New Balance FuelCell TC: benvenuto carbonio

La piastra in fibra di carbonio secondo New Balance, per una scarpa da allenamenti impegnativi e ideale per il giorno di gara

Articoli correlati

Brooks Virtual 5K per il Global Running Day: tutti insieme, anche fisicamente, in un’opera d’arte

Brooks, in occasione del Global Running Day, organizza una Virtual 5K per celebrare il running e creare un'opera d'arte con i partecipanti

Nike Alphafly NEXT%: le scarpe dell’uomo più veloce del mondo sono in vendita

Dai piedi dell'uomo più veloce del mondo alla strada: le Nike Alphafly Next% del record di velocità sono in vendita

Il nuovo spot Nike per dirci che ci rialzeremo

Nike ha fatto un nuovo spot in cui non parla dei suoi prodotti ma della sua visione del mondo. E dice che i campioni sono quelli che non smettono mai di sperarci. E tu sei così?

Si farà la maratona di New York?

Il sindaco Bill de Blasio, comprensibilmente, dà risposte evasive
Martino Pietropoli
Martino Pietropoli (detto Tino Mar): la creatura Tino Mar, risultato di un esperimento riuscito non troppo bene, ha un suo laboratorio, ovviamente segreto, dal quale escono i progetti più disparati. L'importante è che siano barefoot. Appare come un tranquillo e serio professionista ma quando vede una scarpa a drop 0 perde il controllo ed esce a provarla correndo per strada. Prima però ha l'accortezza di annunciarlo su twitter. Condivide con BIG la possibilità di correre in fermo immagine ed è per questo l'altra faccia della stessa medaglia.

Tempo di lettura: 3 minutiC’è una nuova contendente nel campionato fortunatamente sempre più nutrito di scarpe dotate di piastra in fibra di carbonio. New Balance ha infatti presentato ufficialmente la sua formulazione speciale e si chiama FuelCell TC.

Inutile nascondere che nella prospettiva sempre più reale di tornare a correre dopo uno stop forzato così prolungato fa piacere vedere che ci sono novità: se la voglia di tornare sulla strada non fosse già tanta una nuova scarpa ci può motivare ancora di più. Specie una scarpa che accoglie quella che è ormai senza dubbio la novità più irrinunciabile del 2020: la piastra in fibra di carbonio capace di immagazzinare energia in fase di compressione e di rilasciarla in fase di stacco, in modo più efficiente e potente di qualsiasi miscela elastica.

Come ben sai non si tratta di una novità assoluta: altri brand hanno sviluppato e commercializzato prodotti basati sulla stessa tecnologia. Cioè che cambia, anche in modo radicale, è la risposta e le modalità impiegate dalle singole aziende. Non si tratta di mettere nell’intersuola una piastra in fibra di carbonio e basta: conta la forma, conta la posizione in cui è messa, conta l’equilibrio dell’intera scarpa.

Il carbonio secondo New Balance

L’impostazione della FuelCell TC è quasi tradizionale: il drop è di 10 mm, il peso (255g per il modello da uomo) medio/non basso, dato che nella stessa categoria si registrano pesi più piuma. L’ammortizzazione è importante: sotto la piastra in fibra c’è molto materiale e prima che questa entri in azione l’atterraggio è morbido. A questo segue però la spinta propulsiva “a catapulta” del carbonio. Ed è in questa fase meccanica che le FuelCell TC dimostrano il loro carattere e la loro ispirazione: quella di scarpe per allenamenti lunghi e impegnativi e per le gare, senza disdegnare qualche lavoro più veloce. Del resto il loro stesso nome lo dice: “TC” sta per “Training+Competition”, a indicare quindi che queste FuelCell sono fatte per prepararti alla gara e per la gara stessa.

Già dal peso e dalla forma della tomaia (che lascia spazio nel puntale, più di altri modelli più racer) si capisce che le FuelCell TC non vogliono essere un modello estremo e tirato. Le si potrebbe interpretare come un’introduzione a modelli più tirati e che richiedono più allenamento e gambe più strutturate per sopportare scarpe più ridotte all’essenziale.

Ecco in cosa si può notare la differenza fra i vari brand che affrontano la tecnologia del carbonio ed ecco perché è sbagliato dire che una marca equivale l’altra all’interno dello stesso segmento: dove altri brand hanno scelto questa soluzione per modelli più da gara e che richiedono gambe allenate per esprimere tutto il loro potenziale, New Balance ha scelto un approccio più morbido, mettendo a disposizione questa tecnologia a più runner e con diverse capacità fisiche. Non conta solo il carbonio ma conta l’approccio con cui lo si usa.

Le FuelCell TC voglio accogliere e non spaventare: la propulsione potente del carbonio è, come dire, ingentilita dalla comodità di un’ammortizzazione che si fa sentire. Almeno a giudicare dal profilo consistente e dal materiale che c’è sotto la pianta del piede. Veloci e reattive, ma anche comode.

Prezzo e disponibilità

Le New Balance FuelCell TC sono disponibili sul sito New Balance al prezzo di 200 euro. Non un prezzo indifferente ma comunque allineato alla concorrenza nello stesso segmento e anzi, rispetto ad alcuni altri brand, sensibilmente più contenuto.

Una cosa è certa: la fibra di carbonio è sempre più presente e lo sarà ancora per molto. E la buona notizia è che costerà presumibilmente sempre di meno.

Altri articoli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

News più recenti

La Caesar Salad rivisitata di jamie Oliver

Perché a Jamie Oliver non si può non voler bene e si perdona pure l'aglio nella carbonara. Ah no. Questa non gliela perdoniamo. Ma andiamo avanti.

La playlist della primestate

Quest'anno la primavera è stata un po' strana, quindi abbiamo pensato di festeggiarla unendola all'estate. Con i più successi del momento!

Le gare virtuali sono il futuro, almeno quello più immediato

Prima di inorridire all’idea di una gara virtuale prova a pensare che ha anche i suoi punti forti

Brooks Virtual 5K per il Global Running Day: tutti insieme, anche fisicamente, in un’opera d’arte

Brooks, in occasione del Global Running Day, organizza una Virtual 5K per celebrare il running e creare un'opera d'arte con i partecipanti

Un modo per costruire la resistenza mentale

La resistenza fisica si allena con l’esercizio fisico. Quella mentale la si affina preparando la mente. A essere indifferente eppure focalizzata.

Nike Alphafly NEXT%: le scarpe dell’uomo più veloce del mondo sono in vendita

Dai piedi dell'uomo più veloce del mondo alla strada: le Nike Alphafly Next% del record di velocità sono in vendita

I vostri fuori soglia

Nella precedente puntata ti avevamo chiesto di raccontarci i tuoi fuorisoglia, quando cioè ti sei trovato in territorio sconosciuto, in tutti i sensi. Ecco sei dei vostri racconti.

Scelti dalla redazione

Siamo soli, facciamocene una ragione

La corsa è una metafora della vita, lo sappiamo bene. La fatica è nostra, i pensieri sono nostri, e la solitudine ne è una parte integrante. Che aiuta.

Una merenda perfetta i RunLovers

Un dolcetto che non si dimentica questo muffin -ma puoi fare anche plumcake, ciambelle o quello che ti piace di più- a base di banane.

Un programma di allenamento per ogni obiettivo

Tutti i programmi di allenamento: dalla 10K alla maratona e 4 tabelle extra per migliorarti.