Una colazione leggera e buonissima per te, RunLover!

Dal Nord Europa con furore

Articoli correlati

Cosa c’è per cena? Il banana bread

Inizia una nuova rubrica che parla di cibo non solamente dal punto di vista nutritivo ma anche come appagamento dopo un allenamento, e risponde alla domanda "cosa c'è per cena?"

L’insalata di ananas e tacchino

Un'insalata con tacchino, ananas e tante delizie servite in modo semplice ma sorprendente.

Il latte di mandorla siciliano

Sorseggiato con del ghiaccio sotto il patio e un libro in mano guardando le onde. Ecco la vera Estate siciliana

L’alimentazione dopo l’allenamento

In che maniera e con cosa bisogna alimentarsi dopo un allenamento? Vediamo nel dettaglio come gestire l'allenamento anche nell'alimentazione
Iaia Guardohttp://www.maghetta.it
Si dice che, all'inizio, Lewis Carroll avesse scelto lei e che il romanzo si intitolasse Maghetta nel Paese delle Meraviglie ma lei, volendo rimanere nell'ombra per continuare i suoi progetti di conquista del mondo, rifiutò la parte di protagonista per lasciarla ad Alice. Dalle pendici dell'Etna, Maghetta cucina, fotografa, disegna e continua a progettare la conquista del mondo; infatti le sue giornate durano circa 144 ore (12 al quadrato). Per reggere questi ritmi infernali corre tutti i giorni almeno per un'ora, poteva essere altrimenti? È figlia di un grande maratoneta. Ha pubblicato per Mondadori scalando le classifiche e donando alla Ricerca per il Cancro il suo ricavato. Continua a scrivere, disegnare, cucinare, fotografare inarrestabilmente.

Tempo di lettura: 2 minutiI pancake li abbiamo preparati insieme e anche i crumpet. Idee per la colazione, merenda e spuntino in realtà su RunLovers ce ne sono ormai, senza esagerare, centinaia. Dopo aver parlato di ganache e french toast, infinite idee per la colazione dolce e salata -che sia porridge o meno- è arrivato il momento dei: UAFFOL! Perché devi leggerlo così. I waffle (Uafffolll!) sono buonissimi e incredibilmente facili da fare. La macchinetta che occorre  per prepararli costa pochissimo e la trovi ovunque (sai che al Lidl con meno di venti euro la trovi, per esempio, ed è di ottima fattura? Su Amazon te le tirano dietro ma pure in un normalissimo negozio di elettrodomestici) di diversa forma e misura. A forma di cuore, tondi, quadrati e rettangolari poco importa. Alla domanda “ma si possono fare anche in padella?” ti rispondo di sì ma non verranno, onestamente, mai buoni come nella piastra.

Ma cosa sono i waffle buonissimi con lo yogurt, sciroppo d’acero, frutta fresca e secca e creme o marmellata? (e gelato? Non ne parliamo). Sono dei biscotti morbidi a cialda perfetti perché croccanti fuori e morbidissimi dentro. Vengono cotti in roventi piastre imburrate e sono tipici del Nord Europa, soprattutto in Belgio, Francia, Germania e Paesi Bassi. Magari li conosci sotto il nome di Gaufre.

La versione che oggi ti propongo è vegana perché senza portarla troppo le lunghe è una delle mie ricette preferite. Per carità gli originali con burro, latte e via discorrendo saranno buonissimi ma se questi, molto più leggeri, li hanno provati in tantissimi e sono piaciuti perché mai non proportela? Poi se vuoi anche quella originale -pesantina ma buonissima- non hai che da chiedermela tra i commenti (ma questa non te la farà rimpiangere ;-) ).

La Ricetta

Ingredienti per 4 waffle molto spessi, croccanti fuori e soffici dentro (l’ho detto che sono buonissimi?)

  • 200 ml di latte vegetale (mandorla, avena, soia, etc)
  • 160 grammi di farina 0 (o quella che preferisci)
  • 1 cucchiaino e mezzo di lievito
  • 60 ml di olio vegetale
  • 50 grammi di zucchero (puoi ometterlo e poi insaporire in un secondo momento con miele, sciroppo d’acero o agave, o qualsivoglia ingrediente tu preferisca)
  • Vaniglia o cannella (o spezie che decidi tu)
  • Per la versione cioccolatosa aggiungi un bel cucchiaio (ma anche di più) di cacao amaro in polvere ed è fatta!

zucchero a velo per decorare se vuoi

È talmente semplice la ricetta che quasi mi vergogno a dirla. Butti dentro una ciotola tutti gli ingredienti e con la frusta da pasticciere giri forte forte forte in modo da non lasciare grumi. Una volta fatto questo spennella con altro olio le pareti della macchinetta dei waffle sia sotto che sopra e versa al centro 2-3 cucchiai. Cuoci per almeno 4 minuti ma dipende dalla macchinetta. Non devono diventare marroni. Devono staccarsi comodamente dalle pareti e dopo la prima prova sono sicura che riuscirai a capire di che consistenza e cottura ti piacciono.

