New Balance FuelCell Impulse: il massimo con il minimo

Fino a che punto si può togliere a una scarpa pur conservandone e anzi esaltandone le doti corsaiole?

Prendi una scarpa da running e inizia a toglierci un po’ tutto. Le macchine di serie le preparano per la pista proprio così: tolgono l’aria condizionata, l’impianto audio, i sedili imbottiti, la tappezzeria. Lo spirito della sportività non ama le comodità: è essenziale, scarno, brutale.

Fortunatamente per te le New Balance FuelCell Impulse non sono brutali e scarne e sono di certo più comode di un sedile da competizione. Eppure lo spirito corsaiolo ce l’hanno tutto.

Pochi elementi, poche chiacchiere

Da cosa è fatta una scarpa? Da una suola e una tomaia, fine. Ovviamente anche la FuelCell Impulse è fatta così ma se la guardi bene c’è un apparente sbilanciamento fra la tomaia e la suola: la prima sembra un sottile velo che a malapena può contenere il tuo piede, mentre la seconda è possente e importante. Ricorda degli pneumatici da gara, non credi? In effetti l’assetto di queste New Balance è molto da gara.

C’è il minimo dispendio di materiale per contenere i pesi (solo 232.5 grammi!) e c’è un telaio (la suola) capace di scaricare potenza al suolo grazie alla leggerissima mescola REVlite. Il motore però ce lo devi mettere tu.

Addosso solo un velo

La sensazione più strana e piacevole ce l’hai quando le calzi. Le FuelCell Impulse ti fasciano saldamente ma la sensazione è quella di non avere altro che una calza un po’ elasticizzata e molto avvolgente. Sotto la pianta del piede intanto senti la suola e il suo spessore e soprattutto la reazione che ha a compressione. È un’ammortizzazione diversa dal solito: non ci affondi dentro e non ti vuole compiacere. Anzi: ha quel giusto grado di rigidità che ti fa capire che il suo comportamento su strada è sportivo, molto sportivo.

Se vuoi capire una suola prima ancora di correrci dondolati un po’ sui piedi restando fermo: se ti sembra di poterla comprimere poco sai che si tratta di scarpe reattive. E reattivo vuol dire una sola cosa: l’energia che scarichi in fase di rilascio va tutta a terra, per poi ritornarti indietro senza dispersioni. I tuoi piedi sono pistoni e la strada è la testata del cilindro su cui battono.

Istruzioni per l’uso

Le FuelCell Impulse sono scarpe da velocità e da medie percorrenze. Se non sei in peso forma e non particolarmente allenato è meglio andarci cauti. Il drop è contenuto (6 mm di differenza fra tacco e punta) e la reattività è elevata. In altre parole non c’è quasi mediazione fra pianta e suolo, a parte l’ammortizzazione naturale e secca dell’intersuola. Come già detto, quello che scarichi ti ritorna indietro.

Ma se sei molto allenato e hai una buona gamba puoi anche farci molti km, forse anche una maratona. E se non te la senti le FuelCell Impulse ti assistono nei lavori molto tecnici e nella velocità: fascianti e performanti non ti tradiscono mai. Come una macchina preparata da pista, quando le togli tutto resta l’essenza del divertimento.

Le New Balance FuelCell Impulse sono in vendita nei migliori negozi sportivi o sul sito New Balance al prezzo di 140 euro.

 

IN BREVE
Comodità
8
Estetica
9
Tomaia
9
Suola/intersuola
9
Peso percepito
9
Protezione
8
Rapporto qualità/prezzo
8
CONDIVIDI
Martino Pietropoli (detto Tino Mar): la creatura Tino Mar, risultato di un esperimento riuscito non troppo bene, ha un suo laboratorio, ovviamente segreto, dal quale escono i progetti più disparati. L'importante è che siano barefoot. Appare come un tranquillo e serio professionista ma quando vede una scarpa a drop 0 perde il controllo ed esce a provarla correndo per strada. Prima però ha l'accortezza di annunciarlo su twitter. Condivide con BIG la possibilità di correre in fermo immagine ed è per questo l'altra faccia della stessa medaglia.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.