Techno Running

Non avevi mai pensato di correre con la techno, vero? Nemmeno noi.

Articoli correlati

RunLovers Back to 2000

Nel 2000 avevamo 20 anni di meno e qualcuno di voi non era ancora nato. Nel 2000 la musica non era poi tanto diversa da oggi. Nel 2000 ascoltavamo questa musica

La playlist della primestate

Quest'anno la primavera è stata un po' strana, quindi abbiamo pensato di festeggiarla unendola all'estate. Con i più successi del momento!

La Playlist delle Nostre Serie TV preferite

Basta sentire qualche nota e ti si accende in testa una memoria: è quella delle serie TV che hai amato. Ecco quelle che preferiamo (e preferisci)

RunLovers The Lyrics: la playlist delle canzoni con i testi più belli

Il filo conduttore di questa playlist è la qualità dei testi delle sue tracce. Come già successo, l'abbiamo fatta assieme a voi, durante una live di questa lunga quarantena. Grazie ancora!
Martino Pietropoli
Martino Pietropoli (detto Tino Mar): la creatura Tino Mar, risultato di un esperimento riuscito non troppo bene, ha un suo laboratorio, ovviamente segreto, dal quale escono i progetti più disparati. L'importante è che siano barefoot. Appare come un tranquillo e serio professionista ma quando vede una scarpa a drop 0 perde il controllo ed esce a provarla correndo per strada. Prima però ha l'accortezza di annunciarlo su twitter. Condivide con BIG la possibilità di correre in fermo immagine ed è per questo l'altra faccia della stessa medaglia.

Tempo di lettura: 2 minutiContrariamente a quanto il titolo potrebbe farti pensare, questo articolo non parla di tecnica di corsa, né in italiano, né in inglese. Parla, più prosaicamente, di corsa con la musica techno sparata nelle orecchie.

Fra tutti in generi musicali che ho frequentato, la techno è sempre stata il più trascurato. E con “trascurato” intendo ignorato, perché non l’ho mai ascoltata, relegandola a roba che ascolti se sei strafatto e possibilmente a un rave con altre centinaia di persone.

Il modo in cui mi ci sono avvicinato è curioso: per trovare la concentrazione nello scrivere uso spesso Noisli, un sito e un’app con cui puoi ascoltare particolari rumori o suoni: il fruscio delle foglie, il vociare in un bar, il treno, la pioggia e i tuoni, il mare. Un tappeto sonoro che comprende anche il rumore bianco. Sai cos’è il rumore bianco? Secondo Wikipedia è “un particolare tipo di rumore caratterizzato dall’assenza di periodicità nel tempo e da ampiezza costante su tutto lo spettro di frequenze”. Non si capisce molto bene, vero? Però se ti faccio qualche esempio di rumore bianco capisci meglio: l’aspirapolvere, il phone, una radio fuori sintonia.

Questi tipi di rumore – apparentemente molto fastidiosi – sono in realtà molto tranquillizzanti perché liberano il cervello dall’elaborarli. Non sono una musica – peggio se con parole – che è portato a seguire. Sono letti come rumori o acustica ambientale e pertanto lo lasciano libero di concentrarsi su altro.

Jony Ive

Cosa c’entra il designer della Apple? C’entra perché mi è tornato in mente ascoltando ore e ore di rumore bianco. Ho ricordato di aver letto che nei laboratori di Cupertino in cui ha disegnato il MacBook o l’iPhone era solito sparare musica techno a palla. Mi sono sempre chiesto perché: non gli rovinava la concentrazione? Evidentemente no e il motivo è presto detto: la techno è una specie di rumore bianco un po’ più organizzato. Per esempio è ottima per scrivere o quando devi concentrarti. Davvero, sembra una follia ma è così.

Quindi mi sono detto “Perché non provarla anche correndo?”. Detto, fatto. Uno dei momenti in cui si è più concentrati, cioè quando si corre, più la techno che ti fa concentrare ancora di più? Cosa ne verrà fuori?

Beh, non ti resta che provarci. BOOOM.


(Photo by Sandro Katalina on Unsplash)

 

 

Altri articoli

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

News più recenti

Corri con un pacer virtuale

Ghost Pacer è un prodotto che sfrutta degli occhiali a realtà aumentata per farti correre con un pacer virtuale

Corriamo per andare più lentamente

Sembra un paradosso ma lo è fino a un certo punto: quando corriamo andiamo più veloci ma in realtà vogliamo rallentare per riappropriarci del nostro tempo.

Io, Charlene e lo specchio di Biancaneve

Questo duemilaventi, podisticamente parlando, non è stato di sicuro ricco di cose da ricordare, almeno per quel che mi riguarda. La situazione mondiale e...

Correre in sicurezza

Sono poche regole e servono a correre sempre in sicurezza. Per evitare spiacevoli inconvenienti

La mezza di Monza si correrà, davvero

Dopo mesi di cancellazioni, la Ganten Monza21 Half Marathon si farà. Le iscrizioni sono aperte

Come correre nel caldo davvero caldo

C’è il caldo e c’è il caldissimo: ecco i consigli di un atleta per correre con il caldo caldissimo

Non ci puoi fermare

Il nuovo video Nike incita a unirsi contro le divisioni di ogni tipo e lo fa usando una tecnica cinematografica molto particolare

Scelti dalla redazione

Ti scrivo su Telegram

Nasce il canale ufficiale Runlovers su Telegram. Lì ti avviseremo in tempo reale sull’uscita di nuovi post, news, appuntamenti e approfondimenti.

Aumentare la velocità nella corsa

Correre più veloce è insito nell'uomo. Se una volta lo facevamo per cacciare, ora è puro spirito di miglioramento. Ecco i metodi per aumentare la velocità.

Correre in gravidanza: rischi e benefici da conoscere

Attenzione: questo articolo vuole solamente fornirti delle indicazioni generali per introdurre un argomento su cui riceviamo molte domande. Poiché siamo tutte diverse, il consiglio...