Centrifugato, mon amour!

La bontà a portata di bicchiere

Abbiamo parlato così tante volte di centrifugati che ho perso il conto (“più del porridge, iaia?”. Sì. Più del porridge ed è già incredibile così). Ci sono davvero tanti articoli e basta usare il tasto cerca proprio in alto a destra o nella home. È talmente così grande che adesso anche mamma -miope e astigmatica- lo vede senza occhiali dal telefonino. Su cosa bere come reintegro ne abbiamo disquisito fino alla nausea e, voglio proprio vantarmi in preda a un momento egodelirante, siamo stati gli unici (GLI UNICI VOSTRO ONORE!) a inculcare che il centrifugato e il tutto super natural è meglio di qualsiasi altra cosa. Sì certo per gli allenamenti impegnativi e quando occorre gel e compagnia bella ma.

Ma un centrifugato fatto con le proprie manine e della verdura e frutta freschissime non si nega al nostro corpo. Perché poi è sempre quella la storia tanta fatica per mantenersi in forma e poi che benzina mettiamo? Quella scarsa? Fatica sprecata, sarebbe. Il mantenersi in forma fine a se stesso, inteso solo fisicamente, lascia il tempo che trova. Prendersi cura del proprio corpo, sopratutto alimentandosi bene, è determinante per la nostra vita, il nostro futuro. Tutto.

Se stai fissando lo schermo come un lemure pensando “sì, però poi devo pulire la centrifuga e costa fatic…” lascia perdere, sì. Stiamo parlando proprio dell’opposto. Della volontà, della tenacia e della forza che occorrono per perseguire un obiettivo (se vuoi cambiare però ti prometto che ti faccio UNA TESTA TANTA. Potrei registrare un file audio simil mantra “non è vero che lavare la centrifuga è faticoso e costa fatica. Non è vero che per fare un centrifugato occorre tanto tempo. Non è vero che……”. Durata: 190 minuti)

Sedano, Cetriolo e Lime

Centrifughi il sedano e il cetriolo. Mischi per bene e aggiungi il succo di lime. Puoi aggiungere anche della scorza grattugiata di limone per rendere fresco ancora di più. Servi con un gambo di sedano. Credo che questo centrifugato si abbini benissimo anche con una punta di wasabi, se ne sei un appassionato è il momento giusto per adoperarlo.

Anguria, fragole e pomodoro

Frulla l’anguria e le fragole insieme, centrifuga il pomodoro (picadilly? perfetti. A me piacciono più i pachino ma i picadilly vanno più che bene). Gira per bene -con un gambo di sedano è perfetto- e aggiungi sale e pepe macinato sul momento. Se ami il tabasco è il momento giunto per aggiungerlo. Un vero e proprio Virgin Bloody Mary rivisto con note incredibilmente dolci e acidule di anguria e fragola.

 

 

Vuoi dinsintossicarti?

  • Centrifuga la rucola, allunga con un po’ di acqua di cocco e zucchera con una mela se vuoi.
  • Centrifuga del cavolo e aggiungi del limone.
  • Centrifuga del cavolo e metti della radice di zenzero grattugiata e limone.
  • Centrifuga sedano, cavolo e spinaci. Metti del succo di limone (e anche un cetriolo ;-) ).
  • Centrifuga peperone verde, rucola, cavolo e zucchera con mezza mela.
  • Centrifuga tante foglie di spinaci senza paura e mettici dentro pure un po’ di sedano e peperone verde. Succo di limone e sale.

Altri articoli come questo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.