Running with the cartoons

Quante volte ti abbiamo detto che correre è un po’ come tornare bambini? Un miliardo circa (scusaci).

Ci siamo detti allora che sarebbe stato bello non solo tornare bambini attraverso la corsa ma anche rivivere quelle emozioni attraverso qualcosa di più particolare come la memoria. E qual è una delle memorie più vivide della nostra gioventù, a parte i brutti voti a scuola e quello che ci voleva menare? Ma le sigle dei cartoni animati, ovviamente!

Eccotene qui una selezione curata da Pietro Paschino che confessa di abusarne ancora oggi. Che eterno ragazzo!

CONDIVIDI
Martino Pietropoli (detto Tino Mar): la creatura Tino Mar, risultato di un esperimento riuscito non troppo bene, ha un suo laboratorio, ovviamente segreto, dal quale escono i progetti più disparati. L'importante è che siano barefoot. Appare come un tranquillo e serio professionista ma quando vede una scarpa a drop 0 perde il controllo ed esce a provarla correndo per strada. Prima però ha l'accortezza di annunciarlo su twitter. Condivide con BIG la possibilità di correre in fermo immagine ed è per questo l'altra faccia della stessa medaglia.

2 COMMENTI

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.