Perché si ingrassa ogni anno che passa?

Dicono che ogni anno che invecchi ingrassi. Quanto c'è di vero? È un fenomeno irreversibile o si può contrastarlo?

Articoli correlati

Il latte di mandorla siciliano

Sorseggiato con del ghiaccio sotto il patio e un libro in mano guardando le onde. Ecco la vera Estate siciliana

L’alimentazione dopo l’allenamento

In che maniera e con cosa bisogna alimentarsi dopo un allenamento? Vediamo nel dettaglio come gestire l'allenamento anche nell'alimentazione

Il caldo può farti correre meglio

Correre con il caldo non è solo un ottimo allenamento mentale ma anche fisico: ecco perché, secondo la scienza

Basta pancia! Ecco come farla diminuire in poche mosse

Come diminuire la pancia? Con la triade: alimentazione, allenamento e recupero/riposo. E qualche accorgimento.
Martino Pietropoli
Martino Pietropoli (detto Tino Mar): la creatura Tino Mar, risultato di un esperimento riuscito non troppo bene, ha un suo laboratorio, ovviamente segreto, dal quale escono i progetti più disparati. L'importante è che siano barefoot. Appare come un tranquillo e serio professionista ma quando vede una scarpa a drop 0 perde il controllo ed esce a provarla correndo per strada. Prima però ha l'accortezza di annunciarlo su twitter. Condivide con BIG la possibilità di correre in fermo immagine ed è per questo l'altra faccia della stessa medaglia.

Tempo di lettura: 3 minutiAvrai di certo sentito dire che invecchiando si ingrassa inevitabilmente di un tot all’anno.
Ho usato il verbo “invecchiando” volutamente. Finché cresci infatti il tuo metabolismo è impegnato ad aumentare la tua statura, sviluppare ossa e muscoli, fortificare gli organi interni e il sistema immunitario. Quando la crescita è terminata anche lui cambia, assieme alle tue abitudini di vita, legate al lavoro, alla famiglia, a un regime diverso da quello che avevi da adolescente. Anche il metabolismo si adatta e spesso il risultato è che acquisti peso. Ma non è tutto così semplice (magari lo fosse).

Perché ingrassiamo

Stabilizzata la crescita ed esclusi eventi clinici particolari, si ingrassa perché si assumono più calorie di quante necessario. Si brucia anche di meno perché non si deve più svilupparsi e perché ci si muove di meno. Come se non bastasse, il nostro fisico è programmato per mantenere il peso piuttosto che per perderlo. Esatto: con la testa vorresti avere un peso diverso perché non ti senti a tuo agio o per mille motivi ma il fisico non ne vuole sapere. Deve sempre mantenere una riserva di energie perché “non si sa mai”. E non solo: al cambiare del nostro fisico – per esempio quando cambia il rapporto fra massa muscolare e grasso corporeo – cambia il metabolismo.

C’è un valore decisivo che spiega perché si acquista peso con l’età: è quello del metabolismo basale, ossia quanto consuma il nostro corpo per restare in funzione. Quel numero – che indica il consumo degli organi interni, del cuore, della respirazione ecc. – diminuisce del 4-5% ogni 10 anni. Ma non altrettanto quello che mangiamo. Ecco perché a una minor richiesta calorica del nostro organismo non corrisponde una minor assunzione di calorie che, qualora in eccesso, diventano massa grassa. Inoltre, proprio nel periodo della nostra vita in cui il metabolismo basale diminuisce noi mangiamo di più e ci muoviamo di meno, perché è quello in cui il lavoro spesso ci costringe a stare fermi in auto o su una sedia d’ufficio.

Mezzo chilo

Ogni anno che passa si ingrassa di un certo peso, l’hai sentito dire. Mediamente (e il dato è riferito all’americano medio) questo aumento è quantificato in mezzo kg all’anno. Se non ti sembra poi molto pensa che nell’arco di 20 anni equivale a un incremento di 10 kg di peso corporeo.

La cosa forse più allarmante è che, se lo traduciamo in termini calorici, equivale a un eccesso di 2666 kcal all’anno. Tante? Poche? Si tratta di 7 kcal al giorno. Così poche calorie possono quindi provocare un risultato magari poco evidente nel breve periodo ma molto nel lungo periodo. Anche perché, so che starai pensando ora, che potere si ha su così poche calorie? Un mela ha mediamente 78 kcal, quindi mangiandone una in eccesso ti sei già bruciato il bonus per 11 giorni di fila.

