JVC HA-ET90BT: wireless, impermeabili e per correrci (a lungo)

Senza fili, impermeabili e con una batteria molto geenerosa: ecco la carta d'identità dei nuovi JVC HA-ET90BT

Il loro nome è difficile da ricordare ma quello che fanno – e che ti lasciano fare – è facile da capire e ricordare: gli auricolari JVC HA-ET90BT sono wireless, sono studiati per chi fa sport, sono impermeabili e hanno una durata molto interessante, che con la ricarica portatile si allunga ancora di più. Ma andiamo con ordine.

Sempre in posizione

Gli auricolari HA-ET90BT sono stati disegnati in ogni componente per adattarsi comodamente all’orecchio e da lì non spostarsi, soprattutto quando sei in movimento perché fai sport o corri. Grazie infatti al gancio mobile in morbida gomma posto sull’auricolare, che ruota per adattarsi alla forma dell’orecchio, alla sporgenza rettangolare sul retro dell’auricolare e alla geometria verticale che si adatta alla forma dell’orecchio, gli auricolari stanno in posizione sempre.

Antipioggia

Mentre corri sudi e magari piove. Ecco perché gli HA-ET90BT hanno un grado di protezione IPX5 che ne certifica l’impermeabilità.

Due versioni

Sono disponibili in due versioni (di tre formati ciascuna, per adattarsi a ogni padiglione auricolare): standard – che isola dai rumori ambientali – e aperta – che ti fa sentire cosa succede attorno a te. I controlli sono sistemati nell’auricolare sinistro dove è presente anche il microfono per i comandi vocali.

Per correre a lungo

Gli auricolari HA-ET90BT hanno un’autonomia di 3 ore più altri due cicli di ricarica grazie alla loro custodia che è anche una ricarica portatile. E se ti alleni per più di 3 ore (oh, ma quanto ti alleni?) puoi fissare la custodia alla cintura e portarla con te.

Con il telecomando

Con l’app JVC Headphones Manager puoi usare il tuo cellulare come un telecomando e controllare il livello della batteria, e il selezionare le modalità audio (flat, bass e clear) e cercarli con la pratica funzione “find” che li farà suonare e illuminare.

Gli HA-ET90BT sono già disponibili a 179,99€.

CONDIVIDI
Martino Pietropoli (detto Tino Mar): la creatura Tino Mar, risultato di un esperimento riuscito non troppo bene, ha un suo laboratorio, ovviamente segreto, dal quale escono i progetti più disparati. L'importante è che siano barefoot. Appare come un tranquillo e serio professionista ma quando vede una scarpa a drop 0 perde il controllo ed esce a provarla correndo per strada. Prima però ha l'accortezza di annunciarlo su twitter. Condivide con BIG la possibilità di correre in fermo immagine ed è per questo l'altra faccia della stessa medaglia.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.