Running with Lenny Kravitz

Il rock non è morto e Lenny sta benissimo. E ti fa correre fortissimo <3

“Non voglio cambiare il mondo, voglio solo offrire il dono che Dio mi ha dato e se qualcuno prova qualcosa, beh, è bello”.

Il dono di cui parla Lenny Kravitz è la sua capacità magica di creare melodie e di farti ballare, scatenare, riflettere, commuovere. Non ci sono molti registri espressivi lasciati inesplorati da Lenny: nel solco del rock ma deviando anche sul pop e nel jazz più classico, sembrano non esserci limiti per uno dei più grandi talenti musicali che abbiano mai suonato negli ultimi decenni.

Appassionatosi agli strumenti musicali sin da giovanissimo, Lenny ha imparato presto a suonarli praticamente tutti, tanto che i suoi dischi sono spesso interamente suonati da lui solo, che si alterna alla batteria, al basso, alla chitarra e al piano. Di polistrumentisti ce ne sono, ma capaci anche di inventare melodie così “catchy” – come direbbero in America (cioè capaci di essere raffinate e pop, potenti e complesse allo stesso tempo) non ce ne sono moltissimi.

E lui da quasi 30 anni è sempre capace di rinnovare un discorso iniziato dai suoi grandi padri musicali come Stevie Wonder, Jimi Hendrix, Prince, Bill Withers, Marvin Gaye, Pharoah Sanders, Miles Davis, John Lennon,  Bob Marley e tanti altri e fare diventare le loro melodie qualcosa di nuovo e diverso.

Forse Lenny non è un innovatore ma non è mica necessario esserlo sempre. Lenny è uno che suona da dio, che ha un’energia incredibile e che in fondo ha dedicato tutta la sua carriera a contraddire uno dei suoi più famosi successi: “Rock and Roll is dead”. No Lenny: il Rock and Roll sta benissimo, anche grazie a te.

(Photo: Instagram)

Altri articoli come questo

2 COMMENTS

  1. ooohhhhyeeah! complimenti! speravo di trovare la sua versione di Sexual healing, ma in effetti non e’ molto adatta ad una corsa :)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.