È un italiano l’uomo che ha corso più a lungo

Si chiama “Sri Chinmoy Self-Transcendence 3100 Mile Race”, è la gara certificata più lunga al mondo e l’ha vinta un italiano

Tempo di lettura: 2 minuti

La corsa si chiama “Sri Chinmoy Self-Transcendence 3100 Mile Race”, si tiene negli USA ed è la corsa su strada certificata più lunga al mondo. Non lasciarti trarre in inganno dal numero “3100”: se fossero chilometri sarebbero già tantissimi ma sono miglia, che in km fanno 4989. Pochi giorni fa l’ha vinta il 39enne veneziano Andrea Marcato. Ha impiegato 42 giorni, 17 ore, 38 minuti e 38 secondi e, se ti piacciono i numeri, in questo lasso di tempo ha corso la distanza equivalente a 118 maratone, a una media di 116 km al giorno.

Per riuscirci aveva a disposizione 18 ore di gara al giorno, e le ha sfruttate fino al singolo secondo, non riposandosi mai, mangiando fino a 10.000 calorie al giorno sotto forma di piccoli spuntini che consumava correndo o camminando e consumando 15 paia di scarpe.

Autotrascendenza

Arrivato al traguardo ha descritto entusiasticamente la sensazione di pace e felicità che provava, qualcosa che le gare di 24 ore non riuscivano più a dargli.
Le sue parole risuonano perfettamente dello spirito con cui questa gara è stata fondata dal maestro spirituale indiano e atleta Sri Chinmoy nel 1997: secondo lui la corsa – e specie le ultra – aiuta l’individuo a raggiungere uno stato di autotrascendenza e quindi di felicità. Dopo aver compiuto un’impresa del genere, dice Chinmoy, chi corre così tanto a lungo sente di aver compiuto qualcosa di significativo.

Un’altra particolarità di questa gara è che si corre attorno a un isolato di New York. Esattamente: il percorso è un infinito giro dell’oca che Marcato ha ripetuto 5.649 volte.
L’unica regola della gara è il limite massimo: 52 giorni, abbondantemente lontano dai 42 che ha impiegato l’atleta veneto.
Ma a Marcato devono piacere i numeri tondi perché all’arrivo ha pensato bene di continuare per altri 11 km, quelli che lo separavano dalla soglia dei 5.000. Riuscendo a essere ancora più felice, presumiamo.

Altri articoli come questo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.