I consigli per trovare il riscaldamento perfetto

Articoli correlati

Corriamo per andare più lentamente

Sembra un paradosso ma lo è fino a un certo punto: quando corriamo andiamo più veloci ma in realtà vogliamo rallentare per riappropriarci del nostro tempo.

Come correre nel caldo davvero caldo

C’è il caldo e c’è il caldissimo: ecco i consigli di un atleta per correre con il caldo caldissimo

Cose che non puoi fare a una maratona

Le regole sono regole e anche le maratone o le gare di corsa hanno le loro. Alcune condivisibili e altre che ti lasceranno un po’ così.

È il momento giusto per cambiare allenamento

Il cambiamento a volte è inevitabile. L'importante è saperlo gestire. E chissà che non porti più benefici che altro.
Fabio Vedanahttp://www.bestperformanceteam.it
Fabio è uno dei coach più importanti negli sport di endurance. Allenatore, scrittore, insegnante, Fabio segue alcuni tra i più forti triatleti, runner e ciclisti.

Tempo di lettura: 2 minutiL’obiettivo di ogni atleta che si rispetti è arrivare all’allenamento più importante della settimana e – ancora meglio – alla gara che per tanti mesi hai preparato, nelle migliori condizioni psico–fisiche.

Mi dispiace deluderti, ma se stai cercando la formula magica per il riscaldamento perfetto, questo non è il luogo giusto!
A tutt’oggi, non sono state prodotte evidenze scientifiche che possano aiutarci a definire, quale sia il riscaldamento più idoneo per arrivare pronti al momento del bisogno.

Nella mia lunga esperienza di allenatore, ho cercato all’inizio di rubare qualche routine di attivazione (sinonimo di warm up), a colleghi più esperti o conosciuti. In seguito ho studiato quale fossero le qualità, i gruppi muscolari, i sistemi metabolici, da mettere in movimento per raggiungere la best performance.

Dopo tanti prova e riprova, errori e intuizioni, una cosa ho capito: più la distanza da affrontare è breve e più lungo ed accurato deve essere il warm up.

Per gli specialisti dell’endurance e ultraendurance, alla fine, servono pochi minuti di attivazione generale, qualche richiamo di qualità (allunghi e/o progressioni) e poi diretti verso l’allineamento per la partenza.
Più la distanza si accorcia e maggiore enfasi devi dare a questa fase, questo vale anche per gli allenamenti di qualità che possono essere, le prove ripetute, i passi gara e le prove veloci.

I consigli per trovare il riscaldamento giusto (per te)

1. Un po’ alla volta

Parti sempre da una fase di attivazione lenta e progressiva, per poi eseguire dei brevi richiami ad intensità vicina a quella di gara con pause all’inizio ampie e poi sempre più ridotte.

2. Costruisci il tuo

Altro consiglio è quello di costruirti una tua routine personalizzata che vada anche oltre alla semplice attivazione fisica. Trova anche un aiuto nella visualizzazione di quello che poi dovrai fare della fase attiva dell’allenamento o della gara.
Quindi – in breve – una semplice successione di azioni abbinata a un ripasso delle fasi salienti della competizione.

3. Non copiare e adatta

Evita di copiare senza capire perché viene fatta quella successione di azioni. Prendine spunto, provala e poi adattala alle tue caratteristiche fisiche e soprattutto al tuo approccio mentale.

4. Persevera

Prova e riprova senza paura, alla fine vedrai che, il solo fatto di avere costruito una routine armonica di gesti e pensieri, ti aiuterà a sentirti meno solo, meno insicuro e più determinato nel momento della massima performance.

Forza. Prendi carta e penna e annota cosa ha funzionato e cosa no nell’ultimo warm up che hai fatto prima dell’ultima gara. Parti da qui per disegnare il tuo prossimo riscaldamento!

Altri articoli

News più recenti

Corri con un pacer virtuale

Ghost Pacer è un prodotto che sfrutta degli occhiali a realtà aumentata per farti correre con un pacer virtuale

Corriamo per andare più lentamente

Sembra un paradosso ma lo è fino a un certo punto: quando corriamo andiamo più veloci ma in realtà vogliamo rallentare per riappropriarci del nostro tempo.

Io, Charlene e lo specchio di Biancaneve

Questo duemilaventi, podisticamente parlando, non è stato di sicuro ricco di cose da ricordare, almeno per quel che mi riguarda. La situazione mondiale e...

Correre in sicurezza

Sono poche regole e servono a correre sempre in sicurezza. Per evitare spiacevoli inconvenienti

La mezza di Monza si correrà, davvero

Dopo mesi di cancellazioni, la Ganten Monza21 Half Marathon si farà. Le iscrizioni sono aperte

Come correre nel caldo davvero caldo

C’è il caldo e c’è il caldissimo: ecco i consigli di un atleta per correre con il caldo caldissimo

Non ci puoi fermare

Il nuovo video Nike incita a unirsi contro le divisioni di ogni tipo e lo fa usando una tecnica cinematografica molto particolare

Scelti dalla redazione

Ti scrivo su Telegram

Nasce il canale ufficiale Runlovers su Telegram. Lì ti avviseremo in tempo reale sull’uscita di nuovi post, news, appuntamenti e approfondimenti.

Aumentare la velocità nella corsa

Correre più veloce è insito nell'uomo. Se una volta lo facevamo per cacciare, ora è puro spirito di miglioramento. Ecco i metodi per aumentare la velocità.

Correre in gravidanza: rischi e benefici da conoscere

Attenzione: questo articolo vuole solamente fornirti delle indicazioni generali per introdurre un argomento su cui riceviamo molte domande. Poiché siamo tutte diverse, il consiglio...