Quale Garmin scegliere

Tempo di lettura: 5 minuti

Se dovessi fare la classifica delle domande che compaiono più frequentemente nel nostro gruppo Facebook, al primo posto sicuramente troveremmo “ciao a tutti, mi consigliate quale Garmin comprare?”. Ed è una domanda più che lecita perché l’azienda statunitense ha un sacco di modelli e non sempre è facile orientarsi in quanto, in alcuni casi, le funzionalità si sovrappongono.

Come ho già detto in molte occasioni, prima di orientarsi è necessario porsi tre domande. Sono, più o meno, queste:

  1. In che attività lo userò e che tipo di atleta sono?
  2. Qual è il mio budget di spesa?
  3. Di quanti dati ho bisogno?

Con le tue risposte alla mano, dovresti riuscire a farti chiarezza anche tra i modelli che possono sembrare simili. Diciamo che, in ogni caso, l’ultima domanda è la meno importante. E non per definirti come livello di “runner tecnologico” ma perché – fatti salvi alcuni prodotti – la tendenza di Garmin è di offrire già su molti modelli il numero maggiore di dati possibile.

Per il runner essenziale: Forerunner 45

Il Forerunner 45 è il punto di ingresso per il mondo Garmin e lo capisci già dal nome. Questo sportwatch è già compatibile con Garmin Coach per accedere agli allenamenti creati dai coach del brand statunitense.
Se non ti interessano particolari dinamiche di corsa o le funzionalità di Training Load e Training Status, allora puoi tranquillamente fermarti qui.

L’assenza delle dinamiche di corsa lo rendono lo sportwatch perfetto anche per i runner esperti che già si conoscono molto bene e hanno bisogno soprattutto di riferimenti su distanze, cronometro e frequenza cardiaca in un prodotto.

Forerunner 45 è affidabile e, con una durata della batteria fino a 13 ore in modalità GPS, non ti lascia mai a piedi. È disponibile in due diverse misure: normale e “S”, per i polsi più sottili

Prezzo di listino: € 169,99
Info: Garmin Forerunner 45

Il bestseller: Forerunner 245

Senza paura di essere smentito posso dire che il Forerunner 245 è lo sportwatch che vedi maggiormente al polso dei runner. Dipende soprattutto dal fatto che è la rappresentazione tecnologica del detto latino “in medio stat virtus”. Il 245 è perfetto per le necessità della quasi totalità dei runner perché fornisce anche le dinamiche di corsa avanzate, ha il sensore al polso Elevate di terza generazione, lo puoi usare nel cross-training, andare in bici e nuotare in piscina (ma non è multisport per il triathlon).
Non ha l’altimetro barometrico, la misurazione dello stress HRV o la registrazione della frequenza respiratoria, non ci puoi nuotare in acque libere ma, puoi star certo, c’è tutto quello che ti può essere utile. Compreso il pulsossimetro per l’acclimatazione e il sensore per rilevamento degli incidenti (quando è abbinato allo smartphone).

Disponibile in un’unica misura, con la batteria che (in modalità GPS senza musica) dura fino a 24 ore, il Forerunner 245 è acquistabile anche in versione “Music” che, sincronizzato con Spotify (o Deezer o Amazon Music), ti permette di ascoltare la musica senza portarti il telefono.

Prezzo di listino: € 299,99
Info: Garmin Forerunner 245

Forerunner 945 e 745: dedicati ai triatleti e ai runner che vogliono tutto

Nel Forerunner 945 ci trovi tutto. Tutte le funzionalità per la corsa, tutte le dinamiche, tutto. Compresa la navigazione cartografica.
Non ti nascondo che è il mio compagno quotidiano di allenamento da ormai due anni e non ha mai dato alcun segno di debolezza.

Detta in un altro modo: se non hai limiti di budget, con il Forerunner 945 vai sul sicuro.

Spesso mi viene anche chiesto quali siano le differenze con il Forerunner 745 e, non a caso, l’ho inserito come alternativa. Anche perché i due prodotti sono molto simili. Il Forerunner 745 però è un po’ più compatto – con 3 mm in meno di diametro, potresti quasi chiamarlo Forerunner 945S. Inoltre il 745 non ha la navigazione cartografica e la durata della batteria è un po’ più contenuta: fino a 21 ore, contro le 36 ore del 945. Ma tutto il resto c’è.

Diciamo che – parlando il linguaggio dei triatleti – le caratteristiche di base dei due prodotti posizionano il Forerunner 745 perfetto per la preparazione di triathlon sprint e olimpici fino ad arrivare al mezzo Ironman. Mentre il Forerunner 945 è più indicato per distanze da mezzo Ironman fino al full distance.

Prezzo di listino:
Forerunner 745: € 499,99
Forerunner 945: € 549,99
Info: Garmin Forerunner 745 | Garmin Forerunner 945

Per il trail runner: fēnix 6 Pro Solar

Orientarsi nel mondo fēnix 6 non è facile, ho contato 28 diversi modelli nello store Garmin. Però, una volta capita la logica, tutto appare semplice e intuitivo.

Ci sono tre dimensioni: normale da 47 mm, “S” con cassa da 42 mm e “X” da 51 mm. Ci sono poi le versioni “Pro”, che portano con sé tutte le funzionalità e le metriche più avanzate, tra cui le utilissime Pace Pro e Climb Pro, e le mappe precaricate. Si può infine scegliere tra diversi materiali per la cassa, la ghiera e il vetro in base a quale sia l’attività che pratichiamo maggiormente.

Personalmente credo che il prodotto più interessante e completo sia il fēnix 6 Pro Solar perché, oltre a tutte le caratteristiche tecnologiche e di funzionalità, la tecnologia Power Glass dà alla batteria una spinta ulteriore per farla durare alcune ore in più. E sappiamo bene che nel trail possono essere molto utili.

Prezzo di listino: € 799,99
Info: Garmin fēnix 6 Pro Solar

Se poi non ti interessa la navigazione cartografica ma vuoi un orologio progettato perché la batteria duri moltissimo (ed è il motivo per cui non c’è la mappa), allora dovresti dare un’occhiata al nuovissimo Enduro. Con 70 ore di durata in funzione GPS e fino a 300 ore in modalità “Batteria max” l’Enduro è perfetto per ogni Ultra.

Prezzo di listino: a partire da € 799,99
Info: Garmin Enduro

Instinct Solar: l’outsider per il trail

Se dovessi farti un esempio musicale per descriverti Instinct e Instinct Solar, ti parlerei di Micawber, la Fender Telecaster di Keith Richards: essenziale nella sua costruzione, senza orpelli e con le funzionalità giuste – quando servono.

L’Instinct infatti non ha la completezza delle dinamiche degli altri sportwwatch, non gli puoi mettere le watchface, ha il display monocromatico, però lo porti dappertutto, gli fai fare qualunque cosa e lui ti accompagna fedele. E con la batteria supportata dal Power Glass.

Anche nell’estetica, l’Instinct si adegua a questa sensazione di robustezza ed essenzialità e, diversamente dagli altri sportwatch di questa guida, è disponibile in un sacco di colori e combinazioni, per adattarsi all’utilizzo che se ne farà.

Chiaramente meno tecnologia e meno funzionalità significano anche un prezzo più basso, e di molto.

Prezzo di listino: € 349,99
Info: Garmin Instinct Solar

Altri articoli come questo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.