Prometto che

I buoni propositi sono una direzione, non un obiettivo. Prova a vederli come un'ispirazione, un'indicazione, un desiderio. E percorrili come strade!

Hai già promesso? Hai già giurato che da domani (anzi: da oggi!) cambierai stile di vita, abitudini alimentari, e che ti dedicherai allo sport più estremo?

È normale, lo abbiamo fatto tutti, specie alla quarta fetta di pandoro (o di panettone, siamo per la par condicio): abbiamo tutti promesso che da domani tutto cambia. Colmi di cibo ed ebbri di alcol ci è sembrata una cosa ovvia, conseguente: è giunto il momento di cambiare regime.

Fingiamo di crederci

No, non ti vogliamo demotivare. I buoni propositi sono un ottimo sistema per darsi una regolata e li facciamo tutti, con o senza il calice in mano dell’ennesimo spumante di capodanno. I buoni propositi sono bellissimi e utilissimi. E sai perché? Perché non li realizzeremo. Paura eh? Depressione? No, non c’è di che preoccuparsi. È normale e va benissimo così. I buoni propositi non devono essere rispettati perché sono dei promemoria. Se li vedi così cambia la prospettiva, non credi?

Una gara, un obiettivo, qualcosa

Per questo nuovo anno ti auguriamo di fare le consuete promesse perché servono. E ti auguriamo anche di non preoccuparti se non vi terrai fede. In un certo senso lo farai. Prova a vedere i buoni propositi da un punto di vista un po’ diverso: intanto li hai fatti quando non eri perfettamente in te. Quindi, diciamocelo: forse hai un po’ esagerato. Però hai detto ad alta voce e solennemente quello che ti auguri per il nuovo anno. Uno stile di vita più sano. Più movimento. Meno alcol. Più gare. Meno cibo spazzatura. Essere più gentile con le persone. Ascoltare di più. Non dipendere dal giudizio degli altri. Quello che vuoi. Non ci riuscirai sempre ma ogni volta che riconoscerai di essere in quella situazione si accenderà una luce nel tuo cervello e ti ricorderà che avevi fatto un buon proposito.

LEGGI ANCHE:
Il significato di gareggiare contro te stesso

In un mondo quasi perfetto

Quello che ti auguriamo per il 2019 è un cambio di prospettiva. Magari lievissimo ma ti farà vedere le cose da un punto di vista inedito. È uno spirito forse meno audace ma più realista. In questo nuovo anno ti auguriamo di essere un po’ diverso dall’anno che hai lasciato. Un po’ migliore. Non la versione più migliore (il primo dell’anno ci si possono concedere anche delle licenze poetiche!) ma quella più consapevole. Quella di chi ha fatto una promessa e prova a mantenerla.

I buoni propositi funzionano così: non sono obiettivi ma direzioni. Vedila così. Prendi una strada e magari non arrivi alla fine. Di sicuro ha fatto della strada e sei più distante da dove sei partito. Non è tutto ma non è neanche niente, anzi.

Buon 2019.

(Photo by Marten Bjork on Unsplash)

 

 

CONDIVIDI
Martino Pietropoli (detto Tino Mar): la creatura Tino Mar, risultato di un esperimento riuscito non troppo bene, ha un suo laboratorio, ovviamente segreto, dal quale escono i progetti più disparati. L'importante è che siano barefoot. Appare come un tranquillo e serio professionista ma quando vede una scarpa a drop 0 perde il controllo ed esce a provarla correndo per strada. Prima però ha l'accortezza di annunciarlo su twitter. Condivide con BIG la possibilità di correre in fermo immagine ed è per questo l'altra faccia della stessa medaglia.

3 COMMENTI

  1. Il 2018 la mia corsa è stata tutta in salita, grazie all’allenamento svolto la vostra scheda per i miei primi 21km riuscendoci con soddisfazioen. Successivamente sono stato costante negli allenamenti fino a fine settembre quando ho subito un duro infortunio e le cose da li sono peggiorate. Un po’ di demotivazione, un po’ di non voglia alla fine gli ultimi mesi ho oziato un bel po’ (anche se qualcosa ho fatto). Ma quest’anno voglio tornare ancora ai livelli di settembre per poi migliorare, così ho ristampato il vostro allenamento dei 21km con la differenza della consapevolezza di essere certo di arrivare ai 21 senza troppi problemi. Vi ringrazio, auguro un buon anno allo staff di RUNLOVERS e ai suoi lettori!

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.