

i post più recenti