C’è da impazzire, e la cosa più sbagliata da fare è proprio impazzire.

Devi anche da considerare che non tutti i giorni mangi di più o troppo. Alcuni giorni hai più fame, quando sei più rilassato mangi di più, quando viaggi magari di meno o in maniera più irregolare. Questo per dire che un giorno di eccessi potrebbe essere compensato da 3 giorni in cui mangi meno di quanto tu faccia di solito.

Non impazzire

Non puoi misurare al millimetro le calorie che assumi, sarebbe pura follia. Però puoi adottare delle abitudini virtuose che possono aiutarti a contenere le variazioni metaboliche e l’accumulo di grasso.

1. Saziati
Prediligi cibi ricchi di fibre e proteici (le proteine vengono metabolizzate in più tempo e ritardano l’insorgere del senso di fame).

2. Bevi
Almeno 2.5 l di liquidi al giorno (non vale la birra!) per alleviare il senso di fame e perché fa benissimo.

3. Muoviti
Beh, c’è bisogno di ripeterlo? No, però è bene specificare che non si tratta solo di sport ma di tante altre attività che prevedono movimento, come passeggiare, fare lavori manuali un po’ gravosi, fare giardinaggio, fare le scale invece che prendere l’ascensore ecc. Anche perché si sa che quelli che stanno meglio e vivono più a lungo non sono quelli che fanno più sport ma quelli che si muovono di più.

4. No cibi processati
Limita o elimina il più possibile l’assunzione di cibi processati e/o industriali. Si sa: sono più appetitosi e danno soddisfazione ma sono peggio da qualsiasi punto di vista.

5. Lo zucchero
Limita l’assunzione di zucchero e sappi che lo puoi trovare in moltissimi alimenti, pane compreso. Dove ne trovi molto e non te l’aspetteresti? In certe bibite gasate, per esempio, e poi nell’alcol.

È chiaro che legarsi alla corda di quelle sette calorie al giorno sarebbe folle e impraticabile. È anche vero però che piccole abitudini virtuose o semplicemente ragionevoli possono fare la differenza. Magari non ci salveranno dall’ingrassare di 10 kg in vent’anni ma lo limiteranno a pochi kg. Non saranno zero ma saranno meno di 10.

(Via Mind Body Soul)

 

Altri articoli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

News più recenti

Il latte di mandorla siciliano

Sorseggiato con del ghiaccio sotto il patio e un libro in mano guardando le onde. Ecco la vera Estate siciliana

L’alimentazione dopo l’allenamento

In che maniera e con cosa bisogna alimentarsi dopo un allenamento? Vediamo nel dettaglio come gestire l'allenamento anche nell'alimentazione

Il caldo può farti correre meglio

Correre con il caldo non è solo un ottimo allenamento mentale ma anche fisico: ecco perché, secondo la scienza

Brooks Glycerin 18, missione morbidezza e protezione

Più morbide, più leggere, sempre reattive e versatili: ecco la 18a versione delle Brooks Glycerin

Wilson Kipsang squalificato per 4 anni

Dopo le indagini, la sentenza: quattro anni di squalifica per Wilson Kipsang

Basta pancia! Ecco come farla diminuire in poche mosse

Come diminuire la pancia? Con la triade: alimentazione, allenamento e recupero/riposo. E qualche accorgimento.

Correre fa bene alla memoria, migliora come pensi, ti rende felice

Nuove ricerche confermano che correre non solo fa bene al cervello ma aumenta le capacità mnemoniche e quelle motorie

Scelti dalla redazione

Ti scrivo su Telegram

Nasce il canale ufficiale Runlovers su Telegram. Lì ti avviseremo in tempo reale sull’uscita di nuovi post, news, appuntamenti e approfondimenti.

Vegan Banana Bread

Conoscono tutti il Banana Bread e di sicuro anche tu. È un pane alla banana tipico statunitense composto da purea di banana. Quella che...

Gli effetti del caldo sul corpo

Cosa succede al tuo corpo quando fa caldo? RunLovers te lo spiega.