RunLovers Back to 1999

Questa era la musica che ascoltavamo nel 1999. E va benissimo per correre anche nel 2019

Queste non sono 14 canzoni. Questi sono 14 biglietti per la macchina del tempo. Sei pronto a salire a bordo?

Torniamo nel 1999. Stava per finire un anno un po’ particolare: non terminava solo un decennio e neanche un secolo ma un intero millennio. Una cosa che capita solo una volta ogni… mille anni. Abbastanza rara insomma.

Quell’anno scoppiavano i fenomeni dei Lùnapop e di Christina Aguilera. E Britney Spears pure. Ma c’erano anche canzoni che iniziarono e finirono in un’estate, come ogni estate del resto. C’era Anggun (cantava proprio una di queste “one hit wonder”, come si definiscono le meteore) e Lene Marlin. Lene chi? Ecco spiegata una one hit wonder.

Ma c’erano anche Jovanotti e Ligabue e Pelù che cantavano in trio e Madonna (Madonna c’è sempre). Jovanotti c’era due volte in quel 1999 ma la sua seconda traccia la lasciamo per ultima perché è forse la sua canzone più bella: è “Per te”, quella che dedicò a sua figlia.

Si concludeva un anno e nascevano nuove vite. Perché la vita va sempre avanti.

(Photo by Aditya Chinchure on Unsplash)

Sullo stesso argomento:
RunLovers Best of 2016, la playlist con cui salutare l'anno passato
CONDIVIDI
Martino Pietropoli (detto Tino Mar): la creatura Tino Mar, risultato di un esperimento riuscito non troppo bene, ha un suo laboratorio, ovviamente segreto, dal quale escono i progetti più disparati. L'importante è che siano barefoot. Appare come un tranquillo e serio professionista ma quando vede una scarpa a drop 0 perde il controllo ed esce a provarla correndo per strada. Prima però ha l'accortezza di annunciarlo su twitter. Condivide con BIG la possibilità di correre in fermo immagine ed è per questo l'altra faccia della stessa medaglia.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.