Anne Zannoni

Annalisa Zannoni (detta Anne): lo sguardo che pietrifica, la voce che stordisce, i tentacoli che stritolano. Sono tutte caratteristiche...che non le appartengono. I tentacoli forse ma non ho mai guardato troppo bene. Anne vive in vari posti, basta che si trovino tutti sulla linea di partenza di una maratona qualsiasi. Di professione fa l'ottimista. Ha da tempo iniziato il suo processo di trasformazione in donna bionica, sostituendo con delle protesi fatte di sushi le articolazioni infortunate. E' a buon punto ma ultimamente si è fermata sul processo di bionicizzazione delle caviglie dove è richiesto del wasabi aggiuntivo. Presto però sarà ultimata e allora il suo progetto di conquista del mondo potrà continuare. E noi la seguiremo come in quel quadro dove c'era la libertà con le poppe di fuori (che però è di schiena e quindi tutti corrono per vedere cosa c'è davanti), anche se Anne è più pudica.

Road to Rio: andiamo a portare questa fiamma!

La nostra Anne vivrà un'esperienza meravigliosa: sarà tedofora alle Olimpiadi di Rio 2016. Ma cosa significa portare la torcia olimpica? Lei ce lo racconta.

i post più recenti

Donazione di sangue e corsa: quando e come?

Nella pianificazione degli allenamenti per preparare una gara, ma è un discorso valido più in generale per chi corre o fa un qualsiasi sport...

Cos’è lo scialpinismo?

Molti runner e trail runner, in inverno, praticano discipline alternative. Una di queste è lo scialpinismo. Ce lo racconta Nadir Maguet, atleta della nazionale e del team La Sportiva.