Un paio di Pegasus per celebrare Mo Farah

CONDIVIDI

Mo Farah non ha deluso neanche in questi Mondiali di Atletica di Londra: ha dominato nei 10.000m dopo aver anche rischiato di cadere per un appoggio sbagliato del piede e dopo aver inferto a chi lo tallonava un’accelerazione finale bruciante.

Nike gli tributa adeguato onore con una edizione speciale delle sue Pegasus: rosse come il colore dell’Arsenal, la sua squadra del cuore, e con lo swoosh con l’Union Jack, bandiera di cui lui è fiero di portare l’onore e l’onere. In più il suo simbolo sulla linguetta: lui che mette le mani sulla testa a formare la M di “Mo”.

Un gesto che ho sempre pensato simboleggiasse un insetto (non sembrano delle antenne?), magari un qualche velocissimo e leggerissimo insetto africano e che invece gli è stato semplicemente suggerito da una commentatrice TV inglese durante le Olimpiadi del 2012, prendendo spunto da come facevano la M i Village People cantando YMCA. Ma non è una storia bellissima?

Tutti a fare la M di Mo con le sue Pegasus fiammanti ai piedi.

A 121 euro sul sito di Nike e nei migliori negozi.

CONDIVIDI

Martino Pietropoli (detto Tino Mar): la creatura Tino Mar, risultato di un esperimento riuscito non troppo bene, ha un suo laboratorio, ovviamente segreto, dal quale escono i progetti più disparati. L’importante è che siano barefoot.
Appare come un tranquillo e serio professionista ma quando vede una scarpa a drop 0 perde il controllo ed esce a provarla correndo per strada. Prima però ha l’accortezza di annunciarlo su twitter.
Condivide con BIG la possibilità di correre in fermo immagine ed è per questo l’altra faccia della stessa medaglia.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here