Ginocchiere da corsa? Ecco come e quali scegliere

Articoli correlati

La compressione secondo Oxyburn

Un tipo di capo tecnico che non dovrebbe mancare nel guardaroba del runner è quello a compressione. Abbiamo provato quelli dell'italiana Oxyburn

Santini x Ironman: “cor AUDAX”

Il body da triathlon Santini x Ironman AUDAX è un prodotto di fascia alta, per i triatleti più esigenti che vogliono un prodotto perfetto sotto ogni punto di vista.

Canotta e body Runlovers by RYD

Ne avevamo parlato nel nostro account Instagram e su Facebook e ora, finalmente sono disponibili all'acquisto la canotta e il body da triathlon Runlovers...

Come scegliere il miglior zaino da corsa?

Il tema dello zaino da corsa è da maneggiare con cura. Nella tua esperienza da runner ti sarà capitato di trovarti nella situazione in...

Tempo di lettura: 4 minutiDolori a livello articolare: alzi la mano il runner che non ne ha mai provato uno. Purtroppo si tratta di una conseguenza inevitabile di ogni sport praticato con costanza. E il ginocchio in particolare è una delle articolazioni più sollecitate durante le attività sportive: è perciò fondamentale proteggerlo con una buona ginocchiera, che esercitando una compressione sull’articolazione aiuta a preservarla al meglio.

Prima di approfondire il discorso sulle ginocchiere per la corsa, però facciamo un passo indietro e parliamo di postura. Se quando corri le tue ginocchia iniziano a scricchiolare, infatti, non vuol dire che il tuo futuro da runner sia finito! Probabilmente devi porre maggiore attenzione alla tua postura e in particolare alla posizione del busto, che influenza molto il lavoro a cui sono sottoposti gli arti inferiori.

Inclinare il busto in avanti e appoggiare correttamente il piede durante la corsa è un ottimo modo per ridurre il carico che grava sulle ginocchia. A questo punto tu obietterai che fare attenzione a queste cose mentre si corre non è affatto semplice, e hai perfettamente ragione! Ma una soluzione c’è: accorcia la falcata aumentando la frequenza dei passi. In tal modo sarà più naturale piegare il busto in avanti, senza inutili e potenzialmente dannose forzature.

Torniamo ora alle ginocchiere per la corsa, che oltre alla corretta postura rappresentano un valido alleato per prevenire danni alle articolazioni.

Come scegliere le ginocchiere da corsa più adatte a noi? Ottima domanda, e come sempre la risposta inizia così: dipende dalla tue necessità!

In generale, le ginocchiere servono a:

  • Comprimere il ginocchio, per aiutare muscoli e tendini a rilassarsi
  • Prevenire infortuni
  • Bilanciare il carico su zone sensibili dell’articolazione
  • Mantenere stabile il ginocchio in caso di infortunio
  • Impedire sforzi eccessivi, bruschi e involontari
  • Alleviare il dolore
  • Mantenere una temperatura ideale per velocizzare la guarigione

Esistono tre tipologie di ginocchiere, tra le quali scegliere in base al grado di compressione necessaria e alle tue esigenze:

  • Ginocchiere preventive
  • Ginocchiere morbide
  • Ginocchiere rigide

Vediamole tutte!

Ginocchiere da corsa preventive: come funzionano e a cosa servono

Questo tipo di ginocchiera è ideale se stai riprendendo un’attività sportiva che avevi sospeso per qualche tempo. La ginocchiera preventiva, infatti, esercita una compressione sul ginocchio volta a sostenere correttamente l’articolazione. Grazie a questa compressione, il cervello sarà maggiormente stimolato e quindi più vigile in caso di sollecitazioni troppo intense all’articolazione.

Ginocchiere morbide per una maggiore stabilità

La ginocchiera morbida sostiene e accompagna il corretto movimento dell’articolazione grazie alla presenza di fasce elastiche di regolazione, barre morbide di rinforzo laterale o di un anello rotuleo in silicone. Garantisce maggiore stabilità durante la corsa ed è l’ideale se il ginocchio è indebolito.

Ginocchiere rigide per il recupero post trauma

Hai subito un trauma e ora vuoi riprendere a correre? La ginocchiera più indicata è quella rigida, perché limita i movimenti eccessivi e “guida” l’articolazione in modo che esegua un solo movimento meccanico.

