Cinque gare autunnali per godersi il paesaggio

Se prima che al tempo pensi al poterti godere il paesaggio di una gara, eccoti cinque consigli per rifarti gli occhi mentre corri!

L’estate è appena cominciata e stiamo cercando di correre anche con le condizioni di caldo e umidità pazzesche degli ultimi tempi, e l’autunno e le giornate più fresche sembrano un miraggio lontano. La realtà dei fatti, però, è che l’autunno arriva in fretta, e con lui inizia la stagione delle gare su strada su media e lunga distanza. Ce ne sono alcune che ho adocchiato da una vita e che mi piacerebbe davvero correre (o ri-correre), più che per la rilevazione cronometrica, di cui ormai faccio volentieri a meno (a meno che non si tratti della Maratona, per cui fisso sempre un obiettivo), per il percorso e i paesaggi che si possono vedere correndole. Ho una lista bella corposa, ma credo sia possibile iniziare con cinque italiane:

San Marino Marathon e staffetta – 4 Settembre

Prima gara in lista e già una bugia, non è… italiana! Se il caldo e la distanza non ti spaventano, il 4 settembre si corre a la Maratona della Serenissima Repubblica di San Marino, che attraversa le colline del piccolo Paese al confine tra Emilia Romagna e Marche e che, oltre alla distanza full, permette di correre anche la staffetta, per chi non avesse sulle gambe o nella testa i quarantaduemilacentonovantacinque metri. È una gara paesaggisticamente molto suggestiva, si toccano tanti punti che l’UNESCO ha inserito nella lista dei suoi patrimoni e si dice – ma su questo non posso mica garantire eh – che l’influenza romagnola si senta soprattutto nel dopo gara, in cui sarebbero d’obbligo piadina e gelato!

Ultra Trail del Lago Maggiore – 1/2 Ottobre

Seconda gara e… seconda bugia! Lo so, avevo scritto gare su strada, ma ogni volta che ho visto i resoconti dell’UTLM sul RunLovers Club (ti sei iscritto, sì?) ho pensato che prima o poi mi sarebbe piaciuto partecipare. Che io sia una schiappa totale fuori dall’asfalto (non che sia un campione sul bitume) poco importa, mi piacerebbe correre sul Lago Maggiore soprattutto per godermi il paesaggio. Ci sono quattro distanze, dai 18 passando per i 37, i 52 e fino agli 81 chilometri (io, nel caso, opterei per i 18!) che ovviamente dipendono dal grado di preparazione e competenza. Non si dovrebbe improvvisare in nessuna gara, e nei trail meno che mai.

Alghero Half Marathon e i Diecimila – 2 Ottobre

Come dice il nome, prevede le due distanze della Mezza Maratona e dei Diecimila metri. Questa è una delle mie gare di casa, ne ho corso diverse edizioni, anche da pacer per la Mezza Maratona e non posso che parlarne bene. Il percorso si snoda sul lungomare algherese, partendo dalla centrale piazza e spostandosi lungo il mare verso Fertilia, dove in prossimità del confine cittadino si torna indietro verso la città. La Mezza Maratona prosegue sul percorso sopra le vecchie mura dei bastioni per poi tornare indietro, mentre la Diecimila termina nel punto di partenza.

Bonus: oltre al ristoro (sempre abbondante) nella piazzetta di arrivo ci sono diverse gelaterie e c’è solo l’imbarazzo della scelta!

Pisa Half Marathon e Family Run 10k – 9 Ottobre

A Pisa quest’anno si correrà la distanza della Mezza Maratona (arrivata alla XVI edizione) per portare a casa il titolo italiano sulla distanza, abbinata come sempre alla 10k non competitiva. Se non sei tra quelli che vorrebbero partecipare per cercare di vincere il titolo, allora potresti farlo per goderti una delle città italiane più iconiche nel mondo, passando per le vie del centro storico della città toscana e arrivando al mare, tornando poi indietro per toccare alcuni celebri punto lungo il tratto d’Arno che bagna Pisa e tagliando il traguardo in Piazza dei Miracoli, patrimonio dell’UNESCO, all’ombra della Torre pendente. C’è anche un altro motivo per correre questa gara, ed è che tutto il ricavato viene devoluto ad associazioni benefiche.

La Corsa dei Santi – 1 Novembre

La corsa dei Santi è una dieci chilometri storica che si corre il giorno di Ognissanti a Roma. Mi ha sempre affascinato perché, oltre a essere partecipatissima e molto sentita, si snoda tutta nel centro storico della Capitale, e già questo mi pare un motivo ottimo per metterla nella lista delle gare da fare. Anche la Corsa dei Santi, poi, finanzia con il ricavato delle iscrizioni progetti benefici, soprattutto per l’infanzia e l’adolescenza, contribuendo ad aumentare il punteggio nella lista di preferenza per questa gara.

Bene, qualche spunto per trovare un po’ di motivazione e programmare un obiettivo forse sono riuscito a dartelo, per cui al lavoro, che l’estate è appena cominciata ma passa in fretta, e bisogna arrivare preparati alle gare autunnali, qualsiasi sceglierai di correre!

(Credits immagine principale: Delkoo on DepositPhotos.com)

Altri articoli come questo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.