ASICS GEL-Kayano 25: la recensione

Venticinque anni sono un quarto di secolo, tantissimi se pensi all’evoluzione che può avere una scarpa da running e sono ancora di più le innovazioni che, in questi cinque lustri, ASICS ha inserito nelle Kayano. Perché, come dice il titolo, parliamo proprio delle ASICS GEL-Kayano 25.

Senza tanto girarci attorno, siamo di fronte al modello di punta per quanto riguarda le calzature supportive dell’azienda di Kobe.

Una volta si chiamavano “antipronazione” o, ancora più anacronisticamente, A4 ma adesso possiamo finalmente parlare di scarpe da running protettive, supportive, dedicate a chi – pronatore a diversi livelli – ha bisogno di un aiuto per ottimizzare e perfezionare l’appoggio del piede durante la corsa.

La sensazione principale della scarpa è l’equilibrio e la sensibilità dell’appoggio. Mi spiego: per le Kayano 25 è stato fatto un encomiabile lavoro in termini di equilibrio tra le diverse componenti e il risultato di tutto questo è un aumento della propriocezione, della sensibilità e naturalezza nel trovare l’appoggio giusto.

Tomaia e calzata

Le nuove Kayano 25 sono comodissime e, già dalla prima calzata, esprimono una sicura predisposizione per i lunghi allenamenti e questo implica: morbidezza, alta traspirazione, supporto, spazio in punta.

LEGGI ANCHE:
Su e giù per l’Etna

Proprio il “toe box” (l’area in punta della scarpa dove ci sono le dita) è estremamente confortevole e contribuisce – certamente non a caso – all’allargamento delle dita in appoggio. La tomaia in rete jacquard assicura la morbidezza e la traspirazione necessarie sia nelle calde giornate che nelle uscite più lunghe e difficoltose.

Le Kayano 25 non sono però delle infradito, e infatti accoppiano alla comodità un supporto – molto presente – proprio dove serve: al tallone. Il sistema MetaClutch, applicato esternamente alla tomaia, garantisce stabilità e un movimento “guidato” nella rullata del piede.

Intersuola e reattività

L’intersuola è realizzata nel nuovo materiale che, già da un po’ (e sempre di più), compare nelle scarpe da running ASICS: il FlyteFoam. In particolare – oltre al supporto DuoMax – troviamo il FlyteFoam Lyte che migliora il supporto e il FlyteFoam Propel che garantisce la giusta ammortizzazione.

E qui è necessario aprire una piccola parentesi: poche righe, non preoccuparti!

All’inizio ti parlavo di una maggiore sensibilità nell’appoggio e la tipologia di ammortizzazione è una delle componenti che la influenzano di più.
Non siamo infatti di fronte a una scarpa “molle” o “fluffosa”, anzi. Pur rimanendo molto confortevole, l’ammortizzazione è leggermente più secca rispetto al passato e la sensibilità ne trae moltissimo beneficio.

LEGGI ANCHE:
La Sportiva Vertical K: un razzo terra-aria

Il peso – nonostante i 336 grammi dichiarati – non si percepisce, grazie proprio a questa particolare sensibilità e alla flessibilità del FlyteFoam. Mentre il drop (differenziale tra tallone e punta) di 10 millimetri ci permette un appoggio leggermente più spostato verso l’avampiede, senza però essere troppo estremo.

In definitiva

Si vede che le GEL-Kayano 25 sono frutto di un lavoro fatto per i runner, con i runner. E tutte le tecnologie al loro interno concorrono per un unico scopo: farti correre meglio.
Il prezzo di listino è di 180 euro. Non sono certamente economiche ma sono allineate a tutte le altre scarpe del segmento Premium e, fortunatamente, si possono trovare già scontate. ;)

IN BREVE
Comodità
9
Estetica
8
Tomaia
8.5
Suola/intersuola
9.5
Peso Percepito
9
Protezione
9
Rapporto qualità/prezzo
8.5
CONDIVIDI
Sandro Siviero (detto BIG): vive, lavora, scrive e corre in una località sconosciuta a tutti, localizzata dall'intelligence in una non meglio definita area nelle terre di Mordor. Big è una sorta di entità grigia che tutto vede e tutto controlla. Essere mitologico, ai collaboratori di RunLovers è concesso vederlo solo in occasione delle festività nazionali della Papuasia e solo in fermo immagine. Cioè mentre corre.
 Qua dentro è quello che decide chi vive e chi muore e, per questo, noi lo amiamo di un amore disinteressato e spontaneo.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.