Brooks Ghost 12, e corri felice

Tempo di lettura: 2 minuti

Fra i modelli Brooks, le Ghost sono sicuramente le più popolari e amate. Per la versatilità che hanno, per le prestazioni che garantiscono, perché sono scarpe che sanno adattarsi a moltissimi tipi di runner. I loro punti di forza, ulteriormente migliorati in questa dodicesima edizione, sono da sempre l’intersuola e la comodità della calzata, che però non sacrifica niente alle prestazioni.

Comodità, ancora più comoda

Correre con le Ghost è da sempre un’esperienza soprattutto molto molto comoda, oggi accentuata ancora di più dall’impiego nell’intersuola di DNA LOFT, una tecnologia capace di dare la massima morbidezza a ogni falcata. E se sono le prestazioni quelle che cerchi, l’intersuola in BioMoGo DNA è l’unica capace di adattarsi in maniera dinamica al tuo peso e al tuo stile di corsa: grazie infatti al materiale non-newtoniano di cui è composto (cioè un materiale che più viene compresso, più si irrigidisce), quando vuoi correre forte e “schiacci” di più le Ghost 12 si trasformano in scarpe corsaiole, per tornare più rilassate e morbide quando diminuisci la velocità.

Per rendere ancora più efficiente l’ammortizzazione c’è poi il Crash Pad segmentato, un sistema completamente integrato che si adatta a qualsiasi appoggio del piede, attutendo qualsiasi tipo di appoggio e generando comode transizioni tacco-punta, mentre il tuo piede è fasciato dalla tomaia dalla tomaia in Mesh ingegnerizzata con stampa 3D Fit.

Più sei felice, più vinci

Per Brooks il Personal Best non è un tempo ma è il livello di felicità. Per misurarlo e farti vincere, da oggi e per le prossime sei settimane sui canali ufficiali Instagram, Facebook e Strava raccogli le sfide che saranno lanciate, come correre una canzone in più, con nuovi amici, correre all’indietro oppure prima dell’alba. Decidi tu cosa ti rende più felice quando corri (a parte correre, ovviamente 🙃).
E poi con Brooks Best Fest si può vincere Ghost 12 in un’edizione super esclusiva e limitata.
Per partecipare al concorso ed essere uno dei 10 fortunati vincitori settimanali è sufficiente:
– Iscriversi al sito web dedicato 
– Raggiungere il proprio personalissimo obiettivo di corsa, fotografare il momento della
celebrazione e condividerlo sul proprio canale Instagram utilizzando l’hashtag #brooksbestfest e il tag @brooksrunningit.

Mostra quanto sei felice e vinci Brooks Ghost 12. E poi corri ancora più felice ❤️

CONDIVIDI
Martino Pietropoli (detto Tino Mar): la creatura Tino Mar, risultato di un esperimento riuscito non troppo bene, ha un suo laboratorio, ovviamente segreto, dal quale escono i progetti più disparati. L'importante è che siano barefoot. Appare come un tranquillo e serio professionista ma quando vede una scarpa a drop 0 perde il controllo ed esce a provarla correndo per strada. Prima però ha l'accortezza di annunciarlo su twitter. Condivide con BIG la possibilità di correre in fermo immagine ed è per questo l'altra faccia della stessa medaglia.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.