La playlist LIVE!

Tempo di lettura: < 1 minutoQuesta è una playlist molto particolare. A differenza di quasi tutte le playlist di Runlovers non è stata fatta da una sola persona bensì da diverse, direi qualche decina. È capitato ieri sera, durante una live di RunLovers su Instagram (spero che tu le segua: le facciamo in genere il martedì, venerdì e domenica alle 21. Per un’ora beviamo un caffè e parliamo del più e del meno, per tenerci compagnia in questo periodo di quarantena e per sentirci più vicini). Per scherzare abbiamo iniziato chiedendo chi riconosceva il tema principale o la sigla di qualche serie famosa e quasi subito ci siamo detti “Ma perché non fare una playlist tutti assieme, generata casualmente?”.

Partendo da “I will survive” – ma rigorosamente suonata dai Cake, scusaci Gloria – siamo arrivati tre quarti d’ora dopo a David Bowie con Space Oddity (inevitabile, necessaria!). Le connessioni fra le tracce sono tutte nella testa di chi ha partecipato: ogni titolo ne faceva venire in mente un altro, ogni ricordo in una testa ne accendeva un atro in un’altra.

Non c’è coerenza in questa playlist ma c’è tantissima vita: quella vitale ed energetica che c’è finita dentro e quella vissuta, di tantissime persone che hanno partecipato (grazie ancora!) e hanno condiviso i propri ricordi sonori in questa bellissima opera collettiva.

Pronto ad ascoltare cinque ore e mezza di musica? Pronto a farti travolgere dai ricordi o anche a conoscere canzoni che magari non conoscevi?
E allora: via!

(Photo by Duy Pham on Unsplash)

 

Avatar
Martino Pietropoli
Martino Pietropoli (detto Tino Mar): la creatura Tino Mar, risultato di un esperimento riuscito non troppo bene, ha un suo laboratorio, ovviamente segreto, dal quale escono i progetti più disparati. L'importante è che siano barefoot. Appare come un tranquillo e serio professionista ma quando vede una scarpa a drop 0 perde il controllo ed esce a provarla correndo per strada. Prima però ha l'accortezza di annunciarlo su twitter. Condivide con BIG la possibilità di correre in fermo immagine ed è per questo l'altra faccia della stessa medaglia.

Altri articoli come questo

Allenarsi senza pensieri

Ciao, sono Sandro e ho un problema. Adesso dovresti dire «Ciao Sandro», come durante le riunioni dei PA, i Problematici Anonimi. Un problema che,...

La playlist di Manuel Agnelli

Ha un gusto eclettico e un grandissimo talento musicale. Da lui non ti puoi aspettare solo rock ma anche classica ed elettronica. È Manuel Agnelli

RunLovers Back to 2000

Nel 2000 avevamo 20 anni di meno e qualcuno di voi non era ancora nato. Nel 2000 la musica non era poi tanto diversa da oggi. Nel 2000 ascoltavamo questa musica

La playlist della primestate

Quest'anno la primavera è stata un po' strana, quindi abbiamo pensato di festeggiarla unendola all'estate. Con i più successi del momento!

RunLovers The Lyrics: la playlist delle canzoni con i testi più belli

Il filo conduttore di questa playlist è la qualità dei testi delle sue tracce. Come già successo, l'abbiamo fatta assieme a voi, durante una live di questa lunga quarantena. Grazie ancora!

Una musica per darti pace

Il concerto di Colonia di Keith Jarrett ha una storia bellissima e difficile, e allora due volte bellissima. Perché è la storia di un capolavoro perfetto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.