ASICS Gel-Nimbus 21, la storia continua

Un pezzo della vita di molti di noi, le ASICS Gel-Nimbus arrivano alla 21a edizione

In questi giorni è stata presentata a Los Angeles la nuova Porsche 911. Contemporaneamente ASICS presenta le nuove Gel-Nimbus, arrivate ora alla ventunesima versione.

Cosa c’entrano la Porsche 911 e le Gel-Nimbus? Niente perché la prima è un’auto sportiva e la seconda una scarpa ma molto perché entrambe accompagnano molti di noi da decenni. La Porsche è decisamente più vecchia e più costosa (purtroppo) ma come le Gel-Nimbus ha fatto parte della vita di molti di noi. La prima probabilmente sotto forma di poster, la seconda ai nostri piedi.

Perfezionamento continuo

Per continuare il parallelo, la Porsche è considerata un prodigio di ingegneria: migliora sempre. Come le Gel-Nimbus che ora integrano le più aggiornate tecnologie sviluppate in casa ASICS. Innanzitutto nell’ammortizzazione: l’intersuola è in FLYTEFOAM ™ PROPEL e
FLYTEFOAM ™ LYTE, che forniscono sensazioni simili a quelle di
una molla per una corsa più energica e leggera grazie alla deformazione a molla della prima e alla leggerezza della seconda.

Anche la tomaia è nuova ed è in Jacquard mesh con sovrapposizioni stampate in 3D per assicurare vestibilità e traspirabilità.

Per sempre

Studiate per runner neutri, le ASICS Gel-Nimbus sono un classico amatissimo. Hanno iniziato tantissimi runner alla corsa e hanno continuato a essere fedeli compagne per altrettanti. A ogni nuova versione si confermano sempre migliori e performanti e continuano a far parte della vita sportiva di molti di noi. Un po’ come la Porsche 911, e costano molto meno!

LEGGI ANCHE:
Di corsa a prendere l'aereo

La GEL-NIMBUS™ 21 sarà disponibile a partire dal 6 dicembre negli
ASICS retail e gli store online al prezzo di 180 euro.

CONDIVIDI
Martino Pietropoli (detto Tino Mar): la creatura Tino Mar, risultato di un esperimento riuscito non troppo bene, ha un suo laboratorio, ovviamente segreto, dal quale escono i progetti più disparati. L'importante è che siano barefoot. Appare come un tranquillo e serio professionista ma quando vede una scarpa a drop 0 perde il controllo ed esce a provarla correndo per strada. Prima però ha l'accortezza di annunciarlo su twitter. Condivide con BIG la possibilità di correre in fermo immagine ed è per questo l'altra faccia della stessa medaglia.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.