Matteo Torre

Matteo Torre (detto Tower): Matteo è una creatura poliedrica come neanche le lame miracle blade. Nuota, pedala e corre come Bud Spencer, Luigi Malabrocca e Linus di Radio DeeJay. In seguito ad un incidente con il tapis roulant ha battuto la testa e si è persuaso di essere un uomo di ferro. Per dimostrarlo a se stesso, prima che a tutti gli altri, anziché provare a volare con l'ausilio di razzi propulsori e a sconfiggere i cattivi ha deciso di iscriversi ad un IronMan. Che è impresa molto più difficile, oltre che per niente aggratis! Ma lui ce la farà e noi godremo dei ricavati del suo successo scroccandogli il pass per la festa di fine gara.

Tutto per quei pochi istanti di perfezione

Sei allenamenti a settimana sono niente in confronto alla sveglia alle 5:30. Ma la ricompensa è il Chilometro Perfetto: una discesa innevata, nebbia e la pioggia gelata.

Aggiustamenti in corsa

Non esiste una strada tracciata da seguire pedissequamente, né una regola uguale per tutti.Le tabelle vanno bene come traccia iniziale ma dopo è consigliato ascoltare bene i segnali del nostro corpo e adeguare il lavoro di conseguenza.

Triatleti si diventa, anche cominciando dall’attrezzatura giusta.

Volete provare a fare un triathlon? Bisogna attrezzarsi: perciò proviamo a capire quali sono gli articoli di cui proprio non potete fare a meno e quelli dei quali invece potete rimandare serenamente l’acquisto.

Una certa idea di fatica

Affrontare la fatica, sopportare il dolore, provare a fare qualcosa che “è difficile” significa superare le nostre paure. E’ come guardarsi in faccia e riconoscere noi stessi nel profondo.

Il sesso forte

Cosa hanno in comune Chrissie Wellington, Lindsey Vonn, Ye Shiwen e Serena Williams? Sono donne e sono campionesse che nella loro carriera hanno stracciato letteralmente la concorrenza del loro stesso sesso, arrivando a insidiare le primissime posizioni nelle stesse discipline in campo maschile.

gli ultimi articoli