Le gare che non si dovevano fare ma (per fortuna) si sono fatte e quelle che non si faranno

Se avevi come obiettivo una gara è meglio ripensarci. Non se ne vedono all'orizzonte, quindi è meglio cercare nuove sfide.

Articoli correlati

I vostri fuori soglia

Nella precedente puntata ti avevamo chiesto di raccontarci i tuoi fuorisoglia, quando cioè ti sei trovato in territorio sconosciuto, in tutti i sensi. Ecco sei dei vostri racconti.

Quando sei andato fuorisoglia?

Andare fuorisoglia significa uscire dalla tua zona comfort. In questa puntata raccontiamo quando ci è capitato e ti chiediamo di raccontarci quando è successo a te

Scarpe per tutti

Una vostra domanda, magari anche tua che stai leggendo, ci ha dato lo spunto per questa puntata. Un ascoltatore ci ha chiesto di parlare...

Cerca il tuo avversario

E ora che di gare all'orizzonte non ce ne sono come fai a motivarti e a trovare obiettivi da superare? Non devi guardare tanto lontano...
Martino Pietropoli
Martino Pietropoli (detto Tino Mar): la creatura Tino Mar, risultato di un esperimento riuscito non troppo bene, ha un suo laboratorio, ovviamente segreto, dal quale escono i progetti più disparati. L'importante è che siano barefoot. Appare come un tranquillo e serio professionista ma quando vede una scarpa a drop 0 perde il controllo ed esce a provarla correndo per strada. Prima però ha l'accortezza di annunciarlo su twitter. Condivide con BIG la possibilità di correre in fermo immagine ed è per questo l'altra faccia della stessa medaglia.

Tempo di lettura: 2 minutiLunedì scorso avrebbe dovuto tenersi la Boston Marathon. L’hanno posticipata al prossimo settembre.
Quella di Berlino di fine settembre è stata annullata.
I vari appuntamenti dell’Ironman stanno saltando come tappi.
Notizie del genere non fanno neanche più impressione e sono diventate la normalità. Questa nuova anormale normalità alla quale ci stiamo abituando da molte settimane prevede anche che non si possa più pianificare nessun evento o gara, almeno nell’immediato futuro (e con “immediato” intendiamo almeno i prossimi 6 mesi). La prospettiva è che non c’è prospettiva e quindi bisogna cercare nuovi obiettivi. Chi era abituato a correre senza porsene altri che non fossero la forma fisica o la meditazione parte avvantaggiato: in fondo corre da una vita per il solo gusto di farlo. Chi invece aveva bisogno di avere un traguardo per trovare la motivazione si trova disorientato e ha bisogno di ritrovare la bussola.

Se il futuro è però incerto possiamo sempre rivolgere lo sguardo al passato e cercare ispirazione. Lo facciamo raccontando le storie di tre donne notevoli: due in senso positivo e una in senso negativo. A legarle c’è la maratona che avrebbe dovuto essere corsa lunedì scorso: la scena è infatti sempre quella della Boston Marathon, gli anni sono il 1966, il 1967 e il 1980. Loro sono Roberta Gibb, Kathrine Switzer e Rosie Ruiz.
Se si considerano infatti le vicende di Roberta e di Kathrine non si può che notare un tratto comune: nessuna delle due aveva speranza di poter correre quella maratona, eppure entrambe lo vollero con ogni forza e, forzando le regole o fregandosene, ce la fecero. Il loro futuro era un punto interrogativo, un po’ come il nostro oggi.
Se oggi le maratone non fanno più distinzioni di sesso lo dobbiamo un po’ anche a loro: due donne che hanno pensato che, se il futuro non era chiaro e prevedibile, se lo sarebbero costruito come volevano. E lo fecero.

Ascoltaci

Puoi sentire la puntata subito usando il player qui sotto, oppure puoi iscriverti utilizzando le più comuni piattaforme podcast (le trovi tutte qui) e ricevere le notifiche ogni volta che uscirà una nuova puntata.

Buon ascolto!

Ascolta “Episodio 18: Gare che non si fanno e gare che non si sarebbero dovute fare (ma per fortuna si sono fatte)” su Spreaker.

Come ascoltare Fuorisoglia?

Trovi Fuorisoglia su:

Basta cliccare i link per andare direttamente alle pagine di Fuorisoglia, poi è sufficiente che tu prema “Segui” e il gioco è fatto: potrai ascoltare “live” o scaricare gli episodi. Oppure, se hai moltissima fretta e curiosità, puoi anche usare il player qui in basso.

È un ascolto perfetto per qualunque momento: mentre corri, viaggi, ti rilassi, fai stretching, oppure durante una cenetta romantica tra runner. ;)

E ricorda di lasciarci un commento, tante stelline e cuori – che ci piacciono tanto.

 

[irp]

(Photo by Michael Carruth on Unsplash)

Altri articoli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

News più recenti

La Caesar Salad rivisitata di jamie Oliver

Perché a Jamie Oliver non si può non voler bene e si perdona pure l'aglio nella carbonara. Ah no. Questa non gliela perdoniamo. Ma andiamo avanti.

La playlist della primestate

Quest'anno la primavera è stata un po' strana, quindi abbiamo pensato di festeggiarla unendola all'estate. Con i più successi del momento!

Le gare virtuali sono il futuro, almeno quello più immediato

Prima di inorridire all’idea di una gara virtuale prova a pensare che ha anche i suoi punti forti

Brooks Virtual 5K per il Global Running Day: tutti insieme, anche fisicamente, in un’opera d’arte

Brooks, in occasione del Global Running Day, organizza una Virtual 5K per celebrare il running e creare un'opera d'arte con i partecipanti

Un modo per costruire la resistenza mentale

La resistenza fisica si allena con l’esercizio fisico. Quella mentale la si affina preparando la mente. A essere indifferente eppure focalizzata.

Nike Alphafly NEXT%: le scarpe dell’uomo più veloce del mondo sono in vendita

Dai piedi dell'uomo più veloce del mondo alla strada: le Nike Alphafly Next% del record di velocità sono in vendita

I vostri fuori soglia

Nella precedente puntata ti avevamo chiesto di raccontarci i tuoi fuorisoglia, quando cioè ti sei trovato in territorio sconosciuto, in tutti i sensi. Ecco sei dei vostri racconti.

Scelti dalla redazione

Siamo soli, facciamocene una ragione

La corsa è una metafora della vita, lo sappiamo bene. La fatica è nostra, i pensieri sono nostri, e la solitudine ne è una parte integrante. Che aiuta.

Una merenda perfetta i RunLovers

Un dolcetto che non si dimentica questo muffin -ma puoi fare anche plumcake, ciambelle o quello che ti piace di più- a base di banane.

Un programma di allenamento per ogni obiettivo

Tutti i programmi di allenamento: dalla 10K alla maratona e 4 tabelle extra per migliorarti.