Women in run: la playlist tutta al femminile <3

Solo voci femminili da ogni parte del mondo. This is #girlpower!

CONDIVIDI

Magari pensi che qui a RunLovers scherziamo sempre e passiamo la giornata a fare battute e a divertirci e invece siamo serissimi e concentratissimi su quello che facciamo. Ma c’è sempre la musica in sottofondo e quando parte “Ain’t Nobody” di Chaka Khan non ce n’è per nessuno: ci si alza e si balla. Ma c’è anche “I will survive” di Gloria Gaynor e “We are family” delle Sisters Sledge.

Notato qualcosa? Sono tutte canzoni cantate da donne, e che donne. Ecco: questa settimana celebriamo le più belle voci femminili italiane e straniere per dire a tutte GRAZIE DI ESISTERE. Davvero: in quanto donne, in quanto creature, in quanto runner e, oggi, in quanto portatrici sane di voci incredibili.

Due ore di musica dai ritmi sempre diversi: dal funk al rock delle Hole, al pop delle All Saints e Natalie Imbruglia per finire… con “L’importante è finire” della suprema Mina che cede il passo solo a Nina Simone con “Feeling Good”, perché finita la tua corsa non puoi che sentirti benissimo.

Questa playlist è puro #girlpower. Noi la mettiamo su e ci andiamo a correre. Ci vediamo su qualche strada a correre: ci riconoscerai perché cantiamo e ci sbracciamo indecisi fra correre e ballare. Let’s dance! Ops: let’s run!

(Photo credits Clem Onojeghuo)

CONDIVIDI

Martino Pietropoli (detto Tino Mar): la creatura Tino Mar, risultato di un esperimento riuscito non troppo bene, ha un suo laboratorio, ovviamente segreto, dal quale escono i progetti più disparati. L’importante è che siano barefoot.
Appare come un tranquillo e serio professionista ma quando vede una scarpa a drop 0 perde il controllo ed esce a provarla correndo per strada. Prima però ha l’accortezza di annunciarlo su twitter.
Condivide con BIG la possibilità di correre in fermo immagine ed è per questo l’altra faccia della stessa medaglia.

2 COMMENTI

  1. SPETTACOLO! Sono una fan di molte playlist di Runlovers ma ogni volta sapete sorprendermi. Questa è spaziale, la adoro proprio, una selezione stupenda, il cui unico problema è che DAVVERO viene voglia di ballare e mentre corri è proprio un casino questo effetto perchè se ancheggi e ti verrebbe da puntare l’indice verso il cielo come nelle disco degli anni 70 la tecnica di corsa va a farsi benedire! Sapete cosa? echissenefrega!!! Let’s dance and run :-)

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here