Barrette fatte in casa per tutti

Ci vuole pochissimo a preparare uno snack buonissimo in casa. Perché non provare?

Articoli correlati

Cosa c’è per cena? Il banana bread

Inizia una nuova rubrica che parla di cibo non solamente dal punto di vista nutritivo ma anche come appagamento dopo un allenamento, e risponde alla domanda "cosa c'è per cena?"

L’insalata di ananas e tacchino

Un'insalata con tacchino, ananas e tante delizie servite in modo semplice ma sorprendente.

Il latte di mandorla siciliano

Sorseggiato con del ghiaccio sotto il patio e un libro in mano guardando le onde. Ecco la vera Estate siciliana

L’alimentazione dopo l’allenamento

In che maniera e con cosa bisogna alimentarsi dopo un allenamento? Vediamo nel dettaglio come gestire l'allenamento anche nell'alimentazione
Iaia Guardohttp://www.maghetta.it
Si dice che, all'inizio, Lewis Carroll avesse scelto lei e che il romanzo si intitolasse Maghetta nel Paese delle Meraviglie ma lei, volendo rimanere nell'ombra per continuare i suoi progetti di conquista del mondo, rifiutò la parte di protagonista per lasciarla ad Alice. Dalle pendici dell'Etna, Maghetta cucina, fotografa, disegna e continua a progettare la conquista del mondo; infatti le sue giornate durano circa 144 ore (12 al quadrato). Per reggere questi ritmi infernali corre tutti i giorni almeno per un'ora, poteva essere altrimenti? È figlia di un grande maratoneta. Ha pubblicato per Mondadori scalando le classifiche e donando alla Ricerca per il Cancro il suo ricavato. Continua a scrivere, disegnare, cucinare, fotografare inarrestabilmente.

Tempo di lettura: 2 minutiFare le barrette in casa richiede davvero pochissimo tempo. Puoi personalizzarle come preferisci secondo i tuoi gusti e trovare la miscela perfetta. Uno snack sano, buono e goloso da mangiare al mattino o portare in ufficio. Dalla quinoa soffiata al riso sino ad arrivare al farro e tantissimi cereali soffiati. Dall’avena in fiocchi alle nocciole o mandorle ma anche anacardi o noci. Dalla frutta essiccata/disidratata più golosa e tropicale a quella classica e intramontabile come l’uvetta. Se metti nel campo cerca “barrette” ne vengon fuori davvero tante e per tutti i gusti. Totalmente veg o meno, morbide o croccanti sono sicura che qualcosa di tuo gusto lo troverai senza problemi.

Le barrette si conservano bene per giorni a patto che siano riposte in contenitori di latta o comunque in un luogo fresco e asciutto. Non umido, chiaramente. Puoi sostituire il burro con l’olio o preparare la granola sempre in pochissimo minuti; anche di quella abbiamo parlato diverse volte insieme. Fa tostare l’avena con la frutta secca, disidratata e una parte grassa -burro, olio, olio di cocco et similia- dentro il forno e via: vasetto di granola pronto e colazione per tutta la settimana organizzata. Puoi arricchirla poi con yogurt vari o diverse preparazioni.

L’Estate (grazie al cielo) volge al termine (sono sicula e ci sono ancora 90 gradi, ti prego comprendimi) e adesso al voglia di accendere i  fornelli e il forno aumenta. Se si tratta poi di prepararci golosità di tal tipo e organizzarci per tempo poi, come si fa a rinunciare?

Scrive una, lo sai se mi leggi da un po’, che anni fa era votata al junk food e all’alimentazione bella sregolata. Se mi avessero detto che avrei confezionato barrette, fatto granola e tostato l’avena mi sarei buttata a terra battendo i piedini e i pugnetti ridendo istericamente.

E invece poi con il tempo ho capito che non c’è proprio nulla da ridere. Sono stata una stupida. Ho smesso.

(non sempre, sia chiaro).

Dai fai le barrette e la granola e arrenditi!

La Ricetta

(ne vengon fuori 15-18 circa dipende dalla grandezza)

  • 80 grammi di mirtilli disidratati o cranberry (ma anche bacche di Goji)
  • 80 grammi di semi di zucca
  • 80 grammi di mandorle e nocciole (o entrambi)
  • 200 grammi di zucchero di canna
  • 100 ml di sciroppo d’acero
  • 125 grammi di burro
  • 250 grammi di fiocchi d’avena
  • un pizzico di sale, vaniglia, cannella se vuoi.

In una casseruola scalda il burro con lo zucchero fin quando è completamente sciolto. Togli dal fuoco e aggiungi i fiocchi d’avena e tutti gli ingredienti. Gira per bene con un cucchiaio di legno fin quando il composto è ben amalgamato. Adopera una teglia rettangolare o quadrata senza imburrare ulteriormente e livella con una spatola. Inforna a 180 già caldo per 25-30 minuti fin quando vedi che  è dorato. Lascia raffreddare completamente e fai trascorrere qualche ora prima di procedere al taglio delle barrette.

Trova il tuo mix perfetto e se ti va raccontacelo perché siamo proprio curiosi!

- Advertisement -
- Advertisement -

Altri articoli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Advertisement -

News più recenti

Riparte Fuorisoglia, riparti tu!

Riprende il nostro podcast “Fuorisoglia”: tante le novità che ti sveleremo nelle prossime settimane e sempre lo stesso divertimento!

Iniziare a correre da zero

Iniziamo un progetto in 6 "puntate" che ci accompagnerà alla My Deejay Ten di ottobre. E iniziamo dall'inizio: come iniziare a correre. Iniziamo? ;)

Riprendi a correre velocemente

Ricominciare a correre dopo le vacanze, il lockdown o un periodo di fermo è facile: basta seguire queste semplici regole

La regola dell’85%

A volte devi dare quasi il massimo per ottenere il massimo. Si chiama "La regola dell'85%" e sembra un paradosso. Ma non lo è.

Conosci te stesso per ripartire meglio

Ogni tanto è giusto fare il punto della situazione: come stai fisicamente? Sei pronto a fare il passo successivo? Come puoi saperlo? Facendo dei test e qui li trovi tutti!

Garmin Forerunner 745: tutto nuovo

Garmin ha presentato l'atteso Forerunner 745. Caratterizzato da altissimi contenuti tecnologici e funzionalità che aiutano ancora di più gli atleti.

Apple Watch si sdoppia ed è per tutti

Apple Watch arriva alla sua sesta versione. E mezzo.
- Advertisement -

Scelti dalla redazione

L’alimentazione dopo l’allenamento

In che maniera e con cosa bisogna alimentarsi dopo un allenamento? Vediamo nel dettaglio come gestire l'allenamento anche nell'alimentazione

Ti scrivo su Telegram

Nasce il canale ufficiale Runlovers su Telegram. Lì ti avviseremo in tempo reale sull’uscita di nuovi post, news, appuntamenti e approfondimenti.

I test per misurare le prestazioni

In questa puntata di Fuorisoglia parliamo di quali test fare per capire le tue prestazioni nella corsa. Come sta il tuoi fisico? Come puoi migliorarti? Dal più semplice al più complesso, saprai tutto!

I test per conoscere meglio il tuo corpo

Una serie di test per conoscere meglio la tua condizione fisica

La prova dei 10 chilometri “tranquilli”

Un test molto interessante da svolgere su 10 Km - distanza che unisce velocità e resistenza - per misurare il risultato dei tuoi allenamenti senza caricare troppo.

6 consigli per correre al mattino presto

Non è facile svegliarsi presto al mattino e correre. Ma se segui questi consigli è più facile.