RunLovers goes to Japan

Facciamo un viaggio in Giappone? Con la musica, naturalmente

Tempo di lettura: 1 minuto

Vieni a fare un giro in Giappone con noi? Non è un concorso a premi, non c’è purtroppo un viaggio con premio il pettorale della Tokyo Marathon. Però viaggiamo con il mezzo più leggero e veloce che l’uomo conosca: la musica.

Questa volta ti portiamo in Giappone, un paese un po’ sconosciuto o di cui si parla poco ma che ci attrae moltissimo (abbiamo pure una guida su dove correre a Tokyo!). Ci andiamo, come detto, sulle onde sonore della musica che si suona e produce là, dall’altra parte del mondo.

Ma non temere: non ti propongo musica tradizionale composta con armonie che sono sconosciute alle nostre orecchie. Il Giappone ha infatti una tradizione musicale che da decenni è molto vicina alle nostre orecchie. In realtà molta della musica che si ascolta nel paese del Sol Levante e che arriva anche qui ha moltissime affinità con il jazz, il funk e un certo pop molto raffinato.

Non ti sforzare a leggere e memorizzare i nomi degli autori: è difficile memorizzarli tanto quanto, per opposto, è facile amare queste melodie costruite sul lessico jazz, soul e hip hop.

È incredibile come una cultura apparentemente così distante da quella occidentale abbia saputo negli anni fare propri linguaggi diversi e distanti, restituendoli in nuove, bellissime forme.

Sullo stesso argomento:
La playlist delle glorie del rock

E ora metti gli auricolari e fai partire questa particolarissima playlist. È rilassante, è ritmata, la perfetta colonna sonora delle tue corse. Provare per credere.

(Photo by Sorasak on Unsplash)

CONDIVIDI
Martino Pietropoli (detto Tino Mar): la creatura Tino Mar, risultato di un esperimento riuscito non troppo bene, ha un suo laboratorio, ovviamente segreto, dal quale escono i progetti più disparati. L'importante è che siano barefoot. Appare come un tranquillo e serio professionista ma quando vede una scarpa a drop 0 perde il controllo ed esce a provarla correndo per strada. Prima però ha l'accortezza di annunciarlo su twitter. Condivide con BIG la possibilità di correre in fermo immagine ed è per questo l'altra faccia della stessa medaglia.

2 COMMENTI

  1. Martino,
    aggiungi i Pizzicato Five, un gruppo di Tokio degli anni 80 molto divertente.
    Prova ad ascoltare Happy sad.
    Ciao

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.