Correre in inverno

Nel caso ti inseguissero gli zombie sapresti in che direzione andare? E che arma portare? E cosa c'entra con il correre con il freddo? C'entra, c'entra...

Tempo di lettura: < 1 minutoNel caso di un’apocalisse zombie sapresti se è meglio scappare a nord o a sud (ammesso che tu abbia il tempo di riflettere anche in quale direzione scappare)? E sapresti quale arma portare con te?

Ti starai chiedendo cosa c’entrano domande del genere visto che il tema della puntata di oggi è la corsa in inverno. In effetti la domanda è lecita: gli zombie non c’entrano niente con il freddo. Oppure c’entrano?

Di certo c’entrano con alcune serie TV di cui parliamo anche in questa puntata, perché ormai l’hai capito, siamo dei tossici delle serie TV, ne vediamo a tonnellate e ci piace parlarne.

Detto questo, posso rassicurarti: questa puntata è tecnica e parliamo proprio di quello che c’è scritto nel titolo.

E alla fine scoprirai anche quale arma portare con te in caso domani ti svegliassi e tutti fossero diventati zombie. Compreso il tuo gatto.

Gatti zombie, su Fuorisoglia! MIAOW!

E se fa freddo? Si corre lo stesso!

Ascoltaci

Puoi sentire la puntata subito usando il player qui sotto, oppure puoi iscriverti utilizzando le più comuni piattaforme podcast (le trovi tutte qui) e ricevere le notifiche ogni volta che uscirà una nuova puntata.

Buon ascolto!

Ascolta “S02E07: Correre in inverno” su Spreaker.

Trovi Fuorisoglia su:

Basta cliccare i link per andare direttamente alle pagine di Fuorisoglia, poi è sufficiente che tu prema “Segui” e il gioco è fatto: potrai ascoltare “live” o scaricare gli episodi. Oppure, se hai moltissima fretta e curiosità, puoi anche usare il player qui in basso.

È un ascolto perfetto per qualunque momento: mentre corri, viaggi, ti rilassi, fai stretching, oppure durante una cenetta romantica tra runner. ;)

E ricorda di lasciarci un commento, tante stelline e cuori o di condividere la puntata sui tuoi canali social!

 

Avatar
Martino Pietropoli
Martino Pietropoli (detto Tino Mar): la creatura Tino Mar, risultato di un esperimento riuscito non troppo bene, ha un suo laboratorio, ovviamente segreto, dal quale escono i progetti più disparati. L'importante è che siano barefoot. Appare come un tranquillo e serio professionista ma quando vede una scarpa a drop 0 perde il controllo ed esce a provarla correndo per strada. Prima però ha l'accortezza di annunciarlo su twitter. Condivide con BIG la possibilità di correre in fermo immagine ed è per questo l'altra faccia della stessa medaglia.

Altri articoli come questo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.