Scegliere le ginocchiere da corsa in base alla struttura

Oltre che per il livello di compressione, è possibile scegliere le ginocchiere migliori per le proprie esigenze anche in base alla loro struttura. Ecco le tipologie più diffuse per la corsa:

  • Tutori sportivi, pensati non solo per il running ma anche per sport come calcio, pallavolo, tennis o basket. Queste ginocchiere solo utili per proteggersi da eventuali infortuni a legamenti e articolazioni e sono realizzati soprattutto con una struttura semirigida in neoprene,un materiale caratterizzato da resistenza ed elasticità.
  • Fasce elastiche riscaldanti, da utilizzare in caso di piccoli dolori o fastidi, per stabilizzare la rotula, riscaldare i muscoli e comprimere la zona.
  • Se il tuo ginocchio si gonfia spesso, puoi utilizzare una ginocchiera con chiusura laterale a strappo, che si adatta perfettamente alla fisionomia del ginocchio.
  • In caso di instabilità e dolore all’articolazione, l’ideale sono i tutori con chiusura a cerniera, perché assicurano un grado elevato di stabilità al ginocchio.
  • I tutori termici, impiegati nella magnetoterapia per alleviare il dolore articolare e rendere più veloce la guarigione.
  • Le fasce in neoprene, che trattengono il calore prodotto dal corpo durante l’allenamento, favorendo la guarigione. Queste ginocchiere riscaldano il ginocchio e i muscoli: per aumentarne l’efficacia vanno indossate da sopra il ginocchio a sotto il polpaccio.

Ricorda che in ogni caso è indispensabile chiedere consiglio a uno specialista per essere sicuri di non fare scelte sbagliate che potrebbero rivelarsi deleterie!

Quali sono le caratteristiche fondamentali delle ginocchiere da corsa?

Le ginocchiere da corsa, ma anche i tutori, hanno un compito davvero delicato, perciò devono essere scelte con cura ed attenzione.

La struttura deve offrire sostegno e deve essere di un materiale funzionale. In particolare, il materiale utilizzato per la ginocchiera deve essere atossico, traspirante, anallergico,resistente, antibatterico, confortevole, antiodore e antiscivolo.

Ma non basta: è fondamentale anche scegliere la taglia giusta! Indossare una ginocchiera di una taglia sbagliata non solo è inutile, ma anche dannoso. Come capire qual è la tua taglia? Semplicissimo: misura la circonferenza del ginocchio a gamba tesa, posizionando il metro qualche centimetro sopra la rotula.

Come indossare la ginocchiera?

Qualsiasi tipo di ginocchiera tu abbia scelto, è importante indossarla stando seduto, in modo da non perdere l’equilibrio. Anche il verso è fondamentale: devi inserire il piede dall’estremità più larga del manicotto elastico e del tutore rigido, e posizionarlo alla giusta altezza (non deve darti fastidio mentre cammini!).

 

Bene, ora dovresti avere tutte le informazioni per scegliere la ginocchiera migliore per te: le tue ginocchia ti ringrazieranno!

Altri articoli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

News più recenti

Il latte di mandorla siciliano

Sorseggiato con del ghiaccio sotto il patio e un libro in mano guardando le onde. Ecco la vera Estate siciliana

L’alimentazione dopo l’allenamento

In che maniera e con cosa bisogna alimentarsi dopo un allenamento? Vediamo nel dettaglio come gestire l'allenamento anche nell'alimentazione

Il caldo può farti correre meglio

Correre con il caldo non è solo un ottimo allenamento mentale ma anche fisico: ecco perché, secondo la scienza

Brooks Glycerin 18, missione morbidezza e protezione

Più morbide, più leggere, sempre reattive e versatili: ecco la 18a versione delle Brooks Glycerin

Wilson Kipsang squalificato per 4 anni

Dopo le indagini, la sentenza: quattro anni di squalifica per Wilson Kipsang

Basta pancia! Ecco come farla diminuire in poche mosse

Come diminuire la pancia? Con la triade: alimentazione, allenamento e recupero/riposo. E qualche accorgimento.

Correre fa bene alla memoria, migliora come pensi, ti rende felice

Nuove ricerche confermano che correre non solo fa bene al cervello ma aumenta le capacità mnemoniche e quelle motorie

Scelti dalla redazione

Ti scrivo su Telegram

Nasce il canale ufficiale Runlovers su Telegram. Lì ti avviseremo in tempo reale sull’uscita di nuovi post, news, appuntamenti e approfondimenti.

Vegan Banana Bread

Conoscono tutti il Banana Bread e di sicuro anche tu. È un pane alla banana tipico statunitense composto da purea di banana. Quella che...

Gli effetti del caldo sul corpo

Cosa succede al tuo corpo quando fa caldo? RunLovers te lo spiega.