Spolverali con zucchero a velo e poi condiscili e adornali con tutte le meraviglie che ti piacciono. Frutta fresca, yogurt greco, frutta essiccata, acai in polvere, bacche, semi et infinito.

- Advertisement -
- Advertisement -

Altri articoli

6 COMMENTS

  1. Grazie per la ricetta :)
    L’ho provata povo fa ma qualcosa è andato storto.. perché quando ho aperto la macchinetta i waffle si sono divisi a metà, e sono rimasti appiccicati alle pareti sopra e sotto della macchinetta ?
    Son buoni lo stesso, ma esteticamente un disastro..

    • Ciao Aimee,
      scusa ma mi permetto di farti una domanda: hai oliato la piastra prima di versare l’impasto? Potrebbe essere quello il problema o molto più semplicemente che la cottura richiedesse più tempo. Purtroppo dipende da macchinetta a macchinetta e non si può effettivamente calcolare in modo esatto.
      Anche io ho fatto all’inizio di quei disastri! Prima con i pancake e poi con i waffle ma sono sicura che la seconda volta andrà già meglio. Piastra calda calda calda (ho detto calda?) e ben oliata e poi magari un minutino in più prima di aprire.
      Fammi sapere se hai voglia.
      A presto!

  2. Grazie per la ricetta :)
    L’ho provata povo fa ma qualcosa è andato storto.. perché quando ho aperto la macchinetta i waffle si sono divisi a metà, e sono rimasti appiccicati alle pareti sopra e sotto della macchinetta ?
    Son buoni lo stesso, ma esteticamente un disastro..

  3. Avevi ragione, l’ultima volta la piastra non era molto calda e forse l’avevo oliata troppo poco. Oggi sono venuti bene :)
    Grazie mille ☕

    • Aimee sono felicissima! Grazie infinite a te :*
      Li hai provati con il cacao? Se aggiungi qualche cucchiaiata di cacao amaro vengon fuori così cioccolatosi e buoni! Mamma mia che fame *_*

  4. Io faccio una ricetta mooolto simile (togliendo lo zucchero e con un po’ meno lievito), per dei simil pancake. A volte, aggiungo anche una banana. E Se li voglio più golosi, dopo aver messo il mio mezzo mestolo nella padella, aggiungo un cucchiaino di marmellata e poi un altro po’ di pastella in cima per ottenere un bel cuore dolce. Grazie Iaia! G

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Advertisement -

News più recenti

Riparte Fuorisoglia, riparti tu!

Riprende il nostro podcast “Fuorisoglia”: tante le novità che ti sveleremo nelle prossime settimane e sempre lo stesso divertimento!

Iniziare a correre da zero

Iniziamo un progetto in 6 "puntate" che ci accompagnerà alla My Deejay Ten di ottobre. E iniziamo dall'inizio: come iniziare a correre. Iniziamo? ;)

Riprendi a correre velocemente

Ricominciare a correre dopo le vacanze, il lockdown o un periodo di fermo è facile: basta seguire queste semplici regole

La regola dell’85%

A volte devi dare quasi il massimo per ottenere il massimo. Si chiama "La regola dell'85%" e sembra un paradosso. Ma non lo è.

Conosci te stesso per ripartire meglio

Ogni tanto è giusto fare il punto della situazione: come stai fisicamente? Sei pronto a fare il passo successivo? Come puoi saperlo? Facendo dei test e qui li trovi tutti!

Garmin Forerunner 745: tutto nuovo

Garmin ha presentato l'atteso Forerunner 745. Caratterizzato da altissimi contenuti tecnologici e funzionalità che aiutano ancora di più gli atleti.

Apple Watch si sdoppia ed è per tutti

Apple Watch arriva alla sua sesta versione. E mezzo.
- Advertisement -

Scelti dalla redazione

L’alimentazione dopo l’allenamento

In che maniera e con cosa bisogna alimentarsi dopo un allenamento? Vediamo nel dettaglio come gestire l'allenamento anche nell'alimentazione

Ti scrivo su Telegram

Nasce il canale ufficiale Runlovers su Telegram. Lì ti avviseremo in tempo reale sull’uscita di nuovi post, news, appuntamenti e approfondimenti.

I test per misurare le prestazioni

In questa puntata di Fuorisoglia parliamo di quali test fare per capire le tue prestazioni nella corsa. Come sta il tuoi fisico? Come puoi migliorarti? Dal più semplice al più complesso, saprai tutto!

I test per conoscere meglio il tuo corpo

Una serie di test per conoscere meglio la tua condizione fisica

La prova dei 10 chilometri “tranquilli”

Un test molto interessante da svolgere su 10 Km - distanza che unisce velocità e resistenza - per misurare il risultato dei tuoi allenamenti senza caricare troppo.

6 consigli per correre al mattino presto

Non è facile svegliarsi presto al mattino e correre. Ma se segui questi consigli è più facile.