Educare i figli all’alimentazione corretta

Un'alimentazione corretta fin dalla più giovane età è la fondazione delle abitudini alimentari più corrette. Se abitui i tuoi figli a mangiare bene stai investendo nel loro futuro.

Tempo di lettura: 3 minuti

Ti sarà capitato di guardare un adolescente mangiare come un drago e non ingrassare. Avrai di certo pensato “Vorrei tanto avere ancora il tuo metabolismo, mannaggia”.
Il corpo cambia con il passare degli anni, non c’è niente da fare. A una certa età anche mangiare meno non ti fa dimagrire ma al più ti fa contenere il peso.

Che un adolescente sia più asciutto di un adulto è perfettamente normale: gran parte delle calorie che ingerisce vengono usate per la crescita e quindi, a parità di alimentazione, è naturale che quello che lui o lei distribuisce in altezza tu lo distribuisci in… larghezza.

Il fatto che gli adolescenti possano mangiare come Bud Spencer senza ingrassare non dovrebbe però far credere che la loro alimentazione sia meno importante, tanto digeriscono tutto no? Non è affatto così, anche perché l’educazione a un’alimentazione corretta comincia proprio in tenera età e assumere comportamenti sbagliati si ripercuote sul loro sviluppo e sulla loro forma fisica e salute adulte.

Non bisogna nemmeno trascurare che oggi, molto più che in passato, i giovani sono bombardati da messaggi distorti sulla forma fisica e sull’alimentazione. Specie sui social gli esempi sbagliati e i corpi perfetti (molto spesso grazie solo a Photoshop) possono contribuire a creare un rapporto sbagliato con il cibo, che viene vissuto come rifugio o come un nemico che allontana dalla forma fisica perfetta (che NON esiste).

Sullo stesso argomento:
Ti parla la Pollock delle zuppette

Cosa si deve mangiare da piccoli o da adolescenti?

Quello che mangi tu (ammesso che tu abbia un’alimentazione corretta ma ce l’hai, vero?) dovrebbe finire nel piatto di tuo figlio o figlia. L’alimentazione deve essere la più varia possibile, si sa: verdure, frutta, carboidrati, frutta secca, proteine vegetali o animali (dipende ovviamente dal fatto che tu sia o meno vegetariano e voglia trasmettere questa cultura alimentare) e grassi. Una precisazione sui grassi: i grassi non sono il male e sono fondamentali per la crescita, anche perché gli adolescenti li bruciano in maniera diversa dagli adulti. Dopo una certa età gli zuccheri sono la principale alimentazione energetica del nostro corpo e, finiti quelli, intervengono i grassi. I giovani tendono a consumare prima i grassi e poi gli zuccheri. Pensaci un attimo: cosa daresti per consumare prima il grasso, oggi? Ecco, ci siamo capiti.

Quanto brucia un adolescente?

Come già detto, un adolescente sfrutta le energie dell’alimentazione per crescere e svilupparsi. Non dovrebbe stupire che il consumo energetico tra gli 8 e gli 11 anni oscilla fra le 1800 e le 2200 Kcal al giorno. Noterai che è un numero molto simile a quelle consumate dall’adulto medio (ci sono atleti che ne consumano 3-4000 al giorno ma si allenano tantissimo!). La differenza è che ne spende moltissime per lo sviluppo.

Sullo stesso argomento:
Che verdure comprare? E come berle? Sì, berle.

Mangiare spesso, mangiare bene

La tentazione della fame è spesso soddisfatta da un cibo particolarmente insidioso: quello processato o industriale. Merendine, snack, dolcetti e cose poco nutrienti e molto (e inutilmente) ingrassanti. Specie in giovane età è normale avere fame; l’importante è non soddisfare lo stimolo con la prima cosa che capita a tiro. Meglio preparare spuntini nutrienti e sani piuttosto che riempire la dispensa di cose pronte con una lista di ingredienti lunga come la Divina Commedia.

L’acqua disseta (ed è sempre il miglior reintegratore)

Gli adolescenti dovrebbero evitare un consumo eccessivo di zuccheri, anche per permettere al loro corpo di mantenere la memoria della priorità che ha il consumo dei grassi. Per questo devono placare la sete con il sistema più vecchio del mondo: bevendo acqua. Se l’acqua non è soddisfacente dal punto di vista del gusto non c’è problema: qui Maghetta ti consiglia diverse acque aromatizzate che puoi fare in casa.

Le bevande zuccherate e gassate sono buone, vero? Le fanno buone apposta, perché c’è dentro tanto, troppo zucchero. Non bisogna demonizzare un nutriente che è fondamentale per la crescita ma bisogna consumarlo con moderazione, come qualsiasi altro nutriente. Allo stesso modo, non demonizzando i grassi non ti stiamo dicendo di dargli da mangiare lardo di Colonnata tutti i giorni ;)

Sullo stesso argomento:
80 anni e non sentirli

È cultura, è salute

Il cibo è una delle forme primarie di cultura. Popoli diversi si conoscono attraverso i cibi locali. Attorno alla tavola si parla, ci si conosce, si condividono momenti di vita preziosissimi. L’alimentazione è la base di questa cultura che, come ogni cultura, si trasmette con l’educazione. Insegnando a mangiare correttamente non stai solo crescendo un individuo sano ma stai investendo nel suo futuro. Quello che ne trarrà sarà salute e un corpo che funziona bene e lo fa vivere felice.

(Photo by Hannah Tasker on Unsplash)

 

CONDIVIDI
Martino Pietropoli (detto Tino Mar): la creatura Tino Mar, risultato di un esperimento riuscito non troppo bene, ha un suo laboratorio, ovviamente segreto, dal quale escono i progetti più disparati. L'importante è che siano barefoot. Appare come un tranquillo e serio professionista ma quando vede una scarpa a drop 0 perde il controllo ed esce a provarla correndo per strada. Prima però ha l'accortezza di annunciarlo su twitter. Condivide con BIG la possibilità di correre in fermo immagine ed è per questo l'altra faccia della stessa medaglia.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.