Brooks Levitate 5 – una scarpa con due cuori

Universal Fit vs. StealthFit, la scelta è tua

PAGELLA

Comfort
7
Estetica
7
Stabilità
6.5
Intersuola
8
Tomaia
9
Rapporto qualità/prezzo
7
Tempo di lettura: 4 minuti

La nuova Levitate 5 è sul mercato da poco più di un mese e in queste settimane posso dire di averla testata in ogni modo: lunghi lenti, ripetute, 10k allegri, aperitivo.

Come oramai è evidente, Brooks non ha lanciato solo una scarpa ma un sistema di quattro scarpe basate sulla medesima suola e intersuola. Cosa cambia? Solo la tomaia, che sembra poco ma invece è tantissimo.

Levitate system

Levitate 5 è il modello base, affiancata dalla sorella Levitate GTS 5 che aggiunge il supporto olistico GuideRails®, a maggior sostegno del piede e assecondando con cura la falcata del runner. Entrambe le scarpe hanno una tomaia di tipo classico (Universal Fit), alle quali si vanno ad aggiungere le rispettive cugine con tomaia StealthFit. Siediti che ora ti spiego meglio.

Brooks Levitate 5

Le cose che abbiamo in comune

Levitate è da sempre sinonimo di massima reattività: il brevettato sistema di ammortizzazione DNA AMP vuole infatti offrire il massimo ritorno di energia possibile; la suola con pattern a punta di freccia permette una rapida transizione durante la rullata anche se a mio avviso soffre un po’ nei cambi di direzione e dà il suo meglio sul rettilineo. Tutte le varianti hanno un generoso drop da 8 mm che permette a chiunque di correrci senza pensieri.

Levitate 5 – Universal Fit

È la vera novità 2021, è la figlia illegittima: una scarpa molto classica sia nell’aspetto che nelle forme. Pesa 295 g ma la verità è che la senti molto più leggera al piede di quanto possa sembrare tenendole tra le mani. Non sono (mai stato) un grande fan di quella che io chiamo la “tomaia cicciona” ovvero la tomaia che ha una linguetta molto imbottita, così come la parte posteriore che protegge il tendine d’Achille. Ma come per la questione peso, ammetto che in questo caso la sensazione al piede tradisce le aspettative visive, in senso positivo: ti senti protetto ma per nulla limitato nei movimenti, per nulla appesantito.

Ma come va? Non mi sento di dire che sia la scarpa tutto fare, né peraltro vuole esserlo. Di sicuro più tieni il ritmo alto e più ti diverti. Personalmente l’ho trovata ottima per i classici allenamenti veloci e di qualità, per le ripetute e per spingere una decina di chilometri. Se allunghiamo la distanza la mia pianta del piede ne esce leggermente affaticata: vai tranquillo per una mezza maratona veloce ma io mi sento di consigliarti di affiancare un secondo paio di scarpe più morbide e ammortizzate se pensi di di fare dei lunghi degni di questo nome.

Levitate 5 – StealthFit

È a tutti gli effetti la legittima erede della Levitate 4, con la sua tomaia in tessuto avvolgente. Non credo di esagerare dicendo che si tratta di una scarpa totalmente differente dalla precedente. Ma come, non aveva la stessa tomaia e intersuola dell’altra? Certo, ma pure la Fiat 500 e la Jeep Renegade condividono il medesimo pianale, però le differenze sono sicuramente più delle similitudini.

La tomaia della StealthFit è in tessuto FitKnit, una sorta di comodissima calza a compressione con linguetta integrata, che avvolge il piede rendendolo un tutt’uno con la scarpa anche grazie alla sua particolare elasticità. È pensate per atleti che prediligono l’areodinamicità e la sensibilità del piede, ma per poterla utilizzare a dovere è importante avere un’ottima meccanica di corsa e un appoggio omogeneo. Infatti se da un lato abbiamo la comodità di un calzettone, il rovescio della medaglia di una tomaia “inesistente” è che la stabilità si riduce notevolmente non appena abbandoni il tuo rettilineo.

Pure io che ho la fortuna di essere leggero e avere un buon gesto atletico l’ho trovata limitante in molte situazioni. Infine – per sua caratteristica strutturale – è necessario che ti calzi a pennello, ma questo potrebbe creare qualche fastidio in punta a chi ha un alluce particolarmente ingombrante. Con i suoi 278 g è perfetta per ripetute brevi e aperitivi lunghi.

Il progetto di Brooks è ambizioso: espandere a più modelli possibili il nuovo sistema di intersuola condivisa e tomaia differente. Personalmente lo vedo ancora un pochino acerbo, ma investire in ricerca e sviluppo significa anche fare dei piccoli passi come questo e avere un orizzonte ben più lungo della prossima stagione.

Trovi tutti i modelli sul sito Brooks al prezzo di listino di 170€.

Altri articoli come questo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.