Scarpe ad alte prestazioni: performance & protezione

Le nuove scarpe da running hi-tech possono influire sulla tua corsa?

Per migliorare le prestazioni nella corsa devi curare tanti aspetti con la massima attenzione. Maggiori sono le tue ambizioni, più accurata e a 360 gradi deve essere la tua preparazione. I primi punti da curare sono l’allenamento, la disciplina alimentare – che comprende sia il quotidiano che l’integrazione – e gli aspetti mentali e motivazionali. A questo primo gruppo si aggiunge poi la parte dedicata al miglioramento della tua efficienza come gli esercizi di tecnica e tutto ciò può aiutarti a ridurre il costo energetico dei tuoi movimenti. In aggiunta a questi aspetti, negli ultimi anni è stata introdotta una grande novità: il contributo della tecnologia. I risultati più interessanti sono stati raggiunti con il miglioramento delle calzature. Sistemi di ammortizzazione evoluti, piastre di carbonio nell’intersuola sono novità in grado di modificare le tue prestazioni.

Quanto sono importanti le scarpe?

L’importanza delle scarpe è legata al tipo di sforzo che sostieni durante la corsa. Se ci pensi, a ogni passo le sollecitazioni che devi sopportare sono molto elevate. Il peso complessivo che controlli a ogni contatto con il suolo, in base al ritmo, varia tra due e tre volte il peso corporeo. Il contributo da parte di muscoli e tendini è importante ma anche traumatico. I traumi non sono solo a livello muscolare e articolare ma anche, ad esempio, per quanto riguarda l’apparato cardiovascolare. A ogni passo vengono distrutti i globuli rossi (emolisi) che si trovano nella pianta del piede e questo fenomeno potrebbe causare, sul lungo periodo, anemia con relative difficoltà a livello di distribuzione dell’ossigeno nell’organismo.

Le calzature ad alta efficienza ha lo scopo di favorire la propulsione riducendo lo sforzo da sostenere. Gli obiettivi sono due: ridurre il dispendio energetico-muscolare e amplificare la risposta elastica della fase di spinta. Da un certo punto di vista quando corri le tue gambe devono lavorare come una molla. Devono accumulare energia nella fase di appoggio per poi sprigionarla nella fase di spinta. Lo sviluppo che viene fatto costantemente su queste calzature mira proprio all’ottimizzazione di questo movimento. Massimizzare la tua spinta riducendo il più possibile il dispendio energetico. Si tratta di un sistema tecnologico per migliorare istantaneamente l’economia di corsa che richiederebbe molto allenamento e tanta applicazione tecnica e metodologica.

Sono stati sviluppati anche approfondimenti legati alla corsa in discesa. Se corri abitualmente su percorsi collinari o trail sai bene che spesso la discesa è più impegnativa della salita. Questo avviene non solo perché è richiesta una grande quantità di energia per frenare e controllare il tuo peso ma anche perché l’impatto con il suolo diventa ancora più traumatico causando maggiori microlesioni muscolari rispetto alla corsa in piano.

Scarpe tradizionali e scarpe ad alta efficienza

Per capire l’effetto di queste scarpe ad alta efficienza sono stati effettuati molti test comparativi ma non c’è cosa migliore di un confronto diretto. A parità di condizioni e di preparazione, devi fare lo stesso esercizio con due modelli di scarpe diversi: uno tradizionale e uno hi-tech. Il test effettuato nello studio specifico era un allenamento incrementale a step di tre minuti con 30 secondi di recupero. Ogni tre minuti la velocità aumentava di 1 km all’ora e nel recupero veniva fatto il prelievo del sangue per misurare l’accumulo di lattato.

L’analisi era doppia. Oltre al prelievo del sangue è stato calcolato anche il massimo consumo di ossigeno, un dato interessante da valutare, in particolare a parità di velocità e utilizzando due tipi di scarpe differenti. I risultati in questo test sono stati molto significativi. Il massimo consumo di ossigeno non cambia se utilizzi calzature differenti. Ovviamente quello dipende dalle tue caratteristiche, dal tuo livello di allenamento, dall’età etc. Il test ha però dimostrato che a parità di consumo di ossigeno con le scarpe a alta efficienza si raggiunge una velocità maggiore. Il risultato è stato ottenuto sia come velocità massima di picco nel test incrementale che nella velocità sostenuta ad un livello di 3mmol di lattato. Le variazioni riscontrate sono nell’ordine di 0,3 – 0,5 km/h. La variazione è importante come ogni miglioramento delle tue prestazioni. Ma quello che è più significativo è che questo progresso viene ottenuto a parità di preparazione solo cambiando le scarpe utilizzate.

Ai fini delle tue prestazioni in gara è un risultato significativo perché queste scarpe sono in grado di determinare un miglioramento dei tuoi risultati. Come ti ho spiegato altre volte, la tua prestazione dipende dalla frazione di massimo consumo di ossigeno che sei in grado di utilizzare in una data distanza e dalla tua efficienza di corsa. Le scarpe possono intervenire su quest’ultimo aspetto. In una maratona questo apporto tecnologico può aumentare la tua velocità media di circa 0,35 km/k. I benefici non sono identici per tutti i runner. Se sei un atleta élite con un’efficienza di corsa già elevata i benefici sono sicuramente inferiori. E allo stesso modo se sei alle prime armi nella corsa, ancora con qualche kg di troppo o con una dinamica di corsa inefficiente nell’appoggio, nella spinta etc. probabilmente non sei ancora in grado di sfruttare appieno i vantaggi di queste calzature.

Una seconda analisi molto specifica è stata eseguita per valutare il supporto di queste scarpe su atleti che avevano subìto un danno muscolare tipico di una corsa in discesa. Per verificarlo è stata proposto ad una serie di atleti una corsa in discesa per produrre delle microlesioni muscolari. Subito dopo gli stessi atleti hanno corso in piano con calzature normali o con calzature ad alta efficienza. Anche in questo caso la riduzione del costo energetico del gesto tecnico tipico delle nuove scarpe ha fatto raggiungere risultati migliori agli atleti rispetto all’utilizzo di una scarpa tradizionale.

Quindi se decidi di investire nell’acquisto di queste calzature hai buone possibilità di ottenere dei benefici in termini di prestazioni. Ricorda sempre di provare bene le scarpe che acquisti per essere sicuro di scegliere prima di tutto la misura corretta che può variare da modello a modello e soprattutto da brand a brand. Ma devi anche assicurarti, quando cambi modello, che la forma della scarpa si adatti bene alle caratteristiche del tuo piede. Inutile prendere un modello ad alta efficienza se non sono comode e adatte alla tua corsa.

credit immagine principale: ltz on DepositPhotos.com

Altri articoli come questo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.