U pani cunzatu (il pane condito siciliano)

Si può viaggiare anche con la fantasia

Articoli correlati

L’insalata di ananas e tacchino

Un'insalata con tacchino, ananas e tante delizie servite in modo semplice ma sorprendente.

Il latte di mandorla siciliano

Sorseggiato con del ghiaccio sotto il patio e un libro in mano guardando le onde. Ecco la vera Estate siciliana

L’alimentazione dopo l’allenamento

In che maniera e con cosa bisogna alimentarsi dopo un allenamento? Vediamo nel dettaglio come gestire l'allenamento anche nell'alimentazione

Conosci la food obsession 2020?

Sì è lui: il dalgona coffee. La food obsession 2020 che ha fatto il giro del mondo. Tutto comincia in Corea ma a ben guardare affonda radici che riguardano anche i nostri ricordi.
Iaia Guardohttp://www.maghetta.it
Si dice che, all'inizio, Lewis Carroll avesse scelto lei e che il romanzo si intitolasse Maghetta nel Paese delle Meraviglie ma lei, volendo rimanere nell'ombra per continuare i suoi progetti di conquista del mondo, rifiutò la parte di protagonista per lasciarla ad Alice. Dalle pendici dell'Etna, Maghetta cucina, fotografa, disegna e continua a progettare la conquista del mondo; infatti le sue giornate durano circa 144 ore (12 al quadrato). Per reggere questi ritmi infernali corre tutti i giorni almeno per un'ora, poteva essere altrimenti? È figlia di un grande maratoneta. Ha pubblicato per Mondadori scalando le classifiche e donando alla Ricerca per il Cancro il suo ricavato. Continua a scrivere, disegnare, cucinare, fotografare inarrestabilmente.

Tempo di lettura: 2 minutiAhhh. Un pani cunzatu. In Sicilia è una vera e propria istituzione, soprattutto nel periodo primaverile ed estivo. U pani cunzatu, ovvero il pane condito, viene condito quando è ancora caldo caldo con abbondantissimo olio extra vergine d’oliva, formaggio, pomodori, olive e origano. Ci sono infinite varianti che prevedono l’uso anche delle acciughe sottolio, capperi, ricotta salata, salumi di tutti i tempi, tonno, verdure grigliate o fritte. Largo sfogo alla fantasia!

La base è quella di un pane -chiamato cucciddatu o vastedda- molto corposo e ricco. Con la crosta croccantissima e poca mollica morbida e avvolgente. L’olio è così abbondante che deve proprio bagnare e unire tutti gli ingredienti. Nelle isole Eolie, soprattutto a Salina, ci sono dei luoghi incredibili che sfornano e condiscono pani cunzatu in riva al mare. Una tradizione quello di mangiarlo guardarlo le onde, sulla barca o in spiaggia. Si avvolge nella carta da pane, tutta oliata, e lo tieni tra le mani caldo caldo per poi addentarlo e gustarlo.

La scelta del pane determina, chiaramente, la bontà. Ricordo con infinito amore quello di nonna appena sfornato dal forno pietra. Ancora oggi ci sono diversi fornai che propongono del pane eccellente o, senza andare troppo lontano, possiamo pure pensare di farlo in casa anche noi. Sono stati, per moltissimi, mesi di panificazione selvaggia e continuare a farlo potrebbe diventare davvero un’ottima idea.

Un piatto unico completo e incredibile. A me piace moltissimo solo con olio, pomodori secchi e olive nere siciliane; quelle morbidissime e grandi grandi che lasciano un sughetto in mezzo all’olio nero nero e strepitosamente buono. E tu? Lo hai mangiato u pani cunzatu?

Si può viaggiare anche con il cibo, i sapori, odori e tradizioni. Visto il periodo un bel pezzo di pani cunzatu pure sul balcone farà subito la differenza e creerà, con la fantasia che non ci è stata negata, quell’atmosfera. Sembrerà di essere sulle isole Eolie.

 

Altri articoli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

News più recenti

Corriamo per andare più lentamente

Sembra un paradosso ma lo è fino a un certo punto: quando corriamo andiamo più veloci ma in realtà vogliamo rallentare per riappropriarci del nostro tempo.

Io, Charlene e lo specchio di Biancaneve

Questo duemilaventi, podisticamente parlando, non è stato di sicuro ricco di cose da ricordare, almeno per quel che mi riguarda. La situazione mondiale e...

Correre in sicurezza

Sono poche regole e servono a correre sempre in sicurezza. Per evitare spiacevoli inconvenienti

La mezza di Monza si correrà, davvero

Dopo mesi di cancellazioni, la Ganten Monza21 Half Marathon si farà. Le iscrizioni sono aperte

Come correre nel caldo davvero caldo

C’è il caldo e c’è il caldissimo: ecco i consigli di un atleta per correre con il caldo caldissimo

Non ci puoi fermare

Il nuovo video Nike incita a unirsi contro le divisioni di ogni tipo e lo fa usando una tecnica cinematografica molto particolare

Salomon si prepara al 2021 con tantissime novità

Le novità per il 2021 sono tantissime in casa Salomon. E soprattutto sono pensate per tutti i piedi e tutti i terreni

Scelti dalla redazione

Ti scrivo su Telegram

Nasce il canale ufficiale Runlovers su Telegram. Lì ti avviseremo in tempo reale sull’uscita di nuovi post, news, appuntamenti e approfondimenti.

Aumentare la velocità nella corsa

Correre più veloce è insito nell'uomo. Se una volta lo facevamo per cacciare, ora è puro spirito di miglioramento. Ecco i metodi per aumentare la velocità.

Correre in gravidanza: rischi e benefici da conoscere

Attenzione: questo articolo vuole solamente fornirti delle indicazioni generali per introdurre un argomento su cui riceviamo molte domande. Poiché siamo tutte diverse, il consiglio...