La forza di volontà

La forza di volontà è la principale alleata della motivazione. Ma va messa nelle condizioni migliori per esprimersi appieno.

Articoli correlati

Tutti i benefici della corsa

Dieci ottimi motivi per cui correre è la scelta più giusta che potevi fare

Corriamo per andare più lentamente

Sembra un paradosso ma lo è fino a un certo punto: quando corriamo andiamo più veloci ma in realtà vogliamo rallentare per riappropriarci del nostro tempo.

È il momento giusto per cambiare allenamento

Il cambiamento a volte è inevitabile. L'importante è saperlo gestire. E chissà che non porti più benefici che altro.

I 6 trucchi di un trail runner fortissimo per correre meglio e più veloce

Sei consigli da un fortissimo ultratrail runner per correre meglio e più forte in montagna. Utilissimi anche in piano
Martino Pietropoli
Martino Pietropoli (detto Tino Mar): la creatura Tino Mar, risultato di un esperimento riuscito non troppo bene, ha un suo laboratorio, ovviamente segreto, dal quale escono i progetti più disparati. L'importante è che siano barefoot. Appare come un tranquillo e serio professionista ma quando vede una scarpa a drop 0 perde il controllo ed esce a provarla correndo per strada. Prima però ha l'accortezza di annunciarlo su twitter. Condivide con BIG la possibilità di correre in fermo immagine ed è per questo l'altra faccia della stessa medaglia.

Tempo di lettura: 4 minutiPer fare moltissime cose nella vita ci vuole la motivazione. Ma da sola non basta, perché il carburante della motivazione è la forza di volontà: l’unica energia che serve a convincersi a fare qualcosa di non piacevole (o non totalmente piacevole) viene da lì.

Dicono che la forza di volontà sia come un muscolo: più lo usi, più si fortifica e più è capace di sopportare gli sforzi. Capita però che, come tutti i muscoli, sia soggetto agli eccessi di allenamento: può sfibrarsi, può soffrire e non funzionare più a dovere.

Pensa allo sforzo che ti è richiesto per seguire una dieta: la forza di volontà (e anche i progressi che ottieni, si spera) ti aiuta a motivarti a continuare. Però quanto sforzo è richiesto? Fai una fatica incredibile e a volte devi usare la tua energia mentale non solo per seguire un programma dietetico (o di allenamento) ma anche per concentrarti solo su quello. Perché il cedimento è dietro l’angolo: appare sotto forma di “Non sta servendo a niente questa dieta, meglio strafarmi di cioccolata per consolarmi”, oppure “Ma chi me lo fa fare di alzarmi domani alle 5 per correre per preparare la maratona? Ma chi se ne frega”. I trucchi che la nostra mente escogita per giustificare i momenti di cedimento sono infiniti.

Basta un poco di (non di zucchero)

Quello che in questi regimi motivazionali spesso viene trascurato è il contesto. Se non cambiamo abitudini e non creiamo il giusto ambiente per riuscire nell’intento stiamo solo sfidando la forza di volontà a eseguire un compito troppo grande per lei. Sarebbe come pretendere di stare a dieta vivendo in una pasticceria.

Come si prepare l’ambiente giusto? Come si riorganizza la propria vita per facilitare la forza di volontà nel suo compito? Innanzitutto eliminando quegli elementi di disturbo che la obbligherebbero a un compito inutile e troppo gravoso: quello di resistere alle tentazioni della gola o del letto – dove dormire, ovviamente – e poi, stremata, a convincerti che devi mangiare solo 65 grammi di pasta e fare le ripetute.

Vuoi un esempio illuminante di come funziona e soprattutto di come si sfianca la forza di volontà? Esci con gli amici e decidi che non controllerai mai il telefono. Lo posi sul tavolo a faccia in giù, in modo da eliminare la distrazione delle notifiche. Ebbene, uno studio ha verificato che il problema non è risolto, anzi: l’energia mentale che ti è richiesta per resistere alla tentazione di controllare comunque il telefono influisce sulla qualità del tempo che trascorri con gli amici. Che, ti ricordo, all’inizio volevi fosse privo di qualsiasi distrazione. Il risultato che hai ottenuto è stato invece quello di sforzarti di parlarci e contemporaneamente di sforzarti di non guardare il cellulare.

Questo esempio ti può già suggerire come organizzare la tua vita quando devi lasciare che la tua forza di volontà faccia il suo dovere: devi eliminare le distrazioni. La cosa bella di questo metodo è che si applica a molti ambiti della vita.

Dieta

Devi prestare attenzione a quello che mangi, evitando i cibi più malsani (ma molto gratificanti)? Eliminali dalla tua portata. Non sfidare la tua mente a resistere alla tentazione di affettarti quel culatello delizioso alle due di notte o di mangiarti una di quelle 10 stecche di cioccolato che hai in casa. Devi tenerti lontano dall’alcol? Non tenerlo proprio in casa! Sarebbe come disintossicare un alcolizzato pretendendo che vivesse in una cantina vinicola o in un bar. Quindi: elimina le tentazioni non avendole mai a portata di mano.

Se segui una dieta che richiede poi pasti e dosaggi particolari ma non sempre hai accesso a una cucina, preparali in anticipo e portali al lavoro. Un ristorante o una mensa, in mancanza di altro, potrebbero essere il tempio delle tentazioni.

Vita sociale

Vuoi essere più concentrato e partecipe nella vita familiare, con gli amici o al lavoro? Ancora una volta: elimina le distrazioni. E sappiamo bene tutti quali sono, no? Il cellulare, sempre lui.
Spegnilo dopo una certa ora, imponiti di non usarlo dopo cena, per esempio. Non “farti un giro” sui social prima di dormire. Decidi insomma che il tempo che trascorri con altri esseri umani è dedicato solo a loro: ce la farai non avendo il cellulare in mano o in tasca. Chiudilo in un cavea in Svizzera, lascialo in macchina, inventati qualcosa!
Infine, il più difficile: tieni nel cellulare solo le app davvero essenziali: posta, sms, mappe, musica al più. Elimina i social, abbraccia la via del minimalismo!

Sport

Devi allenarti e hai tempo solo di prima mattina? Prepara l’occorrente la sera prima. Non dovrai cercare i pants o le scarpe giuste quando sei assonnato, richiedendo quindi uno sforzo evitabile alla tua forza di volontà che è impegnata a convincerti che uscire a correre alle 5.30 con 3°C è una bellissima idea.
Se devi allenarti in palestra, scegline una vicina a casa.
Se non vivi solo, scegli orari di allenamento che non siano in conflitto con chi vive con te. Dovrai pure “viverci assieme” ogni tanto, no? La scelta di fare sport è solo tua e non deve ricadere né sottrarre tempo a chi ti è vicino: scegli insomma orari in cui saresti solo o molto presto al mattino.

La forza di volontà è un bellissimo muscolo ma, per permetterle di esprimersi appieno, deve essere libera di muoversi. Sarebbe come allenarsi con delle scarpe di piombo pensando che così si abituano i muscoli a sopportare sforzi maggiori: li si ammazzerebbe di lavoro e basta, inutilmente.

(Via Outside)

Altri articoli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

News più recenti

Tutti i benefici della corsa

Dieci ottimi motivi per cui correre è la scelta più giusta che potevi fare

Cosa c’è per cena? Il banana bread

Inizia una nuova rubrica che parla di cibo non solamente dal punto di vista nutritivo ma anche come appagamento dopo un allenamento, e risponde alla domanda "cosa c'è per cena?"

Corri con un pacer virtuale

Ghost Pacer è un prodotto che sfrutta degli occhiali a realtà aumentata per farti correre con un pacer virtuale

Corriamo per andare più lentamente

Sembra un paradosso ma lo è fino a un certo punto: quando corriamo andiamo più veloci ma in realtà vogliamo rallentare per riappropriarci del nostro tempo.

Io, Charlene e lo specchio di Biancaneve

Questo duemilaventi, podisticamente parlando, non è stato di sicuro ricco di cose da ricordare, almeno per quel che mi riguarda. La situazione mondiale e...

Correre in sicurezza

Sono poche regole e servono a correre sempre in sicurezza. Per evitare spiacevoli inconvenienti

La mezza di Monza si correrà, davvero

Dopo mesi di cancellazioni, la Ganten Monza21 Half Marathon si farà. Le iscrizioni sono aperte

Scelti dalla redazione

Ti scrivo su Telegram

Nasce il canale ufficiale Runlovers su Telegram. Lì ti avviseremo in tempo reale sull’uscita di nuovi post, news, appuntamenti e approfondimenti.

Aumentare la velocità nella corsa

Correre più veloce è insito nell'uomo. Se una volta lo facevamo per cacciare, ora è puro spirito di miglioramento. Ecco i metodi per aumentare la velocità.

Correre in gravidanza: rischi e benefici da conoscere

Attenzione: questo articolo vuole solamente fornirti delle indicazioni generali per introdurre un argomento su cui riceviamo molte domande. Poiché siamo tutte diverse, il consiglio...