Rudy Project Rydon Running: perfetti per la corsa

Pensati per il runner e adatti a qualunque condizione di luce

Tempo di lettura: 3 minutiDell’importanza degli occhiali da sole quando si corre ne abbiamo parlato qui. E so bene che non è un’impresa semplice riuscire a individuare gli occhiali giusti per te perché, spesso, gli occhiali dalla forma “sportiva” non sono abbastanza o, più semplicemente, non sono adeguati all’utilizzo che ne faremo.

La buona notizia per noi che corriamo è che alcuni produttori di fascia alta hanno creato dei modelli specifici per il running. E, tra i premium brand, c’è senza dubbio l’italiana Rudy Project.

Rydon Running: le caratteristiche principali

Al di là del nome stesso che lo qualifica come un occhiale da running, ciò che lo caratterizza davvero sono le sue specifiche tecniche. E lo capisci appena prendi in mano i Rydon Running.

Sono leggeri come una piuma, infatti, con i loro 24 grammi totali, sembra di non averli addosso. Tanto che, dopo un po’, non li senti più.

Ma, esattamente come ti aspetti, è nell’utilizzo che danno il meglio.

Grazie a nasello e stanghette regolabili e in materiale che aderisce perfettamente – anche quando sei molto sudato – mantengono sempre altissimo il comfort. Non c’è infatti nulla di più fastidioso di un occhiale che scivola e richiede continui aggiustamenti.

È proprio da questi aspetti che si riconosce una progettazione accurata ed efficace: l’occhiale dà il massimo di sé durante l’utilizzo. Sono chiaramente uno strumento per rendere più confortevole la corsa, anche nelle condizioni luminose più difficili da gestire.
Non è un caso che anche Stefano Gregoretti, nelle sue imprese, usa gli occhiali Rudy Project.

Le lenti: l’aspetto che impressiona davvero

Come hai capito, la struttura dei Rydon Running è eccellente e perfetta per un runner (o trailrunner) ma qual è la parte più rilevante degli occhiali da sole? Sì, hai indovinato: le lenti!

In questo aspetto i Rydon stupiscono.

Il modello che ho provato (e vedi nelle foto) montava le lenti IMPACTX 2 RED e la loro caratteristica principale è di essere infrangibili e, soprattutto, fotocromatiche (esistono anche altre lenti e, ovviamente, sono intercambiabili).

Cosa significa allenarsi utilizzando occhiali da sole con lenti fotocromatiche? Vuol dire che hai il corretto livello di filtro luminoso in ogni condizione e, di conseguenza, la visione è sempre ottimale.
Se li usi di notte sono completamente trasparenti e quindi svolgono esclusivamente una funzione di protezione da detriti, vento, polvere e particelle che possono irritare o, peggio, danneggiare l’occhio.
Quando li utilizzi di giorno si adattano alle diverse condizioni con una trasmissione luminosa che varia dal 76% al 17% a seconda delle condizioni di luce. Inoltre, la particolare colorazione garantisce contrasti estremamente definiti e una migliore percezione della profondità.

Ultima caratteristica delle lenti – ma non in ordine di importanza – è la forma e la lavorazione. Oltre al fatto di essere infrangibili, il modello da running (esiste anche il Rydon “normale”, da ciclismo) integra delle prese d’aria sia nella parte bassa che in quella superiore; in questo modo riducono al minimo il rischio di appannamenti dovuti al calore del corpo e alla sudorazione.

In definitiva

Se cerchi degli occhiali da sole per la corsa, i Rydon Running di Rudy Project sono perfetti. Tecnologicamente avanzati, leggeri e adatti a qualunque utilizzo.
Il prezzo di listino di 185 euro li posiziona in fascia alta e, con le lenti da sole “tradizionali”, scende a 159 euro. Ma, credimi, il modello con le lenti fotocromatiche vale ogni singolo euro di differenza.

Altri articoli come questo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.