5 (+1) consigli per allenarti e goderti le vacanze

I "consigli dello zio" per goderti le vacanze facendo tanto sport

Tempo di lettura: 4 minutiSiamo nelle settimane più calde per le vacanze, non è un mistero che le nostre strade siano piene di turisti che si godono il meritato riposo. Soprattutto dopo i due anni che abbiamo passato per i motivi ben noti e, grazie anche all’importante copertura vaccinale, abbiamo iniziato a muoverci con più serenità.

Ma vacanze significa anche più tempo per noi stessi e per fare ciò che amiamo e, nella fattispecie, fare sport.

Poco importa che la nostra meta sia il mare, la montagna, la campagna, una città o che dormiamo in tenda, hotel, camper o agriturismo; ciò che conta è che in ogni contesto possiamo vivere appieno le nostre vacanze, anche facendo sport.

Eccomi quindi con un po’ di consigli per goderci le vacanze, tornando a casa più in forma, più preparati e più rilassati.

1 – Sempre in movimento

Già il fatto di uscire, anche fisicamente, dalla nostra routine quotidiana è un passo molto importante. Cambiare panorami e abitudini fa molto bene al nostro cervello, lo stimola e lo allena all’adattamento; quindi perché non usare la stessa logica anche per il corpo?

Cammina più che puoi, spostati in bicicletta (i noleggi si trovano ovunque), ma non stare mai fermo. L’attività è allenante anche se è blanda ma prolungata: cerca di raggiungere l’obiettivo di 15.000 passi ogni giorno, è fattibile è molto più semplice di quanto credi. Tempo per star fermi seduti alla scrivania ne avremo in abbondanza tra qualche settimana, ora approfittiamone per muoverci, muoverci, muoverci.

2 – Evita le tabelle, se puoi

A meno che tu non abbia un obiettivo a breve termine per settembre, approfittane anche per prenderti una vacanza dalla tabella e preferisci gli allenamenti “punk”.
Hai voglia di un trail o di un’uscita in mountain bike? Fallo senza pensarci troppo. Oppure fatti una lunga nuotata al mare. Ma sempre in condizioni di totale sicurezza, mi raccomando. Soprattutto se non siamo esperti e non conosciamo alla perfezione i percorsi, bisogna affrontare le nuove discipline con tantissima umiltà.

Ciò che conta è ritrovare la libertà e il divertimento delle uscite improvvisate in cui l’unica cosa che conta è tornare con un sorriso così largo che ti crepa le guance.

E pensa soprattutto ad andare lontano, anziché veloce!

3 – Non preoccuparti troppo dei percorsi e del controllo

Non è indispensabile conoscere alla perfezioni i percorsi dove correre nei luoghi dove andiamo in vacanza. Per questo ci vengono in aiuto i “locali”, che poi è pure un bel modo per socializzare e chiede informazioni.

Sono solo nove parole: “Scusa, mi sai indicare un bel percorso dove correre?”.
Facilissime da pronunciare e vedrai che alla reception dell’hotel o al bar dove fai colazione sapranno sicuramente darti indicazioni molto più utili di quanto faccia Google Maps.

Se questo non è possibile, non preoccuparti: la tecnologia ci aiuta. Con app come Komoot, Wikiloc e Trailforks possiamo orientarci pressoché ovunque.

Mentre, se sei un una città e vuoi andare alla scoperta, c’è sempre la “Regola del semaforo verde” proposta da Martino per visitare New York. È molto semplice: decidi una direzione e parti; non appena arrivi a un incrocio, se non puoi andare dritto perché il semaforo è rosso, svolta dove c’è la luce verde e lasciati trasportare dal caso e dal senso dell’orientamento. E non aver paura di perderti: Google Maps ti aiuterà sempre a ritrovare la strada di casa.

Tutto questo ovviamente non vale se la tua vacanza consiste nel seguire un sentiero in montagna per passare da un rifugio all’altro. In quel caso devi sapere molto bene dove stai andando e cosa stai facendo. ;)

4 – Sii a-sociale

È un titolo forzato, non intendo che devi diventare un orso burbero ma che non devi preoccuparti troppo dei social media. Documenta le tue corse, i tuoi giri in bici, i tuoi trail per te e non per farli vedere sui social media.

Goditi le esperienze, scatta le foto dei posti più belli che vedi; registra le cose importanti, insomma. Non vorrai mica costringerci a guardare le diapositive delle tue vacanze, vero? ;)

In definitiva, metti l’esperienza al centro del tuo viaggio anziché la condivisione. Vedrai che, come per magia, anche la condivisione sarà molto più incisiva e bella. Credimi.

5 – Prova qualcosa di nuovo

Le vacanze sono un ottimo momento anche per provare nuovi sport.
Te l’ho già consigliato poco più su e lo ripeto: noleggia la bici e prova a fare nuove esperienze.
So che quello che sto per dire mi varrà le prese in giro dei prossimi giorni ma, se proprio sei in dubbio, noleggia una bici elettrica: usata in modalità “eco” ti permette di spingere proprio come una bici normale e, se sei a pezzi, ti garantisce il ritorno a casa aumentando l’intervento del motore. Però se usi la bici senza aiuti, ti vorrò molto più bene. ;)

Certo, la montagna offre molte più opportunità: anche fare un corso di arrampicata potrebbe essere una bella idea. Ma, se sei al mare, il nuoto è un’ottima alternativa e, se non sai nuotare, infili il giubbotto salvagente e provi il SUP.

In definitiva, come ti dicevo prima, cambiare routine e uscire dalle tabelle ti può solo essere utile. No?!

+1 – Trasforma lo sport in una vacanza

Questo è un consiglio decisamente tardivo se hai già prenotato le tue vacanze ma, magari, può essere utile in futuro. È possibile fare delle vacanze in cui sport e movimento sono protagonisti.

Mi riferisco a camp specifici che generalmente durano una settimana e si svolgono in posti bellissimi. Servono per migliorare la tecnica, accompagnati da coach molto bravi, e mettere l’allenamento al centro delle nostre ferie.

Ma non solo.

E qui, chi ha seguito le nostre live, già lo sa perché ne parlo sempre. Si può infatti decidere di fare un viaggio a piedi o in bicicletta. Il Cammino di Santiago, la Via di San Francesco, la Via degli Dei e mille altri percorsi sono in attesa dei tuoi piedi e delle tue ruote. E se nessuno ti piace, puoi inventartelo scegliendo le strade sulla mappa e partendo.
Puoi decidere di affrontarli in totale autonomia o di organizzare i pernottamenti, poco importa. Ciò che conta più di tutto è l’esperienza.
Un’esperienza unica che va oltre la semplice vacanza.

Buone vacanze, Runlover!!!

 

Credits immagine principale: val_th on DepositPhotos.com

Altri articoli come questo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.