Si farà la maratona di New York?

Il sindaco Bill de Blasio, comprensibilmente, dà risposte evasive

Articoli correlati

Gli atleti pro si “allenano” anche in volo

Se vuoi raggiungere il massimo non devi lasciare niente al caso. Tipo prepararti sempre, anche in volo

Garmin Forerunner 745: tutto nuovo

Garmin ha presentato l'atteso Forerunner 745. Caratterizzato da altissimi contenuti tecnologici e funzionalità che aiutano ancora di più gli atleti.

Apple Watch si sdoppia ed è per tutti

Apple Watch arriva alla sua sesta versione. E mezzo.

adidas Adizero Adios PRO: WTFast

adidas presenta la sua scarpa più veloce di sempre: la Adizero Adios PRO. Un concentrato di ricerca e tecnologia, con un'anima molto forte
Martino Pietropoli
Martino Pietropoli (detto Tino Mar): la creatura Tino Mar, risultato di un esperimento riuscito non troppo bene, ha un suo laboratorio, ovviamente segreto, dal quale escono i progetti più disparati. L'importante è che siano barefoot. Appare come un tranquillo e serio professionista ma quando vede una scarpa a drop 0 perde il controllo ed esce a provarla correndo per strada. Prima però ha l'accortezza di annunciarlo su twitter. Condivide con BIG la possibilità di correre in fermo immagine ed è per questo l'altra faccia della stessa medaglia.

Tempo di lettura: 2 minutiAnche se di mesi ne mancano ancora un bel po’, il sindaco di New York Bill de Blasio non si è potuto esimere dal rispondere alla domanda diretta dei giornalisti durante una recente confererenza stampa: si correrà la prossima NY City Marathon prevista per domenica primo novembre)?

“È ancora presto per dirlo – ha risposto de Blasio – quello che posso dire è che stiamo attualmente discutendone con gli organizzatori (i NYRR – New York Road Runners, ndr) e valutiamo ogni ipotesi, compresa una gara virtuale”.

Allora stato attuale, le competizioni dal vivo sono sospese fino al 15 agosto prossimo, ma le preoccupazioni sono già oltre il livello di guardia anche per eventi di più piccole dimensioni, figuriamoci per la maratona di NY che l’anno scorso ha avuto 53.627 partecipanti. E se non bastasse il solo numero di runner che vi prendono parte, bisogna anche considerare il folto pubblico che si assiepa lungo quasi tutto il percorso. Il problema di gestione del distanziamento sociale – qualora ve ne fosse ancora necessità a novembre – sarebbe insormontabile, costringendo l’organizzazione e la città di New York a rinunciare per la seconda volta in 10 anni (la prima fu a causa dell’uragano Sandy nel 2012).

Non solo una questione simbolica

Non c’è solo idealismo dietro la cautela di una scelta del genere. Sebbene la NY City Marathon sia una – se non LA – più famosa al mondo, decidere se farla o meno non è solo difficile dal punto di vista della sicurezza sanitaria individuale o per motivi simbolici. Certamente, nel conto sono considerati anche questi fattori, ma non va dimenticato l’ingente indotto che una manifestazione simile genera per la città: si è calcolato che l’edizione dello scorso anno abbia generato un giro d’affari di 415 milioni di dollari.

Se l’attenzione per la sicurezza di chi vi partecipa è sovrana, anche altre considerazioni hanno il loro peso. Quanto e fino a che punto, come dice il sindaco, è ancora presto per dirlo.

(via Mail Online – Photo Credits thomas van der vennet on Unsplash)

- Advertisement -
- Advertisement -

Altri articoli

4 COMMENTS

  1. Che non osino pensare di fare una gara virtuale! Gli faccio causa da qui alla 100esima edizione! Piuttosto che fare 42km e rotti a casa mia dicendo sono a new york virtualmente straccio il pettorale!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Advertisement -

News più recenti

Le scarpe per migliorare il proprio Personal Best

Ci sono delle scarpe nate per farci andare più veloci e battere il nostro personal best. Ecco la nostra selezione in vista della Deejay Ten!

Gli atleti pro si “allenano” anche in volo

Se vuoi raggiungere il massimo non devi lasciare niente al caso. Tipo prepararti sempre, anche in volo

L’intelligenza di chi corre

Per uscire dalla zona comfort puoi spaccarti di allenamenti oppure essere curioso e leggere libri o ascoltare musica o vedere film. O fare tutto questo, assieme

Brooks Hyperion Elite 2: versione definitiva

Quando, all’inizio di febbraio, Brooks ha presentato la famiglia Hyperion (ne trovi la descrizione qui), già si sentiva nell’aria il fatto che avrebbero presentato...

Riparte Fuorisoglia, riparti tu!

Riprende il nostro podcast “Fuorisoglia”: tante le novità che ti sveleremo nelle prossime settimane e sempre lo stesso divertimento!

Iniziare a correre da zero

Iniziamo un progetto in 6 "puntate" che ci accompagnerà alla My Deejay Ten di ottobre. E iniziamo dall'inizio: come iniziare a correre. Iniziamo? ;)

Riprendi a correre velocemente

Ricominciare a correre dopo le vacanze, il lockdown o un periodo di fermo è facile: basta seguire queste semplici regole
- Advertisement -

Scelti dalla redazione

Corriamo per andare più lentamente

Sembra un paradosso ma lo è fino a un certo punto: quando corriamo andiamo più veloci ma in realtà vogliamo rallentare per riappropriarci del nostro tempo.

Ti scrivo su Telegram

Nasce il canale ufficiale Runlovers su Telegram. Lì ti avviseremo in tempo reale sull’uscita di nuovi post, news, appuntamenti e approfondimenti.

Gli effetti dello sport sul tuo cervello

Perché fare sport fa bene al tuo cervello? Perché lo stimola e lo fa "crescere". Ecco come.