Radio Murakami

Il famoso scrittore giapponese conduce da qualche giorno uno show radiofonico in cui mescola ricordi, riflessioni e musica. Purtroppo in giapponese!

Haruki Murakami, il famoso scrittore giapponese che ci è molto caro perché ha scritto un bellissimo libro sulla corsa e perché corre da decenni, è diventato da poco anche dj. Beh, non immaginarti uno tipo Albertino: il termine “Dj” però è corretto perché da qualche giorno conduce in una radio giapponese il programma “Murakami Radio: Run & Songs” dove parla, racconta e soprattutto fa ascoltare la sua musica preferita, scelta dalla sua smisurata discoteca (qualcosa come 10.000 dischi).

La storia di Murakami è del resto profondamente legata alla musica: fino a poco prima di diventare scrittore (e di iniziare a correre) gestiva un locale a Tokyo in cui si suonava il jazz. Fu proprio quello stile di vita fatto di orari sballati, fumo e poco amore per il suo corpo che lo spinse a cambiare completamente vita e a darsi una regola maniacale che ha rispettato per tutta la vita: svegliarsi presto al mattino, correre, scrivere fino a una certa ora, leggere, dormire. Ripetere all’infinito.

E quando scrive o corre Murakami ascolta sempre musica. Quindi quando quelli di Tokyo FM l’hanno invitato per un’intervista e lui si è dimostrato così loquace e appassionato si sono detti “Perché no? Perché non fargli fare un programma?”.

Lui ha accettato e dal 5 agosto è in onda per 55 minuti. Unico ostacolo per noi italiani è la lingua, perché la trasmissione è in giapponese. Ma se lo capisci… buon per te!

(Illustrazione by ujiajat)

 

CONDIVIDI
Martino Pietropoli (detto Tino Mar): la creatura Tino Mar, risultato di un esperimento riuscito non troppo bene, ha un suo laboratorio, ovviamente segreto, dal quale escono i progetti più disparati. L'importante è che siano barefoot. Appare come un tranquillo e serio professionista ma quando vede una scarpa a drop 0 perde il controllo ed esce a provarla correndo per strada. Prima però ha l'accortezza di annunciarlo su twitter. Condivide con BIG la possibilità di correre in fermo immagine ed è per questo l'altra faccia della stessa medaglia.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.