Perché bere durante la corsa? I benefici dell’acqua

Tempo di lettura: 4 minuti

Chiedersi perché bere durante la corsa e quali siano i benefici dell’acqua è fondamentale per migliorare le nostre prestazioni. Ma siamo ovviamente coscienti del fatto stiamo per addentrarci in un argomento enormemente importante nella vita di tutti i giorni.
Il mondo della corsa abbraccia scienza, filosofia, tecnica. Correre è uno stile di vita, lo abbiamo detto tante volte. Ciò che impariamo dagli allenamenti possiamo utilizzarlo anche nelle situazioni apparentemente più lontane dalla nostra passione. Per accompagnarti al meglio in questo percorso noi di RunLovers ci aggiorniamo, studiamo, testiamo sulla nostra pelle (o sulle nostre scarpe) ogni informazione che condividiamo con voi. In casi come questo ci troviamo di fronte a tante visioni e punti di vista, anche opposti. Quello che cercheremo di fare in questo articolo, come sempre, è tentare di fornire una panoramica completa, per non perderci in un bicchiere d’acqua, tra false convinzioni e ipotesi diluite.

Perché bere durante la corsa?

Allarghiamo un po’ il campo – prima di restringerlo solo all’ambito della corsa – quindi chiediamoci perché idratarsi è importante (oltre che per non morire) e quali sono le molte funzioni dell’acqua:

  • È uno degli elementi dai quali siamo maggiormente composti ed è coinvolta in quasi tutti i processi vitali
  • È parte fondamentale del sangue e trasporta nell’organismo ogni elemento che ci occorre
  • Aiuta i muscoli e le articolazioni a lavorare meglio
  • Elimina le tossine
  • Riduce la fatica
  • Aiuta la digestione
  • Aiuta al mantenimento di un ideale peso corporeo
  • Migliora l’umore (davvero: una scarsa idratazione peggiora le percezioni cognitive!)
Sullo stesso argomento:
Non ho voglia di cucinare, correre e lavorare

Se queste motivazioni non bastano potremmo andare avanti per ore. Non c’è nulla che succeda in noi che possa prescindere dall’acqua. Praticamente qualsiasi processo fisiologico trae beneficio da una buona idratazione generale. Ovviamente durante l’attività fisica idratarsi è importante perché più riusciamo a non andare in deficit nelle funzioni vitali più le nostre prestazioni saranno ottimali e durature.
Bere mentre si corre è fondamentale perché durante l’attività poniamo il nostro organismo sotto stress. Di conseguenza dobbiamo assicurarci necessariamente di restituirgli al più presto le energie che impiega, e il modo migliore per farlo è proprio mantenendosi idratati.

idratarsi durante la corsa

Che sostanze perdiamo correndo e come dobbiamo recuperare

Per noi corridori non c’è nulla di facile, le cose semplici non ci piacciono proprio e per quanto vogliamo bene all’acqua non sempre ci sarà sufficiente per il mantenimento e il recupero di energie perse con la disidratazione.
Quando pensiamo alla dispersione dei liquidi tutti visualizziamo le grandi sudate (soprattutto quelle estive) ma oltre a questa immagine un po’ scontata è difficile immaginare in quali altri processi si perdono liquidi durante la corsa.

Pensa a quando aliti su un vetro, o per pulirti gli occhiali, soprattutto d’inverno si vede che la quantità di vapore acqueo in un respiro è abbastanza elevata. Adesso facciamo mente locale su quanti bei respiri profondi facciamo durante un allenamento, o addirittura durante una gara, in cui lo sforzo è maggiore.

Sullo stesso argomento:
I 10 Comandamenti per non sentirsi più gonfi

Ecco, questo è sicuramente un altro modo in cui perdiamo liquidi.

Durante l’attività sportiva il maggiore investimento di energia da parte del nostro organismo porta ad accumulare più sostanze da smaltire. Come sappiamo i nostri reni fanno un ottimo lavoro a riguardo, soprattutto se li aiutiamo con tanta acqua… non devo spiegare come esce dal nostro corpo vero?

Questo quadro è sufficiente per capire che non è solo acqua che perdiamo ma tutta una serie di sostanze coinvolte nel supportare la nostra corsa: i sali minerali, gli zuccheri, etc. Sentirai parlare anche di elettroliti, ma per comodità associamoli ai sali minerali (si tratta comunque di sostanze organiche disciolte nel vari fluidi corporei come il sangue)
Ora che abbiamo un’idea di quel che perdiamo correndo, cerchiamo di capire come recuperarlo.

Come, quanto e cosa bere durante la corsa

Cominciamo dal cosa bere durante la corsa.
Abbiamo capito che la perdita d’acqua è importante, ma è anche fondamentale reintegrare tutto il resto delle sostanze. O meglio non proprio tutto il resto, ma ciò che ci serve durante la corsa, senza appesantirci ma piuttosto rinvigorendo le nostre energie. Mentre corriamo utilizziamo carboidrati ma nessuno si farebbe un piatto di pasta al settimo chilometro vero?
Per questa ragione sono importanti le bibite isotoniche, perché ci riforniscono principalmente di acqua, sali minerali, zuccheri e una piccola dose di carboidrati in proporzioni molto simili a quelle che perdiamo correndo, in modo da facilitare il recupero e non sconvolgere i nostri equilibri naturali.

Sullo stesso argomento:
L'hamburger con proteine vegetali e animali che accontenta tutti

Ci sono molti prodotti che possono svolgere questa funzione. Però testali con cautela e soprattutto in allenamento, non in gare importanti. Ogni organismo reagisce diversamente, quindi impara con calma e pazienza a conoscere il tuo corpo e le tue reazioni, magari partendo proprio da queste indicazioni.
Capire ogni quanto reidratarsi e bere durante la corsa è importante perché a volte il nostro corpo, anche se in buona fede, ci fa qualche scherzo. Durante uno sforzo fisico si producono sostanze che inibiscono il bisogno della sete per non distoglierci da ciò che stiamo facendo, semplicemente si spegne il campanello d’allarme, ma non la necessità di reintegrare liquidi. Proprio per questo è importante bere modeste quantità di liquidi a intervalli regolari anche se apparentemente non si avverte il bisogno di bere.

(Photos by luckybusiness on Depositphotos)

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.