New Balance Hanzo S v2: lo spirito del samurai

Come lo immagini un samurai? Io, personalmente, nella mia mente lo vedo come un guerriero potente e velocissimo. La stessa sensazione che danno le nuove New Balance Hanzo S v2 appena le prendi in mano.

Con 170 grammi di peso e la struttura tipica delle scarpe da gara, capisci subito che con le Hanzo non si scherza: sono progettate per chi corre bene e veloce. Infatti, con il loro drop di 4 mm e una suola quasi “chiodata” all’avampiede, non ci sono compromessi; con loro si corrono le gare e si aggrediscono i personal best.

Non a caso New Balance le ha presentate con un manga che racconta la storia di Daichi Kamino che, per salvare il mondo, si fa costruire appunto queste scarpe dall’artigiano Hitoshi Mimura.

La nuova tomaia è seamless (senza cuciture) per limitare al minimo ogni fonte di frizione e migliorare il comfort della scarpa. Mentre la parte mediale, stampata in 3D, fornisce supporto dinamico per affrontare gare fino alla mezza maratona.

Sul piano dinamico, le Hanzo sono sicuramente scarpe estremamente reattive, grazie anche all’intersuola REVlite, più leggera del 30% rispetto alle altre schiume di pari livello, che garantisce massima reattività e durevolezza. La struttura della suola rispetta totalmente l’anima di questa scarpa e puoi rendertene conto da solo guardando la foto qui sotto.

Con un prezzo di listino di 150 euro, le New Balance Hanzo S v2 hanno contenuti tecnologici e tipologia d’uso che le posiziona nel segmento premium per un’utenza ben precisa: i runner che vogliono una scarpa estremamente veloce, senza compromessi, per battere i loro record personali.

CONDIVIDI
Sandro Siviero (detto BIG): vive, lavora, scrive e corre in una località sconosciuta a tutti, localizzata dall'intelligence in una non meglio definita area nelle terre di Mordor. Big è una sorta di entità grigia che tutto vede e tutto controlla. Essere mitologico, ai collaboratori di RunLovers è concesso vederlo solo in occasione delle festività nazionali della Papuasia e solo in fermo immagine. Cioè mentre corre.
 Qua dentro è quello che decide chi vive e chi muore e, per questo, noi lo amiamo di un amore disinteressato e spontaneo.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.