Come si allena Kilian Jornet

La routine di allenamento di Kilian Jornet è mostruosa per intensità e sforzo richiesti ma insegna molte cose sull'importanza del variare il tipo di lavori

Articoli correlati

È il momento giusto per cambiare allenamento

Il cambiamento a volte è inevitabile. L'importante è saperlo gestire. E chissà che non porti più benefici che altro.

I 6 trucchi di un trail runner fortissimo per correre meglio e più veloce

Sei consigli da un fortissimo ultratrail runner per correre meglio e più forte in montagna. Utilissimi anche in piano

Nike Pegasus Trail 2 – Evoluzione della specie

Nike Pegasus Trail 2 era una scarpa molto attesa per almeno due motivi: il primo è che la sua versione precedente (Pegasus 36 Trail)...

New Balance Fresh Foam More v2 e Trail v1: do more

Su strada e fuori strada: New Balance presenta due importanti novità che promettono ammortizzazione, sicurezza e leggerezza
Martino Pietropoli
Martino Pietropoli (detto Tino Mar): la creatura Tino Mar, risultato di un esperimento riuscito non troppo bene, ha un suo laboratorio, ovviamente segreto, dal quale escono i progetti più disparati. L'importante è che siano barefoot. Appare come un tranquillo e serio professionista ma quando vede una scarpa a drop 0 perde il controllo ed esce a provarla correndo per strada. Prima però ha l'accortezza di annunciarlo su twitter. Condivide con BIG la possibilità di correre in fermo immagine ed è per questo l'altra faccia della stessa medaglia.

Tempo di lettura: 2 minutiChe Kilian Jornet sia uno dei più forti ultramaratoneti di questo pianeta non è un mistero. Che le sue prestazioni non accennino ad alcun cedimento è altrettanto stupefacente. Solo quest’anno Kilian ha vinto la Sierre-Zinal per la settima volta, migliorando il record sul percorso di 4 minuti. Non contento ha vinto anche la Pikes Peak Marathon.

Da un trail runner ci si aspetterebbe una routine concentrata in montagna e invece è lo stesso Kilian a condividere il suo particolare tipo di allenamento, che è molto vario e prevedere moltissimi chilometri in piano (esatto: in piano) e molti lavori di velocità.

Non solo trail

Lui stesso di dice stupito di quanto i lavori in piano possano essere utili per costruire la resistenza necessaria a sopportare gare estremamente tecniche e lunghissime come quelle che fa.

Ma tu vuoi sapere la sua tabella di allenamento, no? Eccola qui, nel caso volessi provarci.

  1. Tempo run: circa 2 ore, 30-35 km percorsi a 3:30-3:50 min/Km
  2. Allenamento in salita: 3x700m di dislivello in 20-24 minuti
  3. Ripetute in soglia: 3×5000 (con tempi di 14:58-15:20-15:15) / 4×2000 (tempi di 5:32-5:55-6:10-6:00) / 5K (15:00) / 4K (12:20) / 3K (9:00) 2K (5:50) e 1K (2:50)
  4. Ripetute: 10×400 (tempi da 1:06-1:08) / 10×200 (35 secondi) / 10×600 (tempi da 1:39-1:40)
  5. Corsa leggera in montagna: 25-30K con dislivello di 1500-2000 m
  6. Corsa tecnica in montagna: 15-20K con 3000-4000m di dislivello su terreno sconnesso (durata dalle 4 alle 10 ore)

Come puoi vedere, solo metà degli allenamenti si svolge in montagna. il nr 2 ed è particolarmente veloce, il 5 (lui la definisce corsa leggera, noi possiamo leggere tranquillamente l’indirizzo delle onoranze funebri al posto di quei tempi) e il 6, quello che si avvicina di più a quanto farà in gara. Gli altri sono allenamenti in piano fatti non a tempi da maratoneta primatista mondiale ma comunque a velocità ragguardevoli. Le serie di ripetute in soglia o oltre soglia sono invece molto veloci.

Non solo resistenza

Quello che si pensa intuitivamente dovrebbe fare un trail runner è lavorare sulla resistenza e non sulla velocità. Kilian e il suo allenamento dimostrano invece che lavorare sulla velocità in piano contribuisce a costruire la resistenza (aumentando la soglia dello sforzo che il corpo è capace di sopportare) e influendo sulla velocità di esecuzione. Kilian infatti non solo continua a percorrere distanze pazzesche ma lo fa anche a velocità assurde, distruggendo un record dopo l’altro.

 

(via Running Magazine / Photo by Kilian on Instagram)

Altri articoli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

News più recenti

Tutti i benefici della corsa

Dieci ottimi motivi per cui correre è la scelta più giusta che potevi fare

Cosa c’è per cena? Il banana bread

Inizia una nuova rubrica che parla di cibo non solamente dal punto di vista nutritivo ma anche come appagamento dopo un allenamento, e risponde alla domanda "cosa c'è per cena?"

Corri con un pacer virtuale

Ghost Pacer è un prodotto che sfrutta degli occhiali a realtà aumentata per farti correre con un pacer virtuale

Corriamo per andare più lentamente

Sembra un paradosso ma lo è fino a un certo punto: quando corriamo andiamo più veloci ma in realtà vogliamo rallentare per riappropriarci del nostro tempo.

Io, Charlene e lo specchio di Biancaneve

Questo duemilaventi, podisticamente parlando, non è stato di sicuro ricco di cose da ricordare, almeno per quel che mi riguarda. La situazione mondiale e...

Correre in sicurezza

Sono poche regole e servono a correre sempre in sicurezza. Per evitare spiacevoli inconvenienti

La mezza di Monza si correrà, davvero

Dopo mesi di cancellazioni, la Ganten Monza21 Half Marathon si farà. Le iscrizioni sono aperte

Scelti dalla redazione

Ti scrivo su Telegram

Nasce il canale ufficiale Runlovers su Telegram. Lì ti avviseremo in tempo reale sull’uscita di nuovi post, news, appuntamenti e approfondimenti.

Aumentare la velocità nella corsa

Correre più veloce è insito nell'uomo. Se una volta lo facevamo per cacciare, ora è puro spirito di miglioramento. Ecco i metodi per aumentare la velocità.

Correre in gravidanza: rischi e benefici da conoscere

Attenzione: questo articolo vuole solamente fornirti delle indicazioni generali per introdurre un argomento su cui riceviamo molte domande. Poiché siamo tutte diverse, il consiglio...