RunLovers Team Playlist: The Zarro Playlist

Pronto a un salto nel passato? Questa musica ti ricorderà l'estate di tanti anni fa o quella festa, proprio quella.

Paolo Marchetti è un altro membro del RunLovers Team. È sempre vestito bene e inappuntabile: il candidato perfetto per la musica che ha messo nella sua playlist!


La musica ti aiuta sempre: non solo a cambiare umore e a stare bene ma anche a scoprire il carattere delle persone. Chi si sarebbe mai aspettato che dietro un compito ma sempre sorridente ingegnere si celasse uno zarro? Si definisce lui stesso così, almeno per quanto riguarda certi gusti musicali. Diciamo che Paolo era indeciso sulle scelte da fare: oscillava fra “robbbba progressive anni 90” e “dance”, sempre dello stesso periodo. Cosa ha scelto secondo te? Ma ovviamente la dance perché se bisogna essere zarri bisogna esserlo fino in fondo! Facendolo ha rivelato che dietro la precisione che sicuramente lo caratterizza (nel vestirsi, al lavoro) si cela un’anima che vuole anche dire al mondo che le piace essere libera… di ascoltare quello che le va!

Quindi preparati a un tuffo nel passato perché andiamo indietro di più di 20 anni: nel primo pomeriggio c’era il Deejay Time su Radio Deejay (c’è ancora, a dirla tutta) e le discoteche erano ancora piene di gente. E a te poteva piacere o meno questa musica (erano gli anni gloriosi della dance italiana che spopolava ovunque nel mondo) ma non puoi dire di non conoscerla. E il bello della musica è anche che è un vascello temporale: la senti e torni a quel pomeriggio di 10 anni fa o a quella festa di 14 anni prima. Te la ricordi? C’era questa musica. Che il viaggio abbia inizio.

LEGGI ANCHE:
Running playlist: Ligabue

(Photo by Moses Vega on Unsplash)

 

CONDIVIDI
Martino Pietropoli (detto Tino Mar): la creatura Tino Mar, risultato di un esperimento riuscito non troppo bene, ha un suo laboratorio, ovviamente segreto, dal quale escono i progetti più disparati. L'importante è che siano barefoot. Appare come un tranquillo e serio professionista ma quando vede una scarpa a drop 0 perde il controllo ed esce a provarla correndo per strada. Prima però ha l'accortezza di annunciarlo su twitter. Condivide con BIG la possibilità di correre in fermo immagine ed è per questo l'altra faccia della stessa medaglia